Lo Sforzo causa il deterioramento del corpo intero

Solleciti, per metterlo senza mezzi termini, è cattivo per voi. Può uccidervi, in effetti. Uno studio ora rivela che deterioramento di cause di sforzo in tutto dalle vostre gomme al vostro cuore e può rendervi più suscettibile di tutto dal raffreddore di cancro.

Grazie alla nuova ricerca che attraversa le discipline della psicologia, della medicina, della neuroscienza e della genetica, i meccanismi che sono alla base della connessione stanno essendo rapido capiti.

Le prime bugne al collegamento fra lo sforzo e la salubrità sono state fornite negli anni 30 da Hans Selye, il primo scienziato per applicare semplicemente la parola “sforzo„ - poi un termine di assistenza tecnica agli sforzi sperimentati dagli organismi viventi nelle loro lotte per adattarsi e fare fronte a in corso d'evoluzione.

Una delle scoperte importanti di Selye era che il cortisol dell'ormone di sforzo ha avuto un effetto a lungo termine sulla salubrità dei ratti.

Il Cortisol è stato considerato uno dei colpevoli principali nella connessione di sforzo-malattia, sebbene svolgesse un ruolo necessario nell'aiuto noi facesse fronte alle minacce. Quando un animale percepisce il pericolo, scosse di un sistema nel congegno: Una reazione a catena dei segnali rilascia i vari ormoni - specialmente epinefrina (“adrenalina "), noradrenalina e cortisol - dalle ghiandole surrenali sopra ogni rene.

Questi ormoni amplificano la frequenza cardiaca, aumentano la respirazione ed aumentano la disponibilità di glucosio (combustibile cellulare) nel sangue, quindi permettendo “alla reazione famosa di volo o di lotta„.

Poiché queste risposte catturano molta energia, il cortisol dice simultaneamente altri trattamenti fisici costosi - compreso digestione, la riproduzione, la crescita fisica ed alcuni aspetti del sistema immunitario - per chiudere o rallentare.

Quando le occasioni combattere o fuggire sono rare e le minacce passano rapidamente, il termostato dello sforzo dell'organismo regola di conseguenza: I livelli del Cortisol ritornano al riferimento (richiede 40-60 minuti), il riassunto degli intestini che digerisce l'alimento, la scossa degli organi sessuali nuovamente dentro il congegno ed il sistema immunitario riattiva combattere le infezioni.

Ma i problemi accadono quando gli sforzi non diminuiscono - o quando, per varie ragioni, il cervello percepisce continuamente lo sforzo anche se non è realmente là.

Lo Sforzo comincia con la percezione del pericolo dal cervello e sembra che lo sforzo continuato possa realmente influenzare il cervello per percepire il più pericolo alterando le strutture del cervello come quelli di cui governi la percezione e la risposta alla minaccia. L'esposizione Prolungata a cortisol inibisce la crescita di nuovi neuroni e può causare la crescita aumentata dell'amigdala, della parte del cervello che i comandi temono e di altre risposte emozionali.

Il risultato finale è aspettativa intensificata di e l'attenzione alle minacce nell'ambiente. Gli ormoni di Sforzo egualmente inibiscono la crescita del neurone in parti dell'ippocampo, un'area del cervello essenziale nella formazione delle memorie nuove. In questo modo, lo sforzo provoca i danni di memoria ed altera la capacità del cervello di mettere le memorie emozionali nel contesto.

Pensi questo modo: Troppi sforzo e voi dimenticano di non agitarsi.

Questi cambiamenti del cervello sono pensati da alcuni ricercatori per essere al centro del collegamento fra lo sforzo e la depressione - una delle conseguenze della salubrità più devastanti dello sforzo - come pure disordine post - traumatico di sforzo (PTSD).

Sebbene quando pensiamo ai fattori di sforzo potremmo pensare alle grandi cose come abuso, la malattia, divorzio, addoloranteci, o ottenente infornato, ora è conosciuto che le piccole cose - traffichi, politica del posto di lavoro, i vicini rumorosi, una lunga fila al gruppo illuminazione diffusa - possono aggiungere ed avere un simile impatto sul nostro benessere e sulla nostra salubrità.

La Gente che riferisce gli irritanti secondari nelle loro vite egualmente ha problemi sanitari più mentali e più fisici che coloro che incontra meno controversie. E la ricerca recente indica che PTSD può essere il risultato dei fattori di sforzo che aggiungono come le particelle elementari, ricostruente il cervello di plastica in un cumulativo piuttosto che una volta per tutte un modo.

Ma il più noti degli impatti della salubrità dello sforzo sono sul cuore.

L'idea che sollecita direttamente causa la coronaropatia è stata intorno dagli anni 50; sebbene una volta che discutibile, il collegamento sforzo-cardiaco diretto ora sia ben documentato da molti studi. Per esempio, gli uomini che hanno affrontato gli sforzi cronici sul lavoro o a casa hanno eseguito una probabilità più d'altezza 30 per cento della morte nel corso di uno studio di nove anni; in un altro studio, le persone che riferiscono la negligenza, l'abuso, o altri fattori di sforzo nell'infanzia erano oltre tre volte più probabili delle persone non sforzate sviluppare la malattia di cuore nell'età adulta.

Aggiungendo l'insulto alla lesione, lo sforzo può anche avere un effetto selfperpetuating. La Depressione e la malattia di cuore, per esempio, sono non solo i risultati dello sforzo, ma anche cause dello sforzo (più). Di Conseguenza, l'organismo cronicamente sollecitato può comparire di meno come un termostato che come un altoparlante lamentantesi collocato troppo vicino ad un microfono - un ciclo di feedback in cui la risposta di sforzo esce di controllo, accelerante il declino fisico con l'età.

La prova Crescente indica che la nostra sensibilità per sollecitare mentre gli adulti già “è sintonizzato,„ per così dire, nell'infanzia. Specificamente, la quantità di sforzo incontrata nella vita in anticipo sensibilizza un organismo ad un determinato livello di forza maggiore; gli alti livelli dello sforzo iniziale di vita possono risultare nell'ipersensibilità per sollecitare più successivamente come pure alla depressione adulta.

Una cronologia di vari fattori di sforzo quale abuso e la negligenza nella vita in anticipo sono una caratteristica comune di quelle con la depressione cronica nell'età adulta, per esempio.

Alla McGill University a Montreal, Michael J. Meaney ed i suoi colleghi hanno studiato i ratti dell'infante e della madre, facendo uso di comportamento materno del ratto come modello dello sforzo iniziale di vita e delle sue ramificazioni successive in esseri umani. La variabile di tasto nel mondo del nurturance del ratto sta leccando e governando. La Prole delle madri del ratto che naturalmente leccano e governano i loro cuccioli molto è fatta sussultare meno facilmente come adulti e mostra meno timore del romanzo o delle situazioni minacciose - cioè meno sensibilità da sollecitare - che la prole delle madri meno protettive.

La stessa cosa è vero per la prole delle madri naturalmente meno protettive che sono sollevate (o “inter-sono promossi ") da quei più protettivi. Nella stessa maniera, le madri basso leccare e governanti sono stesse del ratto più spaventose delle mamme più protettive del ratto; ma ancora, la prole femminile di quelle madri non protettive adottivo-parented tramite le madri protettive mostra meno timore ed è stesse più protettiva quando hanno cuccioli dei loro propri.

Ciò indica che la connessione fra il nurturance e la risposta materni di sforzo non è semplicemente genetica, ma che la paura e il nurturance sono trasmessi di generazione in generazione con comportamento materno.

Il circolo vizioso degli ormoni di sforzo che ci influenzano per percepire più minaccia e per reagire con una risposta aumentata di sforzo ha potuto sembrare come un certo scherzo perverso gentile giocato di natura - o almeno un difetto di progettazione serio nel cervello. Ma ha migliore significato se catturiamo il cervello dal suo moderno, urbano, “ha civilizzato„ il contesto.

La risposta di sforzo è una risposta necessaria al pericolo.

Per gli animali, includendo molto probabilmente i nostri antenati hominid, la trasmissione comportamentistica di diverse differenze nella reattività di sforzo dai genitori alla prole ha significato come adattamento ai livelli di variazione di pericolo nell'ambiente.

Gli Animali allevati nelle circostanze cronicamente sfavorevoli (per esempio, alto conflitto, privazione materiale) possono prevedere più degli stessi nell'immediato futuro; così in effetti, il trattamento materno della prole li adatta al livello di sforzo che possono pensare per incontrare nelle loro vite. Come tale, una risposta che sembra sconcertante e controproduttiva in un contesto moderno e civilizzato può avere più significato nel contesto della nostra esperienza evolutiva distante.

Anche la depressione è stata teorizzata come svolgere un ruolo adattabile in determinati contesti.

L'inattività, mancanza di motivazione, perdita di interesse nelle attività piacevoli gradisce il sesso ed il ritiro dalle relazioni sociali sperimentate dalla gente depressa somiglia molto attentamente “al comportamento di malattia„ - la letargia economizzatrice d'energia attivata dal sistema immunitario in risposta all'infezione.

In un'impostazione naturale, l'atteggiamento disperato della depressione può essere il più adattabile per un organismo infettato con un agente patogeno: La migliore strategia per la sopravvivenza non è di spendere l'energia inutile e di essere esposta ai predatori, ma hunker giù, al pellame dalle minacce e dirigere l'energia verso i trattamenti immuni dove ha avuto bisogno di.

E risulta che i babbuini soffrono dalla depressione e da altri disordini in relazione con lo sforzo, appena come la gente fa. Secondo il neuroendocrinologist Robert Sapolsky, che di Stanford ha studiato lo sforzo nelle truppe del babbuino, è la sicurezza relativa dai predatori e dalle quantità elevate di tempo libero goduti di da alcuni primati - compreso gli esseri umani - che ha trasformato questi meccanismi di reazione biologici utili in una sorgente di sofferenza e della malattia superflue.

Oltre alla malattia di cuore, a PTSD ed alla depressione, lo sforzo cronico è stato collegato ai disturbi diversi quanto i problemi intestinali, la malattia di gomma, la disfunzione erettile, il diabete di adulto-inizio, i problemi della crescita e perfino il cancro. Gli aumenti Cronici in ormoni di sforzo sono stati indicati per accelerare la crescita delle celle e dei tumori precancerosi; egualmente abbassano la resistenza dell'organismo al HIV ed ai virus cancerogeni come il virus di papilloma umano (il precursore a cancro cervicale in donne).

La grande sfida in psicologia di sforzo - ed il precursore necessario agli interventi di sviluppo contro gli effetti nocivi dello sforzo - sta capendo i meccanismi da cui i pensieri e le sensibilità e l'altra roba “mentale„ possono pregiudicare la salubrità corporea.

Per molti anni, è stato creduto che il nesso causale principale fra lo sforzo e la malattia fosse la soppressione immune che accade quando l'organismo riorienta la sua energia verso la risposta di lotta-o-volo. Ma la ricerca recente ha rivelato una maschera molto più sfumata.

Lo Sforzo è conosciuto realmente per migliorare una risposta immunitaria importante, infiammazione e sempre più questo sta vedendo come l'intermediario in varie malattie in relazione con lo sforzo.

Ordinariamente, l'infiammazione è come l'organismo sano si occupa del tessuto nocivo: Le Celle al sito delle infezioni o delle lesioni producono i prodotti chimici di segnalazione chiamati citochine, che a loro volta attirano altre celle immuni verso il sito per contribuire a ripararlo. Le Citochine egualmente viaggiano al cervello e sono responsabili dell'inizio del comportamento di malattia. La produzione Iperattiva di citochina è stata trovata per mettere le persone al maggior rischio per varie malattie in relazione con l'invecchiamento.

Le Citochine possono essere un mediatore importante nella relazione fra lo sforzo e la malattia di cuore. Quando le arterie che alimentano il cuore sono danneggiate, le citochine incitano più flusso sanguigno e così i globuli più bianchi, al sito. I globuli Bianchi si accumulano in pareti dell'imbarcazione e, col passare del tempo, sono engorged con colesterolo, placche diventanti; questi possono più successivamente essere destabilizzati e la rottura, causante gli attacchi di cuore.

L'atto di Citochina egualmente è stato implicato nel collegamento fra lo sforzo e la depressione. La Gente che soffre dalla depressione clinica ha indicato le concentrazioni più d'altezza 40-50 per cento di determinate citochine infiammatorie. E circa 50 per cento dei malati di cancro di cui le risposte immunitarie sono amplificate artificialmente attraverso l'amministrazione dei sintomi depressivi di manifestazione di citochine.

La connessione vicina fra infiammazione e sia la depressione che malattia di cuore piombo alcuni ricercatori teorizzare che l'infiammazione può essere che cosa media la strada a doppio senso fra queste due circostanze: La Depressione può piombo alla malattia di cuore, ma la malattia di cuore egualmente piombo spesso alla depressione.

Il Sonno può fa parte di questo puzzle anche, poichè il sonno di disturbo, che va spesso con ansia e la depressione, aumenta i livelli di citochine proinflammatory nell'organismo.

Non ognuno risponde lo stesso modo sollecitare. I tratti di Personalità gradiscono la negatività, pessimismo e la nevroticità è conosciuta per essere fattori di rischio per la malattia in relazione con lo sforzo, come è rabbia e l'ostilità.

Verso la fine degli anni 50, Friedman e Rosenman hanno identificato un collegamento importante fra lo sforzo e la salubrità con la loro ricerca “sulla personalità del Tipo A„: una persona che è altamente non Xerox, aggressiva ed impaziente. Questa personalità è stata trovata per essere un forte preannunciatore della malattia di cuore e la ricerca successiva ha chiarito la maschera: I fattori salienti nella relazione fra il Tipo personalità e salubrità di A sono pricipalmente rabbia, ostilità e uno stile di personalità socialmente dominante (per esempio, tendere ad interrompere l'altra gente mentre stanno parlando).

Quando le emozioni negative come rabbia sono croniche, è come se l'organismo sia in uno stato costante della lotta o del volo.

Ora c'è prova che un altro tratto connesso con lo successo-sforzo nel mondo moderno - persistenza - può anche piombo ai problemi sanitari in alcune circostanze. Quando gli scopi non sono prontamente raggiungibili, l'incapacità di staccare da loro può produrre la frustrazione, l'esaurimento, la ruminazione sugli errori e la mancanza di sonno. Questi a loro volta attivano le risposte infiammatorie nocive che possono piombo alla malattia ed all'immunità abbassata.

Gli Studi egualmente hanno indicato che la gente ottimista ha l'incidenza della malattia di cuore più bassa, la migliore prognosi dopo cardiochirurgia e vita più lunga.

Gli effetti di un atteggiamento positivo su immunità sono stati indicati in uno studio da Sheldon Cohen, Carnegie Mellon University ed i suoi colleghi, in cui le persone sono state esposte ad un virus freddo in un'impostazione del laboratorio e sono state guardate oltre i sei giorni. Quelli con uno stile emozionale positivo erano meno probabili sviluppare i freddo delle persone con i bassi livelli di influenza positiva. L'influenza Positiva egualmente è stata trovata per essere correlata con la severità diminuita di sintomo ed il dolore diminuito.

La Personalità ed i fattori ambientali non sono la storia completa quando si tratta dello sforzo.

La frontiera seguente della ricerca di sforzo è il campo rapido crescente della genetica comportamentistica. La Modellistica dell'interazione delle influenze genetiche ed ambientali non è più un aspetto di pesatura dell'input relativo della natura e consolida. I due intrecciano nei modi sottili e complicati, con gli ambienti che pregiudicano l'espressione genica e vice versa, durante vita. Quindi, il motto corrente è modelli “di sforzo-diatesi„, in cui i fattori di sforzo ambientali hanno impatto variante sulle persone dovuto le vulnerabilità ereditate di preesistenza.

Un avanzamento principale in questa area era la scoperta da Avshalom Caspi, Università di Wisconsin ed i suoi colleghi di un collegamento fra la sensibilità di sforzo e un gene particolare chiamato 5HTTLPR. I Risultati suggeriscono che determinato trucco genetico sembri aumentare il rischio per una malattia seria attraverso il meccanismo della sensibilità aumentata agli avvenimenti stressanti.

Il Fox di Nathan, l'Università del Maryland ed i suoi colleghi successivamente hanno riferito che i bambini con due brevi alleli del gene 5HTTLPR, di cui le madri egualmente hanno riferito la ricezione del supporto sociale basso, erano più probabili mostrare l'inibizione comportamentistica (paura e una tendenza ritirarsi) all'età 7. Quelli che ricevono l'alto supporto non hanno mostrato la tendenza e quelle con gli alleli lunghi ma ricevere il supporto basso egualmente è sembrato “protetta„ dal loro trucco genetico.

La predisposizione Genetica per sollecitare la sensibilità può trasformarsi in in alcuni casi in un ciclo auto-soddisfacente. Il Fox ed i colleghi hanno trovato che alcuni bambini molto relativamente al comportamento inibiti sono stati considerare tramite le loro madri come duro per lenire ed hanno ricevuto meno cura e sensibilità di conseguenza; ciò a sua volta ha sintonizzato sulla sensibilità del bambino per sollecitare. Nel Fox del modello e nei colleghi proponga, temperamento geneticamente influenzato nelle influenze che di prima infanzia la qualità dei bambini caregiving riceve, che a sua volta modella la tendenziosità dell'attenzione di un bambino alla minaccia.

Ma consideri il lato positivo: La scienza recentemente raffinata dello sforzo potrebbe piombo alle nuove terapie farmacologiche che possono gestire lo sforzo o inibire i sui effetti su salubrità. Inoltre, la depressione e l'ansia sono non solo risultati dello sforzo, ma anche cause ed esistere terapeutica ed i trattamenti medici per queste circostanze possono contribuire a cambiare come la gente percepisce le minacce, mette le loro sfide di vita nel contesto e taglia i fattori di sforzo giù alla dimensione trattabile. Il ciclo non deve essere vizioso, in altre parole.

che cosa è più, la conferma che la mente direttamente pregiudica l'organismo può lavorare tanto nel nostro favore come fa al nostro detrimento, poichè la ricerca di personalità-e-sforzo di cui sopra indica.

Poichè Carol Dweck, Stanford University, ha discusso, la personalità è mutabile. Nella teoria, se le nostre prospettive e credenze circa noi stessi possono essere cambiate, così può la nostra vulnerabilità alle imbracature ed alle frecce della vita. Le tecniche di Rilassamento quali la meditazione e l'yoga, per esempio, sono state confermate per acquietare i demoni di sforzo.

Anche se siete una stakanovista risoluta incollato al vostro telefono cellulare o un nevrotico urbano spaventoso ed arrabbiato, i metodi di sforzo-riduzione sono disponibili facilmente fare fronte allo sforzo a breve termine e perfino alterare le percezioni dei fattori di sforzo a lungo termine. La riga inferiore: Lo Sforzo non è inevitabile.

Ricerca Corrente sullo Sforzo:

All'Università di Chicago, Presidente John Cacioppo e Louise Hawkley di APS ha studiato gli effetti sulla salute di isolamento sociale, un male sempre più comune nel mondo moderno. Fra i loro risultati sia che gli adulti più anziani soli mostrano l'irrigidimento più arterioso e la pressione sanguigna più alta che le loro nonlonely controparti e che l'associazione fra solitudine e pressione sanguigna aumenta con l'età.

In adulti di mezza età e più anziani (ma in adulti non giovani), la solitudine è associata con i livelli elevati di epinefrina nel sangue e la gente sola di tutte le età mostra i livelli elevati di cortisol. Desensibilizzando il meccanismo con cui il cortisol spegne più produzione del cortisol, l'isolamento sociale sperimentato frequentemente dagli adulti più anziani può accelerare il declino fisico. Le persone Sole di tutte le età egualmente hanno sonno più difficile che nonlonely la gente e quindi ottiene di meno dei vantaggi ristoratori essenziali del sonno.

Gli Esseri Umani ed altri animali sociali cercano specialmente la società di altri quando affronta le minacce - sia per la sicurezza che per supporto sociale. La risposta affiliative generale - che Shelley Taylor, il UCLA, ha chiamato “tendere e aiutare.„ L'Ossitocina aumenta durante i periodi della separazione o delle relazioni sociali interrotte. Appena poichè “l'attività  dell'adrenalina„ esperta di epinefrina induce la reazione esperta di lotta-o-volo, è l'ossitocina che ci induce a desiderare l'unità del sociale e della società.

Può essere particolarmente importante in femmine, riflettendo le loro priorità differenti di sopravvivenza e riproduttive da quelle dei maschi - tensioni sociali cioè, caregiving (che tendono prole) e diminuenti con le ouverture amichevoli (aiutare).