Cancro di Infanzia sull'aumento attraverso i paesi in via di sviluppo

Published on February 20, 2013 at 10:06 AM · No Comments

Attraverso i paesi in via di sviluppo, il cancro di infanzia è sull'aumento e la mortalità è alta. Ha pensato Una Volta come a malattia ricca del mondo, il cancro è una minaccia crescente di salubrità attraverso i paesi a basso reddito e con reddito medio (LMCs).  Una nuova Serie importante dell'Oncologia della Lancetta da alcuni degli esperti in cancro più eminenti del mondo descrive le più grandi sfide a trattare il cancro di infanzia nei paesi in via di sviluppo e propone le strategie per migliorare la cura per i bambini ed i giovani.

Secondo i preventivi recenti del WHO, il cancro reclama le vite di intorno 100 000 bambini prima dell'età mondiale di 15 ogni anni. 94% di queste morti si presentano in paesi a basso reddito. I Paesi in via di sviluppo sono già a casa a quasi 90% dei bambini del mondo e questa proporzione continua ad aumentare.

“La realtà rigida è che l'accesso alle cure è molto povero in LMCs. Una percentuale sconosciuta di bambini con i cancri potenzialmente curabili non riceve mai il trattamento-non anche palliativo trattamento-e la maggior parte di coloro che riceve ancora certo modulo del trattamento muoiono„, dicono il Professor Ian Magrath dalla Rete Internazionale per Trattamento del Cancro e la Ricerca, Belgio, uno degli autori principali.

In molti LMCs, una mancanza di consapevolezza circa disponibilità del povero e del cancro della sanità di base significa che i bambini presentano spesso con la malattia della tardi-fase. Medici in paesi in via di sviluppo non sono spesso ben preparati nella diagnosi del cancro e possono vedere soltanto una manciata di cancri di infanzia durante le loro intere carriere. Inoltre, il trattamento è spesso povero o inesistente, o troppo costoso affinchè i pazienti permetta. In Africa, per esempio, la proporzione di cancri che si presentano in bambini sono approssimativamente 12 volte più superiore a in Europa, ma 80% della gente in Africa non abbia accesso alla radioterapia, alla chirurgia del cancro, o all'infrastruttura stata necessaria per consegnare la cura del cancro di base.

Secondo il Professor Kathy Pritchard-Jones della guida di Serie dall'Istituto della Salute dei bambini, University College Di Londra, “Alcuno sfida veduto intorno al mondo… interamente non è dettato da reddito o non spende sulla sanità, ma anche dalla motivazione dei politici per creare e sviluppare l'infrastruttura sostenibile che riconosce i bisogni specifici dei bambini con cancro.„ Nel Messico, per esempio, l'abbandono dei bambini di trattamento del cancro è stato diminuito da 35% a 4% tramite una combinazione dell'introduzione di assicurazione per le famiglie il più socioeconomico sfavorite (50% della popolazione), dello sviluppo dei tipi di terapia standard e dell'accreditamento di 49 programmi per il cancro di infanzia.

L'Investimento in sistemi sanitari e la capacità (attrezzature comprese e droghe), più ed i professionisti del settore medico-sanitario più ben preparati e l'istituzione delle reti regionali dell'ospedale e della collaborazione internazionale sono essenziali a migliorare i risultati. In particolare, i programmi di gemellaggio fra sviluppato e paesi in via di sviluppo e le regioni differenti, possono fornire la guida internazionale, la formazione medica, l'accesso ai trattamenti aggiornati e la partecipazione di aumento ai test clinici internazionali.

Ulteriormente, le registrazioni del cancro (spesso la sola fonte di informazione imparziale sul carico del cancro) sono necessarie urgentemente per valutare la situazione presso ogni paese e per supportare il processo decisionale. In Africa, per esempio, soltanto 1% della popolazione è coperto dalle registrazioni basate sulla popolazione del cancro che forniscono i dati sull'incidenza del cancro, confrontata a più di 80% in America settentrionale ed Oceania e 33% in Europa.

“I risultati di cinque anni Misurabili di sopravvivenza, anche se sostanzialmente di meno che quelli dei paesi di redditi alti inizialmente, contribuiranno a creare un dinamico che non è trascurato facilmente dai politici„, dicono gli autori.

Per Concludere, aggiungono, strategie per dissipare il mito che i paesi in via di sviluppo non possono permettersi di curare i bambini con cancro sono necessari. “Poiché i bambini hanno loro intere vite loro, salvare le vite dei bambini ha un effetto molto maggior su sviluppo economico della cura del cancro per la gente più anziana„, spiega Magrath, “il Trattamento dei cancri curabili di infanzia è altamente redditizio, anche se è soltanto possibile in alcune istituzioni.„

Sorgente: Oncologia della Lancetta

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski