Advertisement

Che Cosa è la Neutropenia?

Da Dott. Tomislav Meštrović, MD, PhD

I granulociti di Neutrophilic (o neutrofili) sono i leucociti di circolazione più abbondanti in esseri umani che svolgono un ruolo fondamentale nella risposta immunitaria innata. Queste celle sono reclutate rapido quando l'infiammazione è presente ed il loro ruolo primario è di uccidere i microrganismi d'invasione via la fagocitosi dalla versione degli enzimi e delle proteine granulari preformati come pure dalla produzione di un intervallo delle specie dell'ossigeno.

La Neutropenia può essere definita come la riduzione del numero assoluto dei neutrofili nella circolazione sanguigna. La circostanza può essere acuta o cronica ed il più spesso è veduta come conseguenza dei disordini autoimmuni, dei trattamenti di chemioterapia o delle reazioni di droga avverse, sebbene possa inoltre essere veduto come parte delle sindromi congenite della neutropenia.

Regolamento Omeostatico dei conteggi del neutrofilo di sangue

I conteggi dei globuli Stabili del neutrofilo sono non statici, ma piuttosto un risultato di un sistema di feedback altamente dinamico. L'omeostasi del Neutrofilo è mantenuta tramite un bilanciamento delicato fra il granulopoiesis (produzione dei granulociti), archiviazione e versione del midollo osseo, margination in vasi sanguigni, spazio e la distruzione.

I Neutrofili sono prodotti dentro i cavi ematopoietici sparpagliati all'interno dei seni venosi del midollo osseo. La differenziazione dei granulociti è regolamentata dall'espressione sincronizzata dei fattori di trascrizione mieloidi fondamentali, con i granulociti ed i macrofagi che si differenziano da una cella comune del progenitore.

Il Neutrofilo include gli esseri umani in buona salute è regolamentato da una miriade dei fattori ambientali e genetici, la maggior parte di cui ancora rimangono sconosciuti. La presenza di neutropenia severa evidenzia il ruolo vitale del neutrofilo, con la sua panoplia dei meccanismi di difesa usati per contenere ed uccidere i microrganismi patogeni.

Definizione ed epidemiologia di neutropenia

Secondo gli orientamenti, la neutropenia può essere caratterizzata clinicamente come la neutropenia delicata con un conteggio assoluto del neutrofilo di 1000-1500/μL, la neutropenia moderata con un conteggio assoluto del neutrofilo di 500-1000/μL, o neutropenia severa con un conteggio assoluto del neutrofilo di di meno che 500/μL.

La definizione esatta della neutropenia febbrile varia, ma generalmente è definita come la presenza di febbre più superiore a 38.3°C con un conteggio assoluto del neutrofilo di meno che 1000/μL. È uno degli eventi avversi più seri in pazienti con le malignità ematologiche che subiscono la chemioterapia e la progressione rapida potenziale delle infezioni le rende un'emergenza medica vera.

La Neutropenia è spesso un'individuazione secondaria in un paziente che ha disordini ematologici stanti alla base significativi. La neutropenia Acuta sorge rapidamente quando l'uso del neutrofilo è rapido e produzione alterato; per contro, la neutropenia cronica è un risultato di produzione diminuita, della distruzione aumentata o di eccessivo sequestro splenico dei neutrofili, spesso durando tre mesi o più.

Secondo la Registrazione Nazionale Francese delle Malattie Primarie di Immunodeficienza, tutti i casi della neutropenia congenita si presentano a 6,2 casi per milione. La neutropenia Febbrile continua a rappresentare una causa significativa della morbosità, della mortalità e della perdita economica in pazienti che ricevono la chemioterapia del cancro.

La Cura per i pazienti con la neutropenia principalmente è basata sulle misure complementari, consideranti la causa, la severità e la durata della neutropenia. Febbre e varie infezioni che accadono mentre le complicazioni della neutropenia necessitano il trattamento specifico e mirato a. L'approccio Chirurgico non è indicato solitamente, anche se può essere impiegato in determinati contesti.

Sorgenti

  1. http://www.liai.org/files/288.pdf
  2. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1070837/
  3. http://asheducationbook.hematologylibrary.org/content/2004/1/63.full
  4. http://asheducationbook.hematologylibrary.org/content/2012/1/174.long
  5. http://www.gics.com.au/resources/OncEmergencies_FebrileNeutropenia_COK.pdf
  6. Klein C. Neutropenia - Un'Emissione di Ematologia/Cliniche Oncologiche dell'America settentrionale. Scienze di Salubrità di Elsevier; 2012.

[Ulteriore Lettura: Neutropenia]

Last Updated: Mar 18, 2015

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski
Comments
The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post