Il trattamento steroide Esteso non riesce a diminuire la ricaduta nefrotica pediatrica

Published on December 22, 2012 at 1:15 AM · No Comments

Da Stephanie Leveene, Reporter dei medwireNews

I risultati di Studio indicano che quello le durate iniziali estendere del trattamento di prednisolone in pazienti con la sindrome nefrosica pediatrica da 3 a 6 mesi senza aumentare la dose globale non diminuisce il numero delle ricadute.

In base alla tariffa di incidenza cumulativa della sindrome nefrosica frequentemente di ricaduta, che è stata classificata facendo uso sia di rigoroso che di più vasto, più clinicamente le definizioni pertinenti, là non erano vantaggio nel dare il prednisolone per 6 mesi.

Secondo Nynke Teeninga (Istituto Universitario Medico di ERASMUS, Ospedale Pediatrico di Sophia, Rotterdam, Paesi Bassi) e colleghi: “Questo che trova sfida il presupposto precedente che la durata prolungata del trattamento migliora il risultato clinico.„

In questo studio multicentrato riferito nel Giornale della Società Americana della Nefrologia, 150 pazienti con la sindrome nefrosica pediatrica sono stati definiti a caso per ricevere il prednisolone per 3 mesi seguiti da placebo per 3 mesi o il prednisolone per gli interi 6 mesi. La dose cumulativa mediana del farmaco era 3360 mg/m2 nel gruppo di tre mesi e 3390 mg/m2 nel gruppo di 6 mesi.

Fra i 126 bambini che realmente hanno iniziato il farmaco, le ricadute si sono presentate in 77% dei 62 bambini che hanno ricevuto il prednisolone per 3 mesi e in 80% dei 64 chi lo hanno ricevuto per 6 mesi, riflettendo una differenza non significativa.

I due gruppi egualmente hanno avuti simili tariffe di frequenti ricadute, secondo i criteri internazionali e non c'era differenza significativa nell'inizio finale di manutenzione di prednisolone o dell'altra terapia immunosopressiva.

I Tassi di accrescimento, la densità minerale ossea e l'incidenza degli eventi avversi non hanno differito significativamente fra i due gruppi.

La sindrome nefrosica Pediatrica è uno stato raro, ma le tariffe di ricaduta sono alte. Sebbene le strategie correnti del trattamento principalmente siano basate sui rapporti dallo Studio Internazionale sulla Malattia Renale, non c'è consenso su come migliorare i trattamenti per abbassare l'incidenza delle ricadute. Ancora, i regimi terapeutici più lunghi provocano spesso la tossicità del corticosteroide.

In un comunicato stampa che accompagna l'articolo, Teeninga ha detto: “Crediamo le nostre offerte del lavoro un contributo importante verso al il trattamento più basato a prova della sindrome nefrosica di infanzia.„ Ha aggiunto che il fuoco della ricerca futura nella sindrome nefrosica pediatrica dovrebbe impedire le ricadute con le nuove strategie del trattamento.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski