Le superfici di Metalloacid possono essere risposta alle infezioni ospedale-acquistate

Published on November 14, 2012 at 9:15 AM · No Comments

Da Helen Albert, Reporter Senior dei medwireNews

Le superfici del Rivestimento nei metalloacids possono contribuire a gestire la diffusione delle infezioni ospedale-acquistate, suggeriscono i risultati di studio.

Il materiale del metalloacid, triossido del molibdeno, produce gli ioni di oxonium che sono acidi e creano un efficace, ambiente antimicrobico non specifico, spiega i ricercatori.

“Un rivestimento del triossido del molibdeno può essere un efficace e mezzi permanenti di minimizzazione della contaminazione microbica fra le procedure di pulizia dell'ospedale, specialmente contro gli organismi multidrug-resistenti,„ ha suggerito il principale inquirente Nathalie van der Mee-Marquet (Università di Giri, Francia) in un'istruzione della stampa.

Come riportato in Controllo Antimicrobico di Infezione e della Resistenza, il gruppo ha valutato le abilità biocidali del triossido del molibdeno esponendo le superfici non rivestite e quelle ricoperte di metalloacid a 11 tipo di microrganismi.

I microorganismi sono stati selezionati in base alla loro capacità di causare le infezioni ospedale-acquistate e faecium vancomicina-resistente incluso dell'Enterococco, Pseudomonas Aeruginosa, baumannii multidrug-resistente dell'Acinetobatterio e due sforzi fungosi dei albicans del Candida come pure due sforzi dello Staphylococcus aureus meticillina-resistente.

I ricercatori hanno trovato quello rispetto alle superfici noncoated, il molibdeno che le superfici triossido-rivestite hanno esibito la considerevole attività biocidale, con tutti i microorganismi non generatori di spore che mostrano i contenuti batterici significativamente più bassi sul rivestito che le superfici noncoated dopo 24 ore.

L'effetto biocidale più veloce è stato veduto contro le specie di Staphyloccus, a cui è diminuito oltre da 1280 unità formanti colonie (cfu) meno di 800 di 2 ore e contro il faecium del E., che è diminuito a partire oltre da 1200 meno al cfu di 200 in questo tempo, mentre i conteggi dei microorganismi Gram-negativi hanno cominciato soltanto ad immergere significativamente dopo l'esposizione di 4 ore.

Della nota, il rivestimento del metalloacid non ha avuto effetto sul numero delle unità formanti colonie dello sforzo generatore di spore del Clostridio difficile e dei due sforzi dei funghi presenti.

“Le variazioni nella predisposizione fra i microrganismi Gram-positivi e Gram-negativi e la resistenza esibita da quelle generarici di spore, suggeriscono che le differenze fra i microorganismi riguardo alla loro predisposizione alla superficie biocidale possano essere dovuto la permeabilità dello ione [di oxonium] della loro parete cellulare e/o membrana cellulare,„ scrivono gli autori.

I ricercatori ritengono che i loro risultati indichino che determinate superfici ricoprenti dell'ospedale con il triossido del molibdeno potrebbero essere un modo efficace di minimizzazione della contaminazione batterica con i rischi umani minimi, sebbene concedano che ulteriore ricerca è necessaria confermare i loro risultati.

“Contrariamente ai disinfettanti ed agli antibiotici, la resistenza microbica ai metalloacids non può emergere e dovrebbero essere sicure per uso umano,„ ha detto van der Mee-Marquet.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski