Il parametro di FDG-PET predice la sopravvivenza localmente avanzata del cancro polmonare

Published on October 31, 2013 at 5:15 PM · No Comments

Da Sara Freeman, Reporter dei medwireNews

Le Alte concentrazioni dopo trattamento di indicatore radioattivo della rappresentazione sono premonirici della sopravvivenza globale peggiore da inoperante, localmente il cancro polmonare avanzato della non piccolo cella (NSCLC), risultati dello studio prospettivo suggerisce.

Come pubblicato nel Giornale di Oncologia Clinica, pazienti di cui i tumori hanno avuti un'più alta comprensione di fluorodeoxyglucose18 [F] (FDG) sullo scansione (PET) di tomografia a emissione di positroni dopo che chemoradiotherapy erano più probabili morire a 2 anni che altri pazienti.

“Una sfida con chemoradiotherapy concorrente è la difficoltà che accerta dello stato di malattia presto dopo il trattamento,„ dica i ricercatori Mitchell Machtay di studio (Case Western Reserve University e gli Ospedali Universitari Rivestono il Centro Medico del Cancro del Centro-Seidman, Cleveland, Ohio, U.S.A.) ed i colleghi.

Aggiungono: “Dato il valore dell'ANIMALE DOMESTICO in altre impostazioni, abbiamo supposto che fosse utile come biomarcatore valutare la risposta dopo chemoradiotherapy.„

I ricercatori notano che mentre la tomografia computerizzata (CT) del torace può essere realizzata, i risultati sono spesso difficili da interpretare ed i pazienti possono ancora avere malattia attiva che la scansione di CT non prende dopo il loro trattamento.

Per la loro prova, i ricercatori hanno reclutato i pazienti con la fase inoperante III NSCLC e nessuna prova della malattia di stadio IV dalla rappresentazione convenzionale di CT del torace o l'addome, osso, o scansioni di cervello. FDG-PET è stato eseguito all'iscrizione e 2 settimane dopo che i pazienti avevano ricevuto il concurrent, aplatino-contenere chemoradiotherapy. L'assorbimento di FDG è stato espresso come valore standard di assorbimento (SUV) nel tumore primario, nei linfonodi e nei siti comuni delle metastasi distanti.

Su 250 pazienti iscritti, 173 con un'età media di 65 anni hanno avuti sia dati pre- che post--chemoradiotherapy di FDG-PET disponibili per l'analisi. Il tasso di sopravvivenza globale di due anni per l'intera popolazione era 42,5%.

Mentre SUV misurato prima che il trattamento non correli con la sopravvivenza paziente, il valore dopo trattamento di punta medio ha fatto. Facendo Uso di SUV prespecificato di 3,5 come il punto di taglio per l'alto o assorbimento basso di FDG, i ricercatori hanno trovato che 47% dei pazienti con i tumori con SUV oltre di 3,5 è sopravvissuto a per 2 anni, rispetto a 51% dei pazienti con i tumori con SUV di 3,5 o maggior. Sebbene questa non sia inizialmente una differenza statisticamente significativa, ulteriore analisi di più variabili di SUV di punta come variabile continua la ha mostrata che è stato associato significativamente con la sopravvivenza (rapporto di rischio = 1,09).

Il gruppo egualmente ha eseguito le analisi esplorative facendo uso di più alte soglie di SUV (≥5 e ≥7) ed hanno trovato che questi valori erano significativamente premonitori della sopravvivenza globale, ma non era possibile identificare un singolo valore di taglio dalla ricerca attuale.

“Sebbene FDG-PET dopo trattamento sembri fornire informazioni prognostiche, non è se le decisioni del trattamento successivo basate su questi informazioni possono migliorare i risultati clinici,„ Machtay ancora conosciuto ed il gruppo conclude. Ulteriore ricerca è necessaria in questa impostazione clinica, propongono.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski