Lo Studio offre le bugne a migliore uso antipsicotico iniettabile a lunga azione

Published on June 5, 2014 at 5:15 PM · No Comments

Da Eleonor McDermid, Reporter Senior dei medwireNews

I Risultati dallo studio DINAMICO suggeriscono perché i vantaggi degli antipsicotici di seconda generazione (LAI) iniettabili a lunga azione possono essere difficili da individuare in un test clinico.

(Impedendo gli Antipsicotici Orali di Ricaduta Confrontati ad Efficacia di Valutazione di Injectables) la prova DINAMICA era una prova ripartita con scelta casuale di efficacia, ma egualmente ha avuta funzionalità pragmatiche, quali i vasti criteri dell'inclusione e seguito clinico aperto. I ricercatori hanno mirato a colmare la lacuna fra le prove controllate ripartite con scelta casuale, che generalmente hanno evidenziato poca differenza fra LAIs di seconda generazione e gli antipsicotici orali e la registrazione studia, che hanno indicato la ricaduta diminuita in pazienti dati LAIs.

“Tali varianze hanno ostacolato storicamente l'interpretazione clinica quanto al posizionamento più adatto di LAIs nel nostro armamentario clinico„, dicono lo studio l'autore Peter Buckley (Reggenti Università, Augusta, U.S.A. del cavo di Georgia) ed i colleghi.

In DINAMICO, i 153 pazienti della schizofrenia dati LAIs non hanno avuti una tariffa diminuita di ricaduta riguardante 152 pazienti dati gli antipsicotici di seconda generazione orali, a 42% contro 32% durante i fino a 30 mesi di seguito.

Malgrado questo, il gruppo di LAI ha avuto più grandi miglioramenti col passare del tempo, riguardante il gruppo orale, per i Brevi punteggi Psichiatrici di totale (BPRS) della Scala Di Valutazione (38,3 - 30,2 contro 38,1 - 38,1) e per i punteggi del cluster di psicosi di BPRS (2,7 - 1,8 contro 2,7 - 2,0).

Tutti I pazienti hanno subito il video bisettimanale, in conformità con il programma di dosaggio di LAI, quando i pazienti che catturano gli antipsicotici orali sono stati dati direttamente il farmaco, piuttosto che dovendo riempire una prescrizione. Buckley ed altri suggeriscono che l'offerta diretta del farmaco e del video bisettimanale possa diminuire il nonadherence e conseguentemente la ricaduta nei pazienti definiti per ricevere gli antipsicotici orali, così l'oscuramento dei vantaggi di LAIs.

“Questa frequenza è superiore alla pratica in vigore e se fosse ad un livello di cura basato a prova appropriato, potrebbe sopraffare un sistema già caricato di servizi medico-sanitari di salute mentale della comunità„, le note del gruppo nel Bollettino della Schizofrenia.

“Tuttavia, ci sono modi aumentare il contatto che non richiedono in persona le visite della clinica. Una valutazione scientifica rigorosa di frequenza e modelli ottimali del contatto ed interazione con seguito e la continuità di cura di paziente esterno per i pazienti della schizofrenia sarebbero un contributo importante e tempestivo.„

I ricercatori egualmente notano che i loro pazienti non hanno avuti una cronologia del nonadherence. Tali pazienti tendono ad essere impegnati nella loro cura e favorevole a partecipazione di prova, mentre i più grandi vantaggi preveduti di LAIs sono in pazienti nonadherent.

“Data la sofferenza personale enorme, l'aggravio della famiglia, la rottura nel funzionamento e le spese sociali connesse con la ricaduta e il rehospitalization evitabili, questa rimane un'area importante dello studio„, conclude il gruppo.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski