La prova di ProMark per carcinoma della prostata incontra il punto finale primario

Published on June 2, 2014 at 9:09 AM · No Comments

Oggi, per la prima volta, i risultati dei presente di Metamark dalla convalida clinica studiano quel ProMark™, il primo indicato e soltanto a prova basata proteomic di biopsia della rappresentazione, ha raggiunto il suo punto finale primario esattamente differenziandosi fra i moduli aggressivi e non aggressivi di carcinoma della prostata alle fasi iniziali di malattia. ProMark™ è stato indicato per predire quale pazienti hanno malattia a basso rischio con una sensibilità di 90 per cento o migliorare, con confidenza identificando i pazienti che sono appropriati per sorveglianza attiva o hanno bisogno della terapia aggressiva. I dati stanno presentandi alla Riunione Annuale 2014 della Società Americana dell'Oncologia Clinica (ASCO).

“Questi risultati rinforzano ProMark™ come strumento critico che ha il potenziale di migliorare la cura del carcinoma della prostata compiendo l'esigenza insoddisfatta della prova prognostica più precisa, che possono avvantaggiare un numero significativo dei più di 200.000 uomini negli Stati Uniti diagnosticati annualmente chi può essere appropriato per sorveglianza attiva,„ hanno detto Fred Saad, M.D., F.R.C.S., il Professor ed il Capo, Divisione dell'Urologia, Direttore dell'Oncologia Urologica, Università di Centro dell'Ospedale di Montreal. “ProMark™ offre alla comunità di sanità dell'oncologia un'opzione prognostica novella per contribuire con confidenza a differenziare i pazienti con i cancri più aggressivi da quelli con la malattia meno aggressiva, quindi permettente alle decisioni più personali del trattamento per i nostri pazienti.„

I risultati che sono presentati sono un punto di tre studi clinici. Il primo studio ha identificato 12 biomarcatori che hanno predetto sia il risultato letale che la patologia del carcinoma della prostata e di quelli, otto sono stati mirati a in uno studio clinico di biopsia dello sviluppo come il sottoinsieme definitivo per la prova di ProMark™.

Il terzo, studio clinico accecato di convalida di ProMark™, che ha analizzato 274 biopsie del carcinoma della prostata, ha predetto esattamente che la patologia globale del carcinoma della prostata per i pazienti con i gradi di Gleason di biopsia di 3+3favorable'riveste (punteggi chirurgico 3+3 o 3+4 di Gleason; casi organo-limitati del diseaseunfavorable (superiore o uguale a rapporti chirurgici di T3a, di N, o di M. o di Gleasons il più in basso ad un più alto quartile di 5.

I Ricercatori hanno trovato che i pazienti con i punteggi a basso rischio di ProMark™ (<0.33) sono stati identificati esattamente come avendo malattia favorevole 81 per cento del tempo, con una specificità di 90 per cento, mentre i punteggi ad alto rischio (>0.8) che indicano la malattia non favorevole sono stati preveduti 77 per cento del tempo. D'importanza, la prova di ProMark™ è stata trovata per fornire ai i sistemi standard relativi della rischio-stratificazione di previsione supplementare e indipendente, compreso le linee guida Complete Nazionali della Rete (NCCN) del Cancro, il sistema di D'Amico e la CAPRA, tutta facendo uso dei livelli Prostata-Specifici (PSA) dell'Antigene, dei gradi di Gleason e della fase di T per raggruppare gli uomini come bassi, intermedi, o ad alto rischio.

“Una sfida chiave nella cura degli uomini con il carcinoma della prostata sta determinando se hanno bisogno della terapia aggressiva, o se la sorveglianza attiva è appropriata. I parametri clinici e patologici Correnti sono insufficienti nella predizione del rischio di cancro aggressivo per i malati di cancro della fase iniziale,„ ha detto Peter Blume-Jensen, M.D., Ph.D., Vicepresidente Senior ed Ufficiale Scientifico Principale a Metamark. “ProMark™ è stato sviluppato con lo scopo specifico rispondere a questo bisogno. Questi ultimi dati sono una pietra miliare significativa per Metamark poichè indicano che ProMark™ può essere usato come aiuto obiettivo nel processo decisionale insieme astandard-de-cura per la prognosi del carcinoma della prostata e quindi contribuisce a mantenere un più di alta qualità di vita per i pazienti evitando la terapia aggressiva inutile, come il prostatectomy o la radiazione chirurgico.„

SORGENTE Metamark

 

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski