Punti di cronologia di BMI al rischio del diabete

Published on May 2, 2014 at 5:15 PM · No Comments

Da Eleonor McDermid, Reporter Senior dei medwireNews

I Cambiamenti nell'indice di massa corporea (BMI) attraverso la vita di una persona possono contribuire a misurare la probabilità del diabete undiagnosed, dicono i ricercatori.

In un gruppo di 16.226 uomini Giapponesi e di 7026 donne invecchiati 30 - 75 anni, massimo BMI della vita della gente e cambiamento in BMI fra l'età 20 anni ed il massimo di vita erano entrambe l'forte associato con il diabete undiagnosed.

Effettivamente, in pazienti ha invecchiato 50 anni o più vecchio, questi due indici analitici hanno predetto il diabete più forte di BMI corrente.

“Questo è possibilmente perché entrambi i dati storici del peso sono meno probabili essere influenzati da un declino età-dipendente nell'associazione fra l'obesità ed il diabete„, osserva lo studio l'autore Hirohito Sone (Facoltà del cavo dell'Università di Niigata di Medicina, Giappone) ed i colleghi.

La prevalenza del diabete undiagnosed era 4,0% negli uomini e 1,7% in donne. Il massimo BMI di Vita era il più forte preannunciatore del diabete in entrambi i generi, con ogni incremento (SD) di deviazione standard che solleva volta 1,58 negli uomini e 1,65 la volta di probabilità in donne. Le associazioni erano indipendenti dalle variabili compreso l'età, la cronologia parentale del diabete, l'ipertensione e la dislipidemia.

Il Cambiamento in BMI fra l'età 20 anni e massimo di vita egualmente è stato associato significativamente con il diabete, i rapporti in disaccordo (ORs) di 1,47 e di 1,63 negli uomini ed in donne, rispettivamente, come era BMI corrente, a ORs corrispondente di 1,47 e di 1,61.

La misura di BMI più utile ha variato con l'età, tuttavia. In pazienti di 50 anni o più vecchi, il massimo BMI di vita ed il cambiamento fra l'età 20 ed il massimo di vita erano i più forti preannunciatori del diabete, mentre in più giovani pazienti, vita massima e BMI correnti erano ugualmente premonitori.

Le più alte tariffe del diabete undiagnosed sono state vedute fra la gente nel tertile superiore per sia il massimo BMI che il cambiamento di BMI (indicando una grande e obesità rapida), i rapporti del gruppo nella Medicina Diabetica.

Tuttavia, l'effetto di cronologia di BMI è stato modificato da BMI corrente, in quanto un BMI a corrente debole era protettivo. Per esempio, la prevalenza del diabete undiagnosed fra gli uomini nel tertile superiore del massimo BMI era 1,81% se fossero egualmente nel tertile superiore di BMI corrente, ma appena 0,04% se fossero nel fondo tertile.

I ricercatori concludono: “Questi risultati indicano che le linee guida per selezione per il diabete potrebbero essere rese più efficaci presentando gli alti livelli passati di BMI nella valutazione della selezione.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski