Le interazioni della Chinasi proteica offrono un nuovo modo combattere la farmacoresistenza antimalarica

Published on June 9, 2014 at 11:08 AM · No Comments

Quando si tratta dell'emergenza di farmacoresistenza antimalarica, non è una domanda di “se„ ma “quando„. Per continuare con il parassita rapidamente evolventesi del Plasmodio - la causa di malaria - i nuovi modi trattare e gestire la malattia devono essere trovati. Ma molte di odierne droghe antimalariche, quale il artemisinin, sono state sviluppate senza una grande comprensione di come la droga realmente ha ucciso il parassita.

Ora al il progetto fondato a UE MALSIG, che ha cessato nel 2012, può fornire la comprensione importante nella biologia del parassita. Le Chinasi sono enzimi vitali in questione nella segnalazione delle vie in tutte le celle. Ma i ricercatori del progetto hanno guadagnato una buona comprensione di quali chinasi specifiche svolgono i ruoli chiave nel ciclo di vita del parassita. Aggetti il coordinatorGordon Langsley, un ricercatore all'Istituto Cochin a Parigi, Francia, che crede che mirante alle chinasi possa essere uno degli itinerari di promessa a sviluppare le nuove droghe antimalariche. 

Perché chinasi? “Poiché sono obiettivi della droga nel cancro ed in molte altre malattie,„ Langsley dice youris.com. “Alcuni dei cavi in anticipo della droga di cancro non erano molto efficaci contro gli enzimi umani. Ma l'idea è che potrebbero lavorare contro gli enzimi del parassita.„ Dallo sviluppo le droghe antimalariche nuove non è alla cima della lista per la maggior parte delle ditte farmaceutiche, “trasportando sulle spalle„ sullo sviluppo della droga per altre malattie come il cancro è un approccio particolarmente apprezzato nella ricerca di malaria, aggiunge. 

Anche se il progetto ha portato alcuni avanzamenti, Langsley dice che c'è ancora una grande quantità di lavoro da fare per identificare le proteine che il phosphorylate delle chinasi, o attiva, nella cella. Una Volta Che fosforilate, queste proteine continuano ad eseguire le funzioni cellulari vitali, l'arresto di cui può piombo alla morte delle cellule. La Comprensione degli angoli più riposti di queste interazioni della chinasi proteica darà a ricercatori la capacità di sviluppare le nuove droghe che causano meno effetti secondari in esseri umani. Ma anche potrebbe permettere agli scienziati di trovare un thread comune fra tutte le varianti del Plasmodio intorno al mondo. Tale conoscenza ha potuto piombo ad un efficace vaccino.

Un esperto apprezza la grandezza del problema e l'importanza del progetto. “Questa è biologia complessa e grande. L'Intero genoma largamente e approcci del proteome gli ampi saranno richiesti di capire le vie [della chinasi]. E quei generi di tecnologie stanno emergendo soltanto appena,„ dice Julian Rayner, una guida senior del gruppo all'Istituto di Sanger della Fiducia di Wellcome vicino a Cambridge, nel REGNO UNITO. “Così non penso che sia una sorpresa che, mentre il progetto è riuscito molto nell'identificazione degli obiettivi, c'è ancora più lavoro da fare.„

Rayner crede la ricerca solitamente più posteriore di malaria di due emissioni - finanziamento e la complessità e l'unicità del parassita. “Non c'è domanda che [malaria] riceve la meno attenzione che altre malattie che hanno una parte superiore più economica,„ nota. Il parassita del Plasmodio è egualmente, come gli esseri umani, un organismo eucariotico. Ciò significa che la sua biologia cellulare è più complessa di quella trovata in altri organismi come i batteri o i virus. Inoltre, il suo genoma è abbastanza unico, altrettanto dei sui geni chiaramente non è collegato con altri in eucarioti. Queste caratteristiche fanno le tecniche di sviluppo per studiare il Plasmodio difficile e ecco perché le collaborazioni come questo progetto è importante, secondo Rayner. Egualmente dice youris.com: “Non è sempre ovvio che il modo è il migliore modo in avanti, in modo da dobbiamo dividere gli approcci e la conoscenza.„

Ma un altro esperto è interessato che non c'è biglietto dorato a risolvere questa emissione di salubrità globale. “Mirare alle chinasi è un approccio molto apprezzato, ma dovremmo mirare ad altrettanti approcci differenti come possibili se realmente vogliamo affrontare il ciclo di vita di e la malattia molto complicati causata da questo parassita,„ diciamo Maria Mota, un ricercatore al theUniversity dell'Istituto di Lisbona per Medicina Molecolare nel Portogallo. 

Sorgente: youris.com

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski