Il passo del Regno Unito del declino nella mortalità fra i bambini ed i giovani adulti cade dietro la media di EU15+

Published on June 13, 2014 at 8:06 AM · No Comments

Il REGNO UNITO non è riuscito a abbinare i guadagni fatti nella diminuzione delle morti fra i bambini ed i giovani adulti altri da 17 paesi con reddito elevato l'Unione Europea, in Australia, nel Canada ed in Norvegia (EU15+) durante i 38 anni dal 1970.

I risultati, pubblicati in The Lancet, rivelano che malgrado il REGNO UNITO che è nel 1970 nella zona del 25% principale (migliore quartile) per la mortalità di tutto causa per i bambini ed i giovani (di 0-24 anni), il passo del REGNO UNITO del declino nella mortalità è caduto significativamente dietro la media di EU15+ durante le quattro decadi scorse. Da ora al 2008, il REGNO UNITO era caduto al quartile peggiore (fondo 25%) per gli infanti e 1-4 anni.

Sebbene i giovani del REGNO UNITO invecchiati 10-24 ora abbiano mortalità media rispetto a quelle nei paesi di EU15+, i tassi di mortalità globali in questo gruppo d'età celano il progresso difficile del REGNO UNITO contro le morti dalle malattie non comunicative (NCDs), che sono state mascherate da una forte prestazione nella diminuzione delle morti dalle lesioni.

Facendo Uso dei dati di registrazione nazionali di morte dal Database della Mortalità del Mondo del WHO, il Professor Russell Viner dall'Istituto di UCL della Salute dei bambini, Londra, il REGNO UNITO ed i colleghi hanno analizzato i reticoli e le cause della morte fra i bambini ed i giovani (di 0-24 anni) nel REGNO UNITO rispetto ad un gruppo di simili paesi ricchi fra 1970 e 2008.

Soltanto per le morti in relazione con la lesione ha il REGNO UNITO è rimanere nel migliore quartile di EU15+ in questi ultimi 38 anni per la maggior parte delle fasce d'età.

La prestazione BRITANNICA per le morti in infanti (più giovane di 1 anno) ed in bambini di 1-9 anni è stata particolarmente povera, con 1035 morti in eccesso stimate annualmente per gli infanti nel REGNO UNITO rispetto alla mediana di EU15+ da ora al 2008.

Le Morti da NCDs in tutte le fasce d'età nel REGNO UNITO sono caduto da essere approssimativamente equivalenti alla media di EU15+ nel 1970 al quartile peggiore da ora al 2008, con circa 446 morti in eccesso da NCDs nel REGNO UNITO, la maggior parte (280) fra i giovani di 15-24 anni. Ciò era in gran parte dovuto il contributo dei disordini di abuso di farmaci in giovani di 10-24 anni (1·39 per 100 000 morti nel REGNO UNITO contro 0·12 per 100 000 nei paesi di EU15+ per 2005-08) ed altri disordini neuropsichiatrici, compreso l'epilessia e la paralisi cerebrale.

“Peggiorando le tendenze relative alla mortalità di NCD hanno annullato tradizionalmente fuori i vantaggi della mortalità bassa di lesione dei REGNO UNITO„, spiega il Professor Viner. “Il cambiamento Demografico, compreso i tassi di natalità aumentanti nel REGNO UNITO rispetto ad altri paesi di EU15+ ed a prevalenza aumentante dei disturbi cronici comuni in bambini ed in adolescenti ha potuto ingrandire queste differenze nel corso dei 20 anni successivi.„

Aggiunge, “Meno bambini sopravvive a e prospera in paesi con le ampie diseguaglianze, quale il REGNO UNITO. Dobbiamo urgentemente capire più circa il ruolo che è svolto nel causare l'eccesso della mortalità dai fattori sociali, quale più alta diseguaglianza in Gran-Bretagna che la maggior parte di Europa e tramite le differenze in nostro sistema sanitario a quella in molti Paesi europei.„

Secondo Dott. Ingrid Wolfe del co-author da Re College Londra nel REGNO UNITO:

Non Ci sono spiegazioni semplici per la prestazione relativa di peggioramento del REGNO UNITO ed ugualmente nessun soluzioni semplici. Tuttavia, i nostri risultati indicano che il contributo crescente di NCDs alle morti fra i bambini ed i giovani nel REGNO UNITO (intorno 75% delle morti in bambini ha invecchiato 1-9 anni e metà di tutte le morti in giovani di 10-24 anni) richiederà un nuovo fuoco.

Scrivendo in un Commento collegato, il Dott. Brian Johnston dall'Università di Washington, Seattle, U.S.A. dice che la responsabilità per l'eliminazione del questo divario della prestazione non dovrebbe essere collocata solamente sul settore di sanità. Scrive, “Una spiegazione parsimoniosa per la prestazione deludente del REGNO UNITO nella mortalità infantile è così che fattori determinanti sociali di rischi- strutturali di salubrità [per esempio, reddito, diseguaglianza di reddito, accesso alle cure] - è la causa di una proporzione sostanziale della morte in eccesso con sia mortalità infantile che NCDs in bambini più anziani e la gioventù. La responsabilità di affrontare queste emissioni è diffusa e spesso non coordinato, sebbene i progressi siano stati realizzati per prevedere e facilitare una risposta di salute pubblica. Questi driver verso l'alto di salubrità dovranno essere un fuoco primario se il REGNO UNITO è di ripristinare la sua posizione di leadership nella sopravvivenza del bambino.„

Sorgente: http://www.thelancet.com/

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski