Il HSS che comprende il resiniferatoxin riceve il brevetto degli Stati Uniti per alleviare il dolore intrattabile

Published on January 28, 2013 at 3:14 AM · 1 Comment

L'Ufficio di Brevetto e di Marchio Di Fabbrica degli STATI UNITI recentemente ha pubblicato un brevetto al Ministero degli STATI UNITI dei Servizi Sanitari e Sociali che comprendono il resiniferatoxin, o RTX, un composto sperimentale che rappresenta una nuova classe potenziale di droghe per alleviare il dolore intrattabile che può accadere nella gente con cancro avanzato, l'artrite severa ed altre circostanze estremamente croniche.

“Mentre RTX rimane una droga d'investigazione, il brevetto conceduto una licenza a al nostro partner commerciale fornisce ulteriore incentivo per muovere la droga con lo sviluppo clinico,„ ha detto il Segno L. Rohrbaugh, il Ph.D., J.D., Direttore dell'Ufficio di NIH di Trasferimento di Tecnologia (OTT), che gestisce i brevetti e le licenze alle invenzioni fatte da NIH e dagli scienziati (FDA) di Food and Drug Administration. “Il brevetto aumenta la probabilità che RTX non finirà su uno scaffale del laboratorio come bloccato o occasione persa, ma invece avrà il potenziale di migliorare le vite della gente con dolore intrattabile.„

Il brevetto di metodo specificamente riguarda l'amministrazione intratecale di RTX, significante la sua iniezione nel sacco thecal della spina dorsale. Il sacco thecal è formato dai livelli di tessuto connettivo e circonda il midollo spinale. I Gruppi delle root di nervo periferiche inseriscono del nel sacco ripieno di fluida, in cui i loro segnali sensoriali ricevuti sono instradati in avanti lungo la spina dorsale ed al cervello.

Il brevetto (brevetto numero 8.338.457 degli STATI UNITI) sarà amministrato attraverso gli Istituti della Sanità Nazionali, una componente di HHS. L'Istituto Nazionale Del NIH dei Disordini Neurologici ed il Colpo (NINDS) piombo lo sviluppo clinico iniziale di RTX intrathecally amministrato in collaborazione con Sherrington Pharmaceuticals, Inc. con un Accordo Cooperativo di Ricerca e sviluppo. Sherrington, una società biofarmaceutica privata messa a fuoco sul trattamento di dolore cronico e refrattario, tenterà di commercializzare RTX in virtù di un accordo della licenza esclusiva al brevetto recentemente registrato.

NINDS attualmente sorveglia uno studio clinico di fase in anticipo di RTX che studia la sicurezza e l'efficacia di RTX amministrato intrathecally ai malati di cancro avanzati con dolore severo. Lo studio continua a reclutare i pazienti e più informazioni possono essere trovate a:

http://cancerpainstudynih.com e www.clinicaltrials.gov

RTX in primo luogo è venuto all'attenzione dei ricercatori nel della metà del 1970 s quando gli scienziati Tedeschi la hanno isolata mentre il composto dell'attivo in una resina bianca secca ed in un rimedio piega secolare che è estratto da un impianto coperto di spine e del tipo di cactus ha chiamato il resinifera di Euphorbia. La scoperta presto ha catturato l'occhio investigativo del Dott. Peter Blumberg, uno scienziato con l'Istituto Nazionale contro il Cancro di NIH (NCI). È stato intrigato dalla struttura chimica unica di RTX, da un ibrido naturale fra capsaicina, dall'irritante in peperoni e dal daphnane, una classe unica di impianto-derivato di, composti dell'irritante.

Blumberg ha ricevuto parecchi brevetti negli Stati Uniti ed all'estero durante il fine degli '80 e l'inizio degli anni 90 si è riferito a RTX. Lui ed i suoi colleghi hanno mostrato fra le loro molte scoperte che il composto era 1.000 volte più potenti della capsaicina quando lega alla superficie di determinati tipi di calore-dolori che percepiscono i neuroni. Mentre Blumberg ed i colleghi hanno steso il fondamento scientifico, i mezzi ottimali per amministrare RTX come nuova, classe ultra-potente di farmaco di dolore sono rimanere aperti per la scoperta.

Nel primi anni '2000, il Dott. Michael Iadarola, uno scienziato di base con l'Istituto Nazionale di NIH della Ricerca Dentaria e Craniofacial (NIDCR) e colleghi ha cominciato a radunare un'tale alternativa. Avevano puntato la capacità unica riferita di RTX di legare ad una molta proteina studiata chiamata ricevitore 1 (VR1) del vanilloid, che è un canale, o poro, video sulla superficie di determinati tipi di neuroni dipercezione, o di cellule nervose. Attaches di RTX a VR1 e, come acqua che attraversa un tubo flessibile, richieste un afflusso degli ioni del calcio attraverso il canale, ma soltanto in quelle celle che esprimono VR1.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski