Digossina per fibrillazione atriale messa in discussione

Published on November 28, 2012 at 9:15 AM · 1 Comment

Da Piriya Mahendra, Reporter dei medwireNews

Gli Esperti stanno mettendo in dubbio l'uso molto diffuso della digossina per la fibrillazione atriale (AF), come conseguenza dei risultati che collegano la droga alla mortalità aumentata.

Post hoc l'analisi dell'Indagine di Seguito di AF sulla prova della Gestione del Ritmo (AFFERMI), facente partecipare 4060 pazienti continuata per una media di 3,5 anni, ha rivelato che la digossina è stata associata con un rischio aumentato 41% per la mortalità di tutto causa, un rischio aumentato 35% per la mortalità (CV) cardiovascolare e un rischio aumentato 61% per la mortalità aritmica.

la mortalità di Tutto Causa è stata aumentata di pazienti indipendentemente dal fatto che avessero infarto (HF), ai rapporti stimati di rischio di 1,37 e di 1,41, rispettivamente. Non c'era interazione significativa di digossina-genere per tutto causa o la mortalità del CV.

“I Medici dovrebbero provare a gestire la frequenza cardiaca di un paziente usando le alternative come una prima riga, quali i betabloccanti o gli stampi di calcio; se la digossina è usata, usi una dose bassa con seguito clinico attento, valutano le interazioni della droga potenziali quando iniziano i nuovi farmaci e livelli di digossina del video,„ ha raccomandato l'autore principale Claude Elayi (Università di Kentucky, di Lexington, di U.S.A.) in un'istruzione della stampa.

“I Pazienti dovrebbero essere informati della tossicità potenziale e vedere i loro medici immediatamente nelle situazioni cliniche specifiche, per esempio se avvertono le palpitazioni o la sincope, poichè quelli possono precedere la morte aritmica.„

La prova di AFFERMAZIONE ha ripartito le probabilità su 2033 pazienti a controllo del ritmo e su 2027 a controllo di tariffa. Come riportato nel Giornale Europeo del Cuore, la digossina è stata data a 2816 (69,4%) dei pazienti entro 6 mesi di casualizzazione e/o durante lo studio.

“Questi risultati significano che fra i pazienti di AF che catturano la digossina confrontata a quelle non sulla digossina nella prova di AFFERMAZIONE, entro 5 anni un paziente supplementare su sei morirà da tutta la causa, un paziente supplementare su otto moriranno dalle cause cardiovascolari ed un paziente supplementare su 16 morirà dalle aritmia,„ Elayi spiegato.

“Questi risultati mettono in dubbio l'uso molto diffuso della digossina in pazienti con il AF, specialmente una volta utilizzati per gestire tariffa di AF in un simile modo come nella prova di AFFERMAZIONE.„

Ha aggiunto che il meccanismo da cui la digossina aumenta le morti fra i pazienti è poco chiaro: “Morti dalle cause classiche del CV, se dovuto aritmia o non, può parzialmente ma non interamente spiegarla. Ciò suggerisce che ci debba essere un certo meccanismo supplementare che resta identificare.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski