Lo Studio indica che anche ecosistemi di alto mare remoti non sicuri dagli impatti di mutamento climatico

Published on December 31, 2013 at 2:00 AM · No Comments

Un nuovo studio quantifica per la prima volta le perdite future nella vita marina di alto mare, facendo uso dei modelli climatici avanzati. I Risultati indicano che neppure la maggior parte dei ecosistemi di alto mare remoti non sono sicuri dagli impatti di mutamento climatico.

Un gruppo internazionale degli scienziati predice che vita marina d'abitazione del fondo del mare diminuirà da fino a 38 per cento nell'Atlantico del Nord ed oltre cinque per cento globalmente durante il secolo venturo. Questi cambiamenti saranno determinati tramite una riduzione delle piante e degli animali che in tensione alla superficie degli oceani che alimentano le comunità di alto mare. Di conseguenza, i servizi di ecosistema quale pesca saranno minacciati.

Nello studio, piombo dal Centro Nazionale di Oceanografia, il gruppo ha usato l'ultima serie dei modelli climatici per predire i cambiamenti negli oceani dell'approvvigionamento di generi alimentari nel mondo intero. Poi hanno applicato una relazione fra approvvigionamento di generi alimentari e la biomassa calcolati da un database globale enorme di vita marina.

I risultati dello studio sono pubblicati questa settimana nella Biologia Globale del Cambiamento del giornale scientifico.

Questi cambiamenti nelle comunità del fondo del mare sono preveduti malgrado vivere in media quattro chilometri nell'ambito della superficie dell'oceano. Ciò è perché la loro sorgente dell'alimento, il resti di vita marina dell'oceano di superficie che affonda al fondo del mare, diminuirà a causa di un declino nella disponibilità nutriente. Gli apporti Nutritivi soffriranno a causa degli impatti di clima come un rallentamento della circolazione globale dell'oceano come pure la separazione aumentata fra l'acqua si ammassa - conosciuto come “stratificazione„ - come conseguenza di tempo più caldo e più piovoso.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski