Advertisement
Advertisement

Prognosi di Osteosarcoma

Da , BPharm

La prognosi di sopravvivenza per la gente con osteosarcoma è stimata secondo la severità del tumore nell'osso. È separata in tre gruppi: Fase I, Fase II e Fase III. Ciascuno di questi sarà discusso più dettagliatamente qui sotto.

Fase I

Questa fase è la meno fase comune da accadere in pratica e comprende l'osteosarcoma centrale parosteal e di qualità inferiore. La prognosi per le persone con la Fase I è eccellente a >90% con ampia resezione.

Fase II

Questa fase dei tumori può differire significativamente in termini di sia dimensione che posizione in cui si presentano nell'organismo. Include i tumori nella tibia, femore e bacino come pure le ossa intorno alla spalla e nella mascella.

La prognosi di osteosarcoma della Fase II varia notevolmente, dovuto le grandi differenze che possono essere possibili fra i tumori di questa fase. Questi fattori possono pregiudicare la prognosi della malattia:

  • Dimensione del tumore
  • Posizione del tumore
  • Tumore di Cxcr4-positive
  • Tumore di Her2-positive
  • Grado di P-glicoproteina
  • Tempo alle metastasi
  • Grado di necrosi dopo chemioterapia

I fattori Patologici quali Cxcr4-positive, Her2-positive e la P-glicoproteina sono importanti per la prognosi poichè pregiudicano il modo che il tumore si sviluppa e che reagisce al trattamento.

Più lungo il tempo alle metastasi, migliore la prognosi diventerà. Quando il tempo è di più di 12 mesi, una differenza comincia ad essere evidente ma oltre 24 mesi la prognosi migliora significativamente. Tuttavia, è ancora preferibile avere meno metastasi che quelli con tempo maggiore.

La migliore prognosi comprende due o meno noduli metastatici con una durata i maggiori di 24 mesi. Il Tasso di sopravvivenza è circa 50% dopo due anni, 40% a 5 anni e 20% a 10 anni. La prognosi è solitamente peggiore quando le metastasi sono sia locali che regionali.

Il grado di necrosi dopo il trattamento con la chemioterapia neoadjuvant è egualmente indicativo della prognosi. La maggior proporzione di morte delle cellule, meglio la prognosi si pensa che sia. Per Contro, se c'è un piccolo grado di necrosi, la prognosi è probabile essere più bassa.

Fase III

Questa fase di osteosarcoma comprende le metastasi nel polmone. Mentre la prognosi dipende da parecchi fattori dipende solitamente dal numero delle metastasi, del respecatability e del grado di necrosi del tumore primario, la prognosi non molto nella promessa, con un tasso di sopravvivenza globale approssimativo per questa fase di 30%.

Ulteriore Informazione

I neoplasma Maligni delle ossa e delle articolazioni si pensano che rappresentino una proporzione di morti del cancro in bambini, sebbene l'importo non sia conosciuto.

I Tassi di mortalità sono stati migliorare continuo con ogni anno di passaggio recentemente, con un declino 1,3% annualmente. Ulteriormente, i tassi di sopravvivenza a lungo termine hanno apportato i miglioramenti drastici verso la fine dello XX secolo e nel 2009 la probabilità globale di sopravvivenza era circa 68%.

Oltre ad una proporzione elevata dei bambini che sono influenzati dall'osteosarcoma, c'è egualmente un secondo picco di incidenza nella popolazione anziana. Nella maggior parte dei casi, questo è associato con una causa secondaria di fondo. Un esempio di questa patologia è la malattia di Paget dell'osso.

[Ulteriore Lettura: Osteosarcoma]

Last Updated: Mar 30, 2015

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski
Comments
The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post