L'Alimento gradisce una droga inducente al vizio per qualche gente

I Ricercatori negli Stati Uniti hanno trovato che gli stessi circuiti del cervello sono implicati quando la gente obesa riempie i loro stomaci come quando i tossicomani pensano alle droghe e la scoperta che dicono suggerisce un'associazione fra l'eccesso di cibo e la dipendenza.

Il Dott. Gene-Jack Wang del Dipartimento Per L'Energia di Stati Uniti il Centro Nazionale del Brookhaven Per Neuroimaging Di Traduzione in New York, dice che hanno voluto sapere perché, quando la gente è già piena ancora continuano a mangiare molto.

Il Dott. Wang dice che hanno simulato il trattamento che ha luogo quando lo stomaco è pieno ed ha veduto per la prima volta la via dallo stomaco al cervello che gira "OFF" il desiderio del cervello di continuare a mangiare.

Wang ed il suo gruppo hanno esaminato sette volontari obesi che avevano fatti impiantare gli stimolatori gastrici per un - due anni, un'unità che inganna l'organismo nel pensiero dello stomaco è piena.

Come uno stimolatore cardiaco, il simulatore fornisce i bassi livelli di stimolo elettrico al nervo vago, inducendo lo stomaco ad espandere e produrre i peptidi che inviano i messaggi “di pienezza„ al cervello.

I sette pazienti hanno ricevuto due scansioni di cervello (PET) separate di tomografia a emissione di positroni due settimane a parte: uno con lo stimolatore gastrico sopra, l'altro con lo stimolatore fuori.

I Partecipanti non sono stati detti se il loro stimolatore era inserita/disinserita e prima delle scansioni, oggetti sono stati iniettati con un modulo radioattivo contrassegnato di glucosio, che lo scanner potrebbe tenere la carreggiata per riflettere il metabolismo del cervello.

Poi hanno usato una scansione dell'ANIMALE DOMESTICO per vedere quali parti del cervello attivato quando lo stimolatore è stato attivato.

Egualmente hanno interrogato con attenzione i loro volontari, tutti di chi erano molto obesi, circa perché e quando essi overate.

I volontari avevano tutto il genuino fame quando le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO sono state condotte poichè stavano digiunando per 16 o 17 ore e lo stimolatore sono riuscito a farle per ritenere meno affamati.

I ricercatori avevano supposto che l'area attivata del cervello deve essere nel centro di sazietà, presunto nell'ipotalamo, ma in effetti non hanno veduto l'attività là.

L'attività è stata veduta in tutte le aree del cervello, particolarmente nell'ippocampo, la regione collegata all'apprendimento, memoria, impulso del motore e sensitivo e comportamento emozionale.

I ricercatori dicono che l'ippocampo era 18 per cento più attivo quando lo stimolatore gastrico era sopra.

Gli stimolatori egualmente hanno inviato i messaggi di sazietà ai circuiti del cervello nella corteccia e nello striatum orbitofrontal, che sono stati collegati al bisogno e desiderano nelle persone dedite di cocaina.

Il Dott. Wang dice che questo fornisce ulteriore prova della connessione fra l'ippocampo, le emozioni ed il desiderio mangiare e dà la nuova comprensione nei meccanismi da cui la gente obesa usa l'alimento per lenire le loro emozioni.

I ricercatori ritengono che l'individuazione possa aiutare nello sviluppo di trattamenti più efficaci per l'obesità che è un problema in continuo aumento in molte parti del mondo sviluppato.

Lo studio è pubblicato negli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze.

Advertisement