Lo Studio rivela raro esamina il successo dei programmi di trattamento di abuso di sostanza per gli Afroamericani

Published on February 20, 2013 at 1:44 AM · No Comments

La Nuova ricerca dall'Università di Cincinnati rivela relativamente un raro esamina il successo dei programmi di trattamento di abuso di sostanza per gli Afroamericani. I Ricercatori riferiscono che la auto-motivazione potrebbe essere una considerazione importante nel decidere di strategia del trattamento più efficace. Lo studio piombo da Ann Kathleen Burlew, il professor del UC della psicologia e LaTrice Montgomery, un assistente universitario del UC dei servizi umani, è pubblicato online questa settimana in Psicologia dei Comportamenti Inducenti Al Vizio.

Specificamente fra gli Afroamericani, lo studio ha studiato l'efficacia della Terapia Motivazionale di Potenziamento (MET) rispetto al trattamento standard, Consigliante come di consueto (CAU).

La Terapia di Potenziamento di Motivazione - che comprende esprimere l'empatia, definire gli obiettivi, evitare l'argomentazione e supportare l'auto-efficacia - è destinata per indirizzare il trattamento circostante di abuso di sostanza di ambivalenza, se gli oltraggiatori sono nella fase in cui sono pronti a vivere una vita senza sostanza o se ancora stanno negando l'esigenza di qualunque trattamento.

Lo studio ha esaminato la relazione del tipo del trattamento e la motivazione per il trattamento ai risultati dei partecipanti. I ricercatori hanno trovato che per i partecipanti alla Terapia Motivazionale di Potenziamento (MET), gli oltraggiatori di sostanza che altamente sono stati motivati a cambiamento riferito i meno giorni di abuso di sostanza alla settimana che i partecipanti nel Consiglio Come programmi (CAU) Usuali. Tuttavia, fra i partecipanti basso-motivati, il Consiglio Come i partecipanti (CAU) Usuali hanno riferito col passare del tempo i meno giorni di abuso di sostanza che i partecipanti alla Terapia Motivazionale di Potenziamento (MET).

I ricercatori riferiscono che lo studio contribuisce all'esigenza di salute pubblica di prova più empirica sugli efficaci trattamenti di abuso di sostanza per gli Afroamericani. I ricercatori hanno riferito l'individuazione dei soltanto due studi precedenti (RTC) del prontezza--cambiamento con gli Afroamericani, completati due decadi fa.

Lo studio è un'analisi secondaria di un test clinico tramite la Rete Nazionale di Test Clinici del Trattamento di Abuso di Droga. I risultati messi a fuoco su 194 Afroamericani in cinque programmi di trattamento della comunità su un periodo di 16 settimane. La Loro età media era 37. Circa un quarto della popolazione Afroamericana studiata (24,7 per cento) era femminile. L'abuso di sostanza auto-riferito ha variato dall'alcool (26,3 per cento) a cocaina (25,8 per cento), marijuana (18 per cento), due o più droghe (24,2 per cento) o altre droghe (5,6 per cento) come loro droga primaria della scelta.

Sorgente: Università di Cincinnati

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski