Studio rileva anomala circolazione fetale come un fattore di rischio per vasculopatia trombotica fetale

Published on April 19, 2011 at 11:00 AM · No Comments

L'esame della placenta in grado di offrire risposte alle domande che sorgono a seguito di un esito perinatale avverso, come nati morti o di restrizione della crescita intrauterina. Una lesione della placenta fetale conosciuta come vasculopatia trombotica (FTV) è stata associata con una serie di esiti avversi. Studiando placente con questa lesione, i ricercatori sperano di determinare i rischi che tali gravi complicanze che colpiscono i feti e neonati.

Il 2010 numero di novembre della rivista Pediatric e Patologia dello Sviluppo presenta i risultati di uno studio patologico di placente con FTV e un gruppo di controllo senza la lesione. I ricercatori hanno cercato di determinare la prevalenza di complicanze ostetriche come pure risultati negativi per l'immediato periodo neonatale in quanto si riferiscono a placente con FTV.

Cartelle cliniche elettroniche e relazioni patologia da un periodo di 18 anni sono stati utilizzati per estrarre informazioni su più di 300 casi. Questi dettagli incluso l'età materna e gestazionale, il metodo di consegna, esito neonatale (nati vivi, di nati morti, o la morte neonatale), lesioni del cordone ombelicale, complicanze ostetriche e anomalie fetali. Gli autori hanno esaminato slide placentare di tutti i casi.

Lo studio ha trovato che i pazienti nel gruppo FTV diversi da quelli del gruppo di controllo, nel senso che erano più anziani, avevano un più alto tasso di parti cesarei, avevano maggiori probabilità di avere un parto pretermine, e avevano una maggiore incidenza di complicanze ostetriche. Inoltre, FTV placente erano significativamente più piccolo del placente di controllo.

Fortunatamente, è una rara condizione, tuttavia, la presenza di FTV nella placenta aumenta notevolmente il rischio di un esito sfavorevole per il feto o neonato. Questo studio ha trovato un aumento di nove volte il tasso di nati morti e di un raddoppio restrizione della crescita intrauterina. Un aumento di sei volte è stato documentato sia per oligoidramnios, una carenza di liquido amniotico e anomalie cardiache fetali.

Un'associazione tra FTV e lesioni ostruttive del cordone ombelicale è stato trovato. Gli autori trovano che questo studio "punti di anomale circolazione fetale, sia sotto forma di malattia cardiaca congenita o oligoidramnios predisponenti alla compressione del midollo, come fattore di rischio per FTV".

FONTE Pediatrica e Patologia dello Sviluppo

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | العربية | Dansk | Nederlands | Bahasa | Русский | Svenska | Polski