Paragone degli approcci chirurgici nei pazienti del nephrectomy

Published on November 8, 2012 at 9:15 AM · No Comments

Dalla Battuta Robertson, Reporter dei medwireNews

L'approccio retroperitoneal al nephrectomy laparoscopic può fornire un'alternativa adatta all'approccio transperitoneal per i pazienti, mostra i risultati da una revisione bibliografica.

I Pazienti che hanno subito il nephrectomy radicale laparoscopic retroperitoneal (RLRN) si sono divertiti a controllo vascolare renale e ad una tariffa di complicazione globale più bassa che coloro che ha subito il LRN (TLRN) transperitoneal. Inoltre, i pazienti che hanno subito il nephrectomy parziale di RL (RLPN) hanno avuti un più breve tempo di funzionamento e una più breve durata del soggiorno in ospedale che i pazienti di TLPN.

Nella loro analisi di 18 studi che confrontano i due approcci, Zi Yin (Università di Sun Yat-sen, Canton, Cina) ed i colleghi hanno trovato che il tempo a controllo dell'arteria renale era più di lunghezza 69 minuti significativi con TLRN che in RLRN, mentre il tempo a controllo del filone renale era più di lunghezza 54 minuti.

“L'approccio transperitoneal richiede il considerevole smobilizzo di accedere all'elio renale, mentre l'approccio retroperitoneal consente l'accesso diretto e rapido all'elio renale,„ essi spiega nell'Internazionale di BJU.

Il tempo di Funzionamento con RLPN era egualmente 49 minuti più breve di con TLPN ed i pazienti di RLPN hanno speso il 1 giorno più di meno in ospedale che i pazienti di TLPN.

Ancora, la tariffa di complicazione globale era significativamente più bassa in RLRN che i pazienti di TLRN, come era la tariffa di complicazione intraoperative, ai rispettivi rapporti di probabilità di 2,12 e di 2,17.

“Questi risultati non possono supportare un reclamo che RLRN è più sicuro di TLRN, come l'allocazione ai gruppi del trattamento era a discrezione del medico di partecipazione nella maggior parte studia, con TLRN ha utilizzato più spesso nei casi complicati,„ il gruppo precisa. “Ma la nostra analisi indica che RLRN è almeno sicuro quanto TLRN.„

“In pazienti giustamente selezionati, particolarmente pazienti con i tumori renali posteriore individuati, l'approccio retroperitoneal può essere più velocemente ed ugualmente sicuri rispetto all'approccio transperitoneal,„ concludono i ricercatori.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski