Le proprie celle stromal del midollo osseo del Paziente potrebbero trattare la TB resistente della multi-droga

Published on January 10, 2014 at 6:26 AM · No Comments

I Risultati di uno studio preliminare hanno pubblicato in The Lancet che la Medicina Respiratoria suggerisce che le proprie celle stromal del midollo osseo di un paziente (gambo) potrebbero essere usate per trattare la tubercolosi (MDR) della esteso-droga e multidrug-resistente (XDR) (TB).

“Il trattamento Convenzionale per MDR-TB usa una combinazione di droghe di TB (antibiotici) che sono nocive (tossico) ai pazienti. Il Nostro nuovo approccio, facendo uso dei pazienti' possedere le celle stromal del midollo osseo è sicuro e potrebbe aiutare sormonta l'eccessiva risposta infiammatoria dell'organismo, ripara e rigenera dal il danneggiamento indotto da infiammazione del tessuto polmonare e piombo alla maturazione migliore valuta„, spiega il Professor Markus Maeurer dall'Ospedale Universitario di Karolinska a Stoccolma, Svezia che piombo la ricerca.

Il WHO stima che la quegli dentro Europa Orientale, Asia e 450 000 persone Sudafrica MDR-TB ed intorno alla metà di questi non riesca a reagire ai trattamenti attuali.    

I batteri di TB avviano una risposta infiammatoria nelle celle immuni e nel tessuto polmonare circostante che possono causare il danno immune di tessuto e di disfunzione. Le celle stromal mesenchymal del Midollo Osseo (MSCs) sono conosciute per migrare alle aree della lesione e dell'infiammazione di polmone e per riparare il tessuto nocivo. Egualmente modificano la risposta immunitaria dell'organismo e potrebbero amplificare la distanza dei batteri di TB.

In questo studio della sicurezza di fase 1, in 30 pazienti con MDR o nella TB del XDR invecchiati 21-65 anni che ricevono il trattamento antibiotico standard di TB egualmente sono stati dati un'infusione di intorno 10 milioni di loro proprie celle stromal. Le celle sono state ottenute dal proprio midollo osseo del paziente, quindi sono state coltivate nei grandi numeri nel laboratorio prima di ri-essere fattoe una trasfusione nello stesso paziente.

L'infusione del MSC era generalmente sicura e tollerata bene. Durante i 6 mesi continui, eventi avversi non seri sono stati registrati. Gli eventi avversi dei gradi più comuni 1 o 2 erano livelli ricchi in colesterolo (14 di 30 pazienti), nausea (11 paziente) e la linfopenia o diarrea (10 pazienti).

Ulteriori analisi hanno mostrato che 16 pazienti curati con i MSCs sono stati reputati fatti maturare a 18 mesi rispetto a soltanto 5 di 30 pazienti di TB con la simile malattia non trattata con i MSCs.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski