Lo Studio conferma l'origine neurobiologica di disturbo da deficit di attenzione

Published on April 11, 2014 at 8:24 AM · 1 Comment

Uno studio, effettuato sui mouse, ha confermato appena l'origine neurobiologica di disturbo da deficit di attenzione (AGGIUNGA), una sindrome di cui le cause sono capite male. I Ricercatori dal CNRS, dall'Università di Strasburgo e da INSERM1 hanno identificato una struttura cerebrale, il collicolo superiore, in cui la iperstimolazione causa le modifiche di comportamento simili a quelle di alcuni pazienti da cui soffra AGGIUNGONO. Il Loro lavoro egualmente mostra la capitalizzazione della noradrenalina nell'area commovente, facente luce su questo mediatore chimico che ha un ruolo nei disordini dell'attenzione. Questi risultati sono pubblicati nella Struttura e nella Funzione del Cervello del giornale.

influenze di disturbo da deficit di attenzione fra 4-8% dei bambini. Si manifesta pricipalmente con l'attenzione di disturbo e verbale e va in automobile l'impulsività, a volte accompagnata dall'iperattività. Circa 60% di questi bambini ancora mostrano i sintomi nell'età adulta. Nessuna maturazione esiste attualmente. Il solo efficace trattamento è di amministrare gli psicostimolanti, ma questi hanno effetti secondari sostanziali, quale dipendenza. La controversia Persistente che circonda l'origine neurobiologica di questo disordine ha ostacolato lo sviluppo di nuovi trattamenti.

Lo studio a Strasburgo ha studiato il comportamento dei mouse transgenici che hanno difetti inerenti allo sviluppo nel collicolo superiore. Questa struttura, situata nel mesemcefalo, è un hub sensoriale in questione nell'attenzione gestente e nell'orientamento visivo e spaziale. I mouse studiati sono stati caratterizzati dalle proiezioni duplicate del neurone fra il collicolo superiore e la retina. Questa anomalia causa la noradrenalina visiva di eccesso e di iperstimolazione nel collicolo superiore. Gli effetti della noradrenalina del neurotrasmettitore, che variano dalle specie alle specie, sono ancora capiti male. Tuttavia, sappiamo che questo squilibrio della noradrenalina è associato con i cambiamenti comportamentistici significativi in mouse che portano la mutazione genetica. Studiandoli, i ricercatori hanno osservato una perdita di inibizione: per esempio i mouse esitano più di meno a penetrare un ambiente ostile. Incontrano difficoltà nella comprensione del dato valido e dimostrano un modulo di impulsività. Questi sintomi ci ricordano dei pazienti adulti che soffrono da uno dei moduli ADD.

Corrente, il lavoro fondamentale ADD usa pricipalmente i modelli animali ottenuti dalle mutazioni che disturbano le vie di produzione e della trasmissione della dopamina. In mouse con un collicolo superiore deforme, queste vie sono intatte. I cambiamenti si presentano altrove nelle reti neurali del mesemcefalo. Estendendo il limite del classico usato per ricercare le sue cause, facendo uso di questi nuovi modelli permetterebbe che un approccio più globale AGGIUNGA per essere diventato. La Caratterizzazione degli effetti della noradrenalina sul collicolo superiore ha potuto aprire più precisamente la strada alle strategie terapeutiche innovarici.

Sorgente: Università di Strasburgo

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski