La Tossicità limita i vantaggi della terapia di manutenzione del bevacizumab-erlotinib NSCLC

Published on October 31, 2013 at 5:15 PM · No Comments

Da Sara Freeman, Reporter dei medwireNews

Due hanno mirato alle droghe anticancro usate insieme dopo che la chemioterapia prima linea per il cancro polmonare avanzato della non piccolo cella della fase (NSCLC) migliora la sopravvivenza senza progressione (PFS), i risultati di un grande, manifestazione dello studio prospettivo.

PFS Mediano era di 4,8 mesi per i pazienti curati con bevacizumab più erlotinib contro 3,7 mesi per quelli trattato con bevacizumab più placebo (rapporto di rischio [ORA] = 0,71).

Non c'era vantaggio globale (OS) di sopravvivenza, tuttavia e la combinazione della due-droga è stata associata con gli eventi più avversi che il bevacizumab da solo, dice i ricercatori di studio.

Bruce Johnson (Dana-Farber Cancer Institute, Boston, Massachusetts, U.S.A.) e colleghi spiega che la spiegazione razionale per la combinazione delle queste due droghe è che “mirano alle vie molecolari differenti in questione in tumorigenesis.„ Egualmente notano, nel Giornale dell'Oncologia Clinica, quella fasi I ed II gli studi avevano suggerito che la combinazione fosse associata con la buona tollerabilità e un effetto antitumorale di promessa.

Lo studio corrente di fase III hanno condotto i 743 pazienti implicati con NSCLC avanzati che avevano ricevuto quattro cicli alla della chemioterapia basata a platino più bevacizumab e che poi sono stati definiti a caso per continuare il trattamento con bevacizumab con l'aggiunta di erlotinib o di placebo.

L'età media dei pazienti era di 64 anni, 85% ha avuta stadio IV NSCLC, con il resto che ha la fase IIIb (9%) o malattia ricorrente (di 6%). La maggioranza (82%) ha avuta adenocarcinomi.

“La riduzione del rischio di progressione di malattia o della morte per i sottogruppi clinicamente importanti era coerente con l'effetto globale del trattamento,„ Johnson ed altri riferiscono.

Come previsto, hanno trovato che c'era un più notevole (HR=0.44) vantaggio di PFS della combinazione della due-droga contro bevacizumab da solo in pazienti con una mutazione d'attivazione (EGFR) del recettore del fattore di crescita dell'epidermide, a che il erlotinib specificamente mira. Un simile vantaggio di OS per la combinazione è stato veduto in pazienti con una mutazione d'attivazione di EGFR.

Tutto Il grado dell'evento avverso si è presentato in 95,9% dei pazienti dati la combinazione della due-droga e in 86,9% di quelle bevacizumab dato più placebo. Gli eventi avversi del Grado 3 che accadono in più pazienti hanno trattato con bevacizumab più erlotinib contro bevacizumab più l'eruzione inclusa placebo (6,8 contro 0,5%) e la diarrea (9,8 contro 1,9%).

Si Noti che il camice là era un impatto modesto su PFS e sulla tossicità contrassegnato aumentata, i ricercatori concludono che “questo regime di manutenzione della due-droga non non piombo ad un nuovo livello di cura postchemotherapy.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski