Cancro di Infanzia sull'aumento attraverso i paesi in via di sviluppo

Published on February 20, 2013 at 10:06 AM · No Comments

Attraverso i paesi in via di sviluppo, il cancro di infanzia è sull'aumento e la mortalità è alta. Ha pensato Una Volta come a malattia ricca del mondo, il cancro è una minaccia crescente di salubrità attraverso i paesi a basso reddito e con reddito medio (LMCs).  Una nuova Serie importante dell'Oncologia della Lancetta da alcuni degli esperti in cancro più eminenti del mondo descrive le più grandi sfide a trattare il cancro di infanzia nei paesi in via di sviluppo e propone le strategie per migliorare la cura per i bambini ed i giovani.

Secondo i preventivi recenti del WHO, il cancro reclama le vite di intorno 100 000 bambini prima dell'età mondiale di 15 ogni anni. 94% di queste morti si presentano in paesi a basso reddito. I Paesi in via di sviluppo sono già a casa a quasi 90% dei bambini del mondo e questa proporzione continua ad aumentare.

“La realtà rigida è che l'accesso alle cure è molto povero in LMCs. Una percentuale sconosciuta di bambini con i cancri potenzialmente curabili non riceve mai il trattamento-non anche palliativo trattamento-e la maggior parte di coloro che riceve ancora certo modulo del trattamento muoiono„, dicono il Professor Ian Magrath dalla Rete Internazionale per Trattamento del Cancro e la Ricerca, Belgio, uno degli autori principali.

In molti LMCs, una mancanza di consapevolezza circa disponibilità del povero e del cancro della sanità di base significa che i bambini presentano spesso con la malattia della tardi-fase. Medici in paesi in via di sviluppo non sono spesso ben preparati nella diagnosi del cancro e possono vedere soltanto una manciata di cancri di infanzia durante le loro intere carriere. Inoltre, il trattamento è spesso povero o inesistente, o troppo costoso affinchè i pazienti permetta. In Africa, per esempio, la proporzione di cancri che si presentano in bambini sono approssimativamente 12 volte più superiore a in Europa, ma 80% della gente in Africa non abbia accesso alla radioterapia, alla chirurgia del cancro, o all'infrastruttura stata necessaria per consegnare la cura del cancro di base.

Secondo il Professor Kathy Pritchard-Jones della guida di Serie dall'Istituto della Salute dei bambini, University College Di Londra, “Alcuno sfida veduto intorno al mondo… interamente non è dettato da reddito o non spende sulla sanità, ma anche dalla motivazione dei politici per creare e sviluppare l'infrastruttura sostenibile che riconosce i bisogni specifici dei bambini con cancro.„ Nel Messico, per esempio, l'abbandono dei bambini di trattamento del cancro è stato diminuito da 35% a 4% tramite una combinazione dell'introduzione di assicurazione per le famiglie il più socioeconomico sfavorite (50% della popolazione), dello sviluppo dei tipi di terapia standard e dell'accreditamento di 49 programmi per il cancro di infanzia.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski