MicroRNAs in cellule tumorali ovariche promuove la crescita del tumore

Published on November 22, 2012 at 3:38 AM · No Comments

Disfare il meccanismo che le cellule tumorali ovariche usano per cambiare le celle normali intorno loro in celle che promuovono la crescita del tumore ha identificato parecchi nuovi obiettivi per il trattamento di questa malattia micidiale.

Nell'emissione di Dicembre della Scoperta Americana del Cancro del giornale dell'Associazione per la Ricerca sul Cancro, un gruppo o i ricercatori dalla Medicina dell'Università di Chicago e dalla Scuola di Medicina di Feinberg di Northwestern University indica che le cellule tumorali ovariche incitano le celle vicine ad alterare la loro produzione di tre microRNAs-piccoli fili di materiale genetico che sono regolatori importanti di espressione genica.

Cambiando l'espressione genica, i microRNAs possono modificare la funzione delle cellule. In questo caso, convertono i fibroblasti normali e sani in fibroblasti Cancro-associati (CAFs). Questi CAM pompano fuori i segnali chimici che dicono le cellule tumorali per moltiplicarsi, invadere i tessuti sani e per viaggiare ai siti distanti nell'addome. D'importanza, invertendo il microRNA segnala i ricercatori poteva indurre i CAM a ritornare ai fibroblasti normali.

“Queste celle Cancro-supportanti forniscono un romanzo ed obiettivo supplichevole di trattamento,„ ha detto uno degli autori principali dello studio Ernst Lengyel, il MD, il PhD, il professor nel dipartimento dell'ostetricia e della ginecologia all'Università di Chicago. “Le Cellule tumorali subiscono una mutazione rapido, che permette loro di sviluppare la farmacoresistenza. Ma i fibroblasti Cancro-associati sono geneticamente stabili,„ ha detto. “Il Loro comportamento nocivo è determinato dai microRNAs. L'Inibizione dei quei segnali è un nuovo modo combattere questa malattia. Interrompe il sistema di appoggio del cancro ed è improbabile evolvere la resistenza.„

“Con cancro ovarico,„ Lengyel ha aggiunto, “noi disperatamente ha bisogno di nuovi trattamenti. “Non c'è stato nuovi approcci introdotti nella clinica per anni e così nessuna sopravvivenza del ricoverato di miglioramenti importanti.„

I Fibroblasti sono la componente cellulare primaria del tessuto connettivo. Forniscono la struttura strutturale per altri tessuti ed aiutano nella guarigione della ferita. Quando i tessuti fibroblasto-densi si infiltrano in dalle cellule tumorali, tuttavia, “l'interferenza intima fra i fibroblasti e le cellule tumorali„ può riparo loro ai fibroblasti Cancro-associati, Lengyel ha detto, “spostandoli in un nuovo ruolo.„

“Soltanto alcuni scienziati di anni fa hanno imparato come riprogrammare le celle normali nelle celle che possono provocare tutta la cella digitano dentro l'organismo,„ ha detto il secondo autore principale sullo studio Marcus Peter, il PhD, il professor di medicina alla Scuola di Medicina di Feinberg di Northwestern University. “Il Nostro lavoro dimostra che le cellule tumorali egualmente hanno la capacità di riprogrammare le celle nel loro ambiente nelle celle che sostengono la loro crescita e che questo trattamento comprende i microRNAs.„

I ricercatori hanno trovato che le cellule tumorali hanno indotto i fibroblasti normali a diminuire una produzione di due microRNAs, miR-31 e miR-214 ed aumentare la produzione di miR-155. Poiché i microRNAs bloccano solitamente l'espressione genica, i livelli diminuiti hanno aumentato l'espressione di vari dei loro geni dell'obiettivo. Molti di quei geni sono compresi nella produzione dei segnali chimici connessi con i CAM.

Il più altamente upregulated tale segnale, conosciuto come CCL5, è “un fattore dipromozione chiave,„ gli autori mostra. Quando le cellule tumorali ed i CAM ovarici umani co-sono stati iniettati nei mouse, le celle del tumore presto hanno sostituito le strutture ovariche normali. Gli Anticorpi che hanno neutralizzato CCL5 hanno inibito questa crescita aumentata.

“Una concentrazione del nostro studio è che abbiamo usato le celle del tumore ed i CAM dai pazienti, piuttosto che linee cellulari,„ ha detto Lengyel, un oncologo ginecologico che si specializza nel trattamento chirurgico delle donne con cancro ovarico. “Il Nostro sistema-modello è vicino come possibile alla situazione reale.„

“Gli approcci Terapeutici che mirano ai microRNAs in cellule tumorali sono in sviluppo,„ Peter aggiunto. “Il Nostro lavoro suggerisce che potrebbe essere possibile modificare l'espressione del microRNA in fibroblasti Cancro-associati per il vantaggio terapeutico.„

Sorgente: Scoperta del Cancro

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski