L'Autolesionismo avverte del rischio ripetuto di tentativo di suicidio nella schizofrenia

Published on October 31, 2013 at 5:15 PM · 1 Comment

Dal Pifferaio di Lucy, reporter Senior dei medwireNews

Le Persone che hanno suicidio tentato ed egualmente hanno una cronologia di autolesionismo dovrebbero essere valutate completamente per i sintomi psicotici per impedire il trattamento in ritardo ed il rischio per i tentativi ripetuti di suicidio, dicono i ricercatori.

Hanno trovato che questi pazienti hanno formato un sottogruppo distinto fra i pazienti con la schizofrenia e tipicamente hanno avuti una mora significativa nel trattamento e un tasso alto di comportamento suicida ripetuto, malgrado un inizio iniziale dei sintomi psicotici.

Effettivamente, fra 36 pazienti della schizofrenia con una cronologia del tentativo di suicidio e del comportamento di auto-danno (altamente ripetitivo, non fatale e soprattutto tagliando), la durata media di psicosi non trattata era di 181 settimana. Ciò rispetto a 32 settimane per 52 pazienti di schizofrenia con una cronologia del tentativo di suicidio soltanto e a 28 settimane per 163 con schizofrenia e nessun comportamento suicida.

I ricercatori, piombo da Erlend Mork (Università di Oslo, di Norvegia), notano che i pazienti che hanno avuti suicidio tentato e auto-nociuti a erano significativamente più giovani all'inizio di psicosi degli altri gruppi, entro circa 4.9-6.7 anni ed hanno avuti loro primo contatto con i servizi medico-sanitari di salute mentale più presto. Tuttavia, per più della metà di questi pazienti, questo primo contatto era per le ragioni all'infuori di psicosi.

“È così improbabile che la mora osservata del trattamento sia spiegata dalla estraneità con i servizi medico-sanitari di salute mentale,„ i ricercatori commenta in Psichiatria di BMC.

“Piuttosto potremmo speculare che l'inizio iniziale della depressione, possibilmente congiuntamente ai comportamenti ripetuti di autolesionismo e/o gli altri sintomi e comportamento quali ideazione suicida ed aggressione impulsiva può ritardare una valutazione diagnostica accurata dei loro sintomi psicotici.„

I Pazienti che il suicidio tentato e auto-nociuto a ha avuto livelli elevati significativamente del impulsivity/dell'aggressione e della depressione correnti che hanno fatto coloro che soltanto suicidio tentato o non hanno avuti comportamento suicida.

E l'aggiunta dei sintomi depressivi correnti all'analisi di regressione logistica polinomiale ha reso il rischio più significativamente non aumentato per la mora del trattamento di più di un anno in pazienti suicidi con contro senza autolesionismo significativo.

Di preoccupazione, i pazienti con i comportamenti di autolesionismo e suicidi erano sensibilmente più probabili di quelli con comportamento suicida fare soltanto i tentativi di suicidio di ripetizione, a 78% contro 33%. Il numero mediano dei tentativi era due ed il massimo era sette.

“L'alta frequenza dei tentativi di suicidio combinati con i livelli elevati di aggressione impulsiva ed i sintomi depressivi suggeriscono che questo gruppo possa essere al rischio aumentato per comportamento suicida severo in futuro,„ dice il gruppo.

“La Valutazione di autolesionismo non suicida dovrebbe fa parte della valutazione del rischio standard di suicidio dei pazienti della schizofrenia.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski