Inferiore di regime di Amrubicin a irinotecan per esteso SCLC

Published on April 11, 2014 at 5:15 PM · No Comments

Da Lynda Williams, Reporter Senior dei medwireNews

Irinotecan più il cisplatin (IP) rimane il sistema monetario aureo per i pazienti Giapponesi con l'esteso cancro polmonare della piccolo-cella (SCLC), dice i ricercatori, dopo il amrubicin più il cisplatin (AP) non riuscito per migliorare la sopravvivenza nella loro prova ripartita con scelta casuale di fase III.

Il gruppo Giapponese, piombo da Miyako Satouchi, dal Centro del Cancro di Hyogo a Akashi, ha supposto che il amrubicin dell'inibitore del topoisomerase II avesse l'efficacia equivalente e meno tossicità che l'inibitore del topoisomerase I irinotecan.

Tuttavia, la prova è stata raccomandata per la pubblicazione in anticipo alla seconda analisi provvisoria quando il preventivo del punto del rapporto di rischio (HR) per la sopravvivenza globale per il IP contro il AP era 1,41, superando il margine prespecificato di noninferiority di 1,31.

All'ultima analisi nel maggio 2012, il AP è stato confermato come inferiore al trattamento del IP, con una sopravvivenza globale di 15,0 mesi contro 17,7 mesi, rispettivamente, e un'ORA per il IP contro un AP di 1,43.

la sopravvivenza Senza progressione era egualmente significativamente più lunga per i pazienti IP-trattati, ad una mediana di 5,6 mesi contro 5,1 mesi per quelli AP (HR=1.42) dato. Il tasso di risposta non ha differito significativamente fra i gruppi.

I Pazienti dati il IP hanno avuti significativamente meno tossicità che quelli AP dato, con la neutropenia del grado 4 riferita in 22,5% contro 79,3% e classificano la neutropenia febbrile 3 o 4 in 10,6% contro 32,1%.

La Mielosoppressione è stata migliorata da una riduzione della dose di amrubicin ma che è stata rimanere “relativamente seria„ e mentre i gradi 3 o diarrea 4 erano più comuni in IP che i pazienti di AP, dai ricercatori crede che questo potesse essere tochanges dovuti nella terapia di sostegno per il AP.

Inoltre, Satouchi ed altri notano quel tempo di sopravvivenza mediano, indicante la sopravvivenza di postprogression, erano più lunghi nel IP che il braccio di AP, possibilmente dovuto uso significativamente maggior di uso dell'unico agente di post-studio del IP originalmente dato dei pazienti del amrubicinamong che fra i pazienti del braccio di AP.

Suggeriscono che il amrubicin possa essere efficace per i pazienti che non sono riuscito a rispondere al IP a causa dei meccanismi differenti di atto per i due agenti.

“In questa prova di fase III, AP rivelata essere inferiore al IP, ma i risultati veduti qui non realizzi una inversione l'attività di questo agente in SCLC e forse sottolineare il valore particolare del amrubicin come terapia del terzo line o seconda in questa impostazione,„ il gruppo scrive.

Tuttavia, i ricercatori concludono che non possono “raccomandare il AP come terapia prima linea standard per [estesa malattia] - SCLC„, lasciante il IP come la prima scelta in questa popolazione.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski