Che Cosa è Choroideremia?

By Keynote ContributorDr. Mariya Moosajee Consultant Ophthalmologist, Moorfields Eye Hospital
UCL Institute of Ophthalmology

Choroideremia (CHM) è una malattia dell'occhio genetica rara che pregiudica la retina, che è l'area alla parte posteriore dell'occhio che elabora tutti noi studia i segnali che sono inviati al cervello tramite nervo ottico.

Le influenze di Choroideremia circa 1 in 50.000 persone ed è causata da un difetto genetico in un singolo gene chiamato il gene di CHM, che è situato sul Cromosoma X.

I pazienti Maschii manifestano il modulo d'abbaglio severo della malattia e soffrono da una degenerazione retinica progressiva con obliterazione dell'indicatore luminoso che percepisce le celle (fotoricettori), le loro celle di sostegno (l'epitelio retinico del pigmento) e la parte dell'offerta di sangue a questi livelli retinici (il coroidico).

La retina arancio sana è persa e lo sclera bianco pallido (camice dure dell'occhio) può essere veduto quando esaminate l'occhio. Le Femmine sono portafili ed in gran parte inalterato, comunque possono sviluppare i sintomi delicati di danno visivo, quale cecità notturna, in più negli stadi avanzati di vita.

Eredità di Choroideremia

Un genitore commovente ha una probabilità di 50% di passare il gene difettoso di CHM ai loro bambini, sebbene mentre è posizionato sul Cromosoma X, i maschi commoventi possano passare soltanto il gene di malattia ai loro derivati (in modo da diventano portafili) ed ai non loro figli. I portafili Femminili hanno un rischio di 50% di passare la malattia ai loro figli.

Il gene di CHM e come funziona

Il gene di CHM codifica una proteina chiamata Scorta Protein-1 di Rab (REP1). Questa proteina funziona in tutte le nostre celle contribuendo a muovere altre piccole proteine avanti e indietro (chiamate Rabs) alla loro destinazione corretta in modo da possono intraprendere il loro ruolo, come permettere che le sostanze nutrienti passino attraverso le celle ed i prodotti di eliminazione dei rifiuti.

Se queste piccole proteine non possono essere trasportate alla loro posizione corretta per compiere il loro processo, le celle possono morire di fame ed i residui sviluppano causare la morte delle cellule e di danno. Gli Esseri Umani sono fortunati avere una seconda copia della Scorta Protein-2 di Rab chiamata REP1 (REP2), che funziona bene per trasportare Rabs in tutte le celle del nostro organismo eccezione fatta per la retina.

I fotoricettori e l'epitelio retinico del pigmento hanno un sottoinsieme delle proteine di Rab che preferiscono essere accompagnate da REP1 sopra REP2. Di Conseguenza, in presenza di un gene difettoso di CHM con mancanza di REP1, c'è un'accumulazione di Rabs che non possono funzionare giustamente e questo piombo ad una malattia retinico-specifica che causa la cecità in una persona altrimenti misura ed in buona salute.

Sintomi di Choroideremia e progressione di malattia

In pazienti maschii commoventi, il primo sintomo di CHM è cecità notturna, che è notata il più comunemente nella prima infanzia a partire fin da cinque o sei anni.

La malattia continua a progredire in perdita del campo di visibilità periferico, questa si presenta ad una tariffa veloce relativa nell'adolescenza recente e nel primi anni Venti, lasciante il paziente con soltanto una piccola zona della visione centrale “del tunnel„.

La tariffa del declino diminuisce ma la degenerazione retinica continua a progredire lentamente durante le prossime decadi, pazienti perde la percezione tridimensionale, la percezione del colore e definitivo la perdita di visione centrale con cecità completa nei loro anni '50 ed anni sessanta.

Sia la tariffa della progressione di malattia che il grado di perdita visiva sono variabili fra quelle influenzate, anche all'interno della stessa famiglia.

I portafili Femminili sono solitamente inalterati, ma alcuni avvertono più successivamente i sintomi di cecità notturna nella vita con una certa perdita irregolare nella visione. Ciò accade perché malgrado le donne che hanno due Cromosomi X, uno è passato fuori in ogni cella per assicurare che la quantità corretta di prodotto del gene (proteina) stia producenda.

Questo trattamento è casuale, chiamato X-inactivation o lyonization e mezzi se il Cromosoma X sano è inattivato, quindi il Cromosoma X che porta il gene difettoso di CHM impedirà la funzione normale in quella cella retinica particolare che piombo alla malattia in una distribuzione irregolare.

Diagnosi del choroideremia

Una diagnosi può essere fatta da un oftalmologo con un interesse dello specialista nella malattia dell'occhio genetica.

Avranno la competenza per interpretare la cronologia paziente, i segni dall'esame clinico e dalle indagini quale l'elettrofisiologia, il autofluorescence del fondo e la tomografia ottica della coerenza. Ma infine, una prova genetica per schermare il gene di CHM per le mutazioni è richiesta per fare una diagnosi definitiva.

Ci sono stati casi rari dei pazienti con un aspetto retinico simile a CHM, ma sopra test genetico hanno indicato le mutazioni in geni differenti conosciuti per causare altri dystrophies retinici, quale RPE65.

Un Altro stato genetico ha chiamato l'atrofia roteata, che è un errore innato di metabolismo, simili funzionalità cliniche delle visualizzazioni a CHM. È causato dalle mutazioni nel gene dell'amminotransferasi del chetoacido dell'ornitina (AVENA) trovato sul cromosoma 10.

I Pazienti mostrano un aumento nei livelli del plasma di ornitina, tuttavia, la riduzione dell'arginina dell'amminoacido della dieta impedisce la progressione di malattia. Ciò evidenzia la necessità di vedere uno specialista in moda da potere diagnosticare correttamente CHM.

Opzioni di Trattamenti

Non c'è corrente maturazione o il trattamento efficace per CHM. Molta ricerca è in corso cercare un possibile e la terapia sostenibile e là è una serie di approcci basati a gene di promessa in sviluppo.

In Primo Luogo, l'uso di una droga ha amministrato oralmente ai pazienti, che ha la capacità di ignorare una mutazione genetica specifica, chiamati una mutazione di assurdità, è stato usato che introduce un segnale di arresto anormale nel gene di CHM. Le mutazioni di Assurdità rappresentano più di 30% di CHM.

La Consegna di terapia genica virale alla retina dei pazienti con CHM è corrente nei test clinici iniziali di fase 2 nel REGNO UNITO, negli STATI UNITI e nel Canada per valutare l'efficacia del trattamento.

Conclusione

Choroideremia è una malattia retinica genetica rara, che causa la cecità in maschi durante il medio evo. Ancora abbiamo molto da capire circa come il difetto biochimico causa la malattia retinico-specifica e se ha qualunque effetti nascosti sul resto dell'organismo.

Recentemente, ci sono stati suggerimenti che i pazienti di CHM possono essere a rischio dei livelli elevati del colesterolo o del grasso di sangue e questo è corrente nell'ambito di ricerca come componente degli studi dettagliati di storia naturale.

CHM è stato usato come degenerazione retinica del prototipo per sviluppare le terapie geniche innovarici e quindi, ha fornito molta speranza per quelle influenzate la malattia ma anche i pazienti i simili disordini retinici ereditati.

Collegamenti Importanti

Per le famiglie, gli amici ed i pazienti con CHM, ci sono una serie di organizzazioni che possono fornire più informazioni sulla circostanza, ricercare e supportare:

Riferimenti

  1. Scheda pratica Clinica del gene di Moosajee M. et al. per: choroideremia. Ronzio Genet di EUR J. 2014 Aprile; 22(4). doi: 10.1038/ejhg.2013.183. PMID: 23963298
  2. Salvataggio Funzionale di Moosajee M. et al. del trattamento seguente REP1 con PTC124 e del derivato novello PTC-414 nei fibroblasti umani di choroideremia e nel modello assurdità-mediato di zebrafish. Di Genet di Ronzio Mol. 15 agosto 2016; 25(16): 3416-3431. PMID: 27329764 (riassunto di Disposizione: http://atlasofscience.org/treating-nonsense-may-be-a-cure-for-the-blinding-disease-choroideremia/)
  3. MacLaren CON RIFERIMENTO et al. a terapia genica Retinica in pazienti con il choroideremia: risultati iniziali da un test clinico di fase 1/2. Lancetta. 29 marzo 2014; 383(9923): 1129-37. PMID: 24439297

Ringraziamenti

Lotta per vista - Qualcuno nel mondo diventa cieco ogni cinque secondi. La Nostra missione è di fermare la perdita di vista nelle sue piste. Costituendo un fondo per la ricerca aprente la strada dell'occhio, stiamo creando un futuro che ognuno può vedere.

  • Ospedale dell'Occhio di Moorfields
  • Istituto di UCL di Oftalmologia
  • Le Fondamenta di Ricerca di Choroideremia

Circa Dott. Mariya Moosajee

Oftalmologo del Consulente, Ospedale dell'Occhio di Moorfields, Grande Ospedale della Via di Ormond per i Bambini e l'Istituto di Oftalmologia, Londra REGNO UNITO di UCL

Il Dott. Mariya Moosajee è un Oftalmologo del Consulente che si specializza nella Malattia Dell'occhio Genetica all'Ospedale dell'Occhio di Moorfields, al Grande Ospedale della Via di Ormond per i Bambini e l'Istituto di UCL di Ophthalmology.She laureato nel 2003 con gli Onori della Prima Classe nella Biochimica e nella Genetica Molecolare nel 2000, alla Medicina (MBBS) ed ha ricevuto il suo PhD in Oftalmologia Molecolare nel 2009 tutto dall'Istituto Universitario Imperiale Londra.

Il Dott. Moosajee è egualmente uno scienziato del clinico e piombo il suo proprio gruppo di ricerca all'Istituto di UCL dell'Oftalmologia. È un Conferenziere Clinico Senior e tiene un'Amicizia Clinica dello Sviluppo della Ricerca della Fiducia di Wellcome.

Il Suo interesse dello specialista sta capendo la base molecolare del maldevelopment oculare e dei dystrophies retinici ereditati, facendo uso dei modelli di malattia di zebrafish e delle celle retiniche derivate cellula staminale pluripotent incitate essere umano. Through dividendo le vie molecolari e cellulari della malattia, il Dott. Moosajee ed il suo gruppo hanno identificato gli obiettivi terapeutici potenziali e le strategie sviluppate del trattamento, compreso la terapia di soppressione di assurdità, che è di traduzione ed applicabile a una vasta gamma di disturbi della vista ereditati.

Lo scopo finale del Dott. Moosajee è di migliorare le vite dei pazienti con la malattia dell'occhio genetica direttamente migliorando la diagnosi genetica, capendo la storia naturale della malattia facendo uso delle tecniche di rappresentazione di alta risoluzione e sviluppando i trattamenti novelli per ricambiare queste malattie d'abbaglio.

Last Updated: Apr 21, 2017

Advertisement

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post