I Ricercatori scoprono l'approccio nuovo di promessa per il trattamento di leucemia

Published on February 13, 2014 at 1:17 PM · No Comments

Il ruolo essenziale del gene BRG1

Un gruppo di ricercatori all'Istituto per la Ricerca nell'Immunologia e nel Cancro (IRIC) di Universit- de Montr-Al ha scoperto un approccio nuovo di promessa a trattare la leucemia disarmando un gene che è responsabile della progressione del tumore. Quel gene, conosciuto come Brg1 è un regolatore chiave delle cellule staminali di leucemia che sono la causa di origine della malattia, la resistenza al trattamento e ricaduta.

Julie Lessard, ricercatore principale e suoi i colleghi a IRIC ha passare i quattro anni scorsi studianti quel gene in collaborazione con un altro gruppo di ricerca alla Stanford University nella California. I risultati di questo studio sono riferiti questa settimana nel Sangue prestigioso del giornale scientifico.

“Quando abbiamo rimosso il gene Brg1, le cellule staminali di leucemia non potevano dividere, sopravvivere e fare ai nuovi tumori. Cioè il cancro permanentemente è stato interrotto„, Lessard dice.

L'Una difficoltà con l'ottimizzazione delle cellule staminali del cancro è che molti geni essenziali per la loro funzione sono egualmente essenziali per le cellule staminali normali e le terapie che mirano loro possono finire nocendo alle cellule staminali in buona salute pure. “In Maniera Sconvolgente, abbiamo indicato che il gene Brg1 è superfluo per la funzione delle cellule staminali normali di sangue, facente che un obiettivo terapeutico di promessa nel trattamento di leucemia„ spiega Pierre Thibault, il ricercatore principale a IRIC ed il co-author in questo studio.

La storia ha mostrato i risultati notevoli sugli animali da laboratorio e sulle celle umane di leucemia ma è ancora lontano dalla trasposizione nella clinica. “Il punto seguente sarà di sviluppare un inibitore della piccolo-molecola per bloccare con successo la funzione Brg1 nella leucemia, così dimostrando la pertinenza clinica di questa scoperta„, Tipo Sauvageau, direttore generale e ricercatore principale a IRIC come pure ematologo clinico al H-pital Maisonneuve-Rosemont e co-author degli stati in questo studio.

Il gruppo ora sta eseguendo gli esperimenti per identificare tali droghe che possono disarmare il gene Brg1, quindi fermanti le cellule staminali di leucemia dalla generazione delle celle maligne.

Le cellule staminali del Cancro sembrano essere più resistenti alla radioterapia ed alla chemioterapia che “la massa„ del tumore e quindi, è spesso responsabile della ricaduta del cancro. Come tale, che inibisce la leucemia le cellule staminali residue dalla divisione è il tasto per ottenere il danno irreversibile della crescita del tumore e della remissione a lungo termine in pazienti. “I Nostri studi recenti hanno identificato il gene Brg1 come regolatore che governa la capacità proliferativa e di sopravvivenza di auto-rinnovo, delle cellule staminali di leucemia. Di Conseguenza, mirare al gene Brg1 in cellule staminali di leucemia può offrire le nuove opportunità terapeutiche impedendo la malattia il ritorno„, Lessard conclude.

Sorgente: Università di Montreal

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski