Le circostanze Secondarie possono trasformarsi in micidiali ed in influenza quanto tempo i pazienti di HIV restano in ospedale

Published on December 17, 2013 at 12:08 AM · No Comments

Un'Università di ricercatore dell'Arkansas ed i suoi colleghi hanno trovato che circostanze e malattie secondarie che potrebbero trasformarsi in estremamente significativamente in influenza quanto tempo i pazienti di HIV restano nell'ospedale.

Lo studio, che comprende le spese fatte pagare a quei pazienti, aiuterà gli ospedali ed i fornitori di cure mediche a capire la natura complessa del HIV e svilupperà le nuove strategie per cura di gestione per loro.

“Il Nostro studio aiuterà i medici e responsabili della politica meglio identificare i gruppi pazienti specifici che possono essere al maggior rischio per gli ospedali di guida e di Infezione HIV meglio pianificazione le risorse,„ ha detto Shengfan Zhang, assistente universitario di assistenza tecnica industriale.

Zhang e colleghi ai dati usati North Carolina State University dal Campione Nazionale del Ricoverato 2006 per esaminare due indicatori critici di qualità di sanità e per determinare l'impatto delle malattie co-morbose croniche selezionate sui pazienti di HIV. Il campione è stato fornito dal Dipartimento degli Stati Uniti dell'Agenzia dei Servizi Sanitari e Sociali per la Ricerca e la Qualità di Sanità.

“La Maggior Parte della ricerca ha messo a fuoco sull'analisi della redditività o pianificazione di criterio riguardo al HIV in isolamento,„ Zhang ha detto. “Ma sappiamo che la maggior parte dei pazienti di HIV hanno circostanze co-morbose e queste persone tendono a richiedere le risorse supplementari confrontate a coloro che non ha la stessa malattia primaria ma circostanze supplementari.„

I ricercatori hanno studiato parecchi termini co-morbosi, compreso ipertensione, l'obesità ed il diabete, ma hanno messo a fuoco soprattutto sui disturbi mentali. Altri studi hanno dimostrato che approssimativamente 50 per cento di tutti i pazienti di HIV hanno almeno un tipo di disturbo mentale o di emissioni psichiatriche di diagnosi, particolarmente della farmacodipendenza o di abuso di sostanza.

Nei numeri crudi, i ricercatori trovati, pazienti di HIV erano generalmente più giovani - una media di 43 anni contro quasi 57 per i pazienti non HIV. Più Di 70 per cento dei pazienti di HIV sono stati ammessi attraverso il pronto soccorso confrontato a circa 46 per cento per i pazienti non HIV. I pazienti di HIV egualmente hanno avuti un più alto tasso di mortalità. Quasi 7 per cento sono morto durante la loro degenza in ospedale.

Zhang ed i suoi colleghi hanno trovato quello rispetto ai pazienti ad altre malattie e circostanze, i pazienti di HIV hanno avuti le degenze in ospedale più lunghe e maggiori spese. Se non c'fosse nessuno stato co-morboso presente, facendo aumentare in media HIV la durata del soggiorno da 60 spese di totale e di per cento da 76 per cento, confrontati alla popolazione paziente generale.

Per i pazienti di HIV, la durata del soggiorno media era dei nove giorni, contro quasi cinque per i pazienti che non hanno avuti HIV. Le spese di Totale per i pazienti di HIV erano in media significativamente più alte a quasi $47.000, confrontato a approssimativamente $26.000 per la popolazione paziente generale.

Isolando il gruppo del HIV, i ricercatori non hanno trovato differenza significativa di durata del soggiorno per quei pazienti che egualmente hanno avuti l'ipertensione ed obesità. La Durata del soggiorno era più breve per i pazienti con il diabete. Rispetto ai pazienti di HIV senza le circostanze co-morbose, i pazienti di HIV ad ipertensione, il diabete e l'obesità non hanno avvertito differenza significativa nelle spese totali.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski