l'ormone In relazione con il calcio ha potuto contribuire ad identificare la polmonite

Published on November 12, 2012 at 5:15 PM · No Comments

Dal Tipo di Sara, Reporter dei medwireNews

Le misure del procalcitonin del Siero potrebbero migliorare l'accuratezza delle diagnosi di polmonite quando le radiografie del torace forniscono risultati indeterminati, indicano i risultati di studio degli STATI UNITI.

I Pazienti nello studio con polmonite hanno avuti livelli elevati del procalcitonin che le loro controparti con le esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica, della bronchite acuta, o dell'asma.

Gli Alti livelli dell'ormone egualmente hanno avuti accuratezza moderata per la distinzione della presenza di polmonite si infiltra nell'analisi di caratteristica di funzionamento (ROC) del ricevitore rispetto alla valutazione di un pulmonologist, riferiscono i ricercatori.

“Così, un ProCT [procalcitonin basso] può aiutare i clinici per ritenere più sicuri per ritardare o fermare gli antibiotici in un paziente in cui il sospetto clinico per polmonite batterica è basso, eppure il rapporto radiografico specifica che “la polmonite non possa essere eliminata„,„ dica Edward Walsh (Policlinico di Rochester, New York) e co-ricercatori.

“Tali strategie possono assistere nella diminuzione dell'uso antibiotico inutile negli Stati Uniti,„ essi scrivono nel Giornale della Medicina dell'Ospedale.

I Livelli di procalcitonin - un precursore della calcitonina secernuto nell'organismo in risposta all'infezione batterica - sono stati determinati in 530 pazienti ammessi all'ospedale durante gli inverni di 2008 - 2009 e 2009 - 2010, con 528 diagnosi compatibili con l'infezione delle vie respiratorie.

Le diagnosi primarie di ammissione erano principalmente polmonite e le esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica, a 31% e a 27%, rispettivamente.

I pazienti di Polmonite hanno avuti livelli mediani significativamente di procalcitonin, a 0,27 ng/mL, che le loro controparti con le esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica, a circa 0,90 ng/mL; asma, a circa 0,80 ng/mL; bronchite, a circa 0,10 ng/mL; e influenza virale, a 0,11 ng/mL.

La Radiologia riferisce per il gruppo ha indicato che 40% (n=213) dei pazienti non ha avuto malattia acuta, 14% (n=76) ha avuta “altri„ risultati definitivi (IE, versamento pleurico), 14% (n=75) ha avuta si infiltra in coerente con polmonite e 31% (n=164) ha avuto risultati indeterminati.

Tuttavia, mentre il pulmonologist ha acconsentito con la maggior parte di queste diagnosi, ha acconsentito soltanto che quattro erano indeterminati, classificando la metà dei 160 rimanenti come si infiltrano in.

Gli autori hanno calcolato la Curva ROC facendo uso dei casi in cui il pulmonologist acconsentito con la classificazione dei radiologi si infiltra in e, dando un'area sotto il punteggio della curva (AUC) di 0,80 (dove 1,00 denota la distinzione perfetta). La probabilità di avere un'infiltrazione aumentata con l'aumento delle soglie del procalcitonin.

Quando questa analisi è stata ripetuta facendo uso dei dati per i pazienti con le radiografie indeterminate, il AUC era più basso, ma ancora con valore predittivo moderato, a 0,72, dice il gruppo di ricerca.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski