I Risultati fanno luce sul ruolo possibile dei temperamenti affettivi nella morbosità cardiovascolare

Published on July 7, 2014 at 2:24 AM · No Comments

Il Temperamento è stato associato tradizionalmente con ipertensione. Un nuovo studio che è comparso nella questione attuale di Psicoterapia e di Psychosomatics ha confermato questa emissione.

La depressione e la coronaropatia Principali hanno una forte, relazione bidirezionale. Un tipo reticolo comportamentistico di A come pure il disturbo ciclotimico, è una manifestazione infraclinica della malattia bipolare ed in pazienti cardiovascolari può provocare i cambiamenti comportamentistici estremi nocivi alla prognosi cardiaca.

Per più ulteriormente caratterizzare questo gruppo più vulnerabile, gli Autori hanno esaminato i tratti capricciosi affettivi (Valutazione di Temperamento di Memphis, di Pisa, di Parigi e di San Diego Autoquestionnaire, TEMPS-A) sui subscales depressivi, cyclothymic, hyperthymic, irritabili ed ansiosi, sulla depressione di ICD-10-diagnosed e sui sintomi depressivi (Inventario di Depressione di Beck, BDI [5,6]) relativamente alle complicazioni cardiache (CC) che richiedono l'ospedalizzazione acuta (sindrome coronarica acuta, infarto miocardico acuto) in una popolazione ipertesa primaria del paziente esterno.

I Risultati hanno indicato che i pazienti con il CC hanno segnato contrassegnato più su sul disgaggio cyclothymic di temperamento (P = 0,027) che quelli senza CC. Inoltre, il temperamento cyclothymic ha predetto significativamente il CC indipendentemente dalla depressione (ICD-10-diagnosed o sintomi depressivi), dall'età, dal genere e dal fumo nei pazienti esterni ipertesi.

Anche se, lo studio presenta alcune limitazioni (la natura a sezione trasversale ostacola dissipare una relazione causale, la dimensione del campione relativamente piccola e la proporzione bassa di CC limitano il generalizability), i risultati fanno luce sul ruolo possibile dei temperamenti affettivi nella morbosità cardiovascolare e portano il vantaggio dell'esplorazione delle caratteristiche del tipo di tratto che precedono ed egualmente determinano il tipo di depressione che pregiudica il risultato clinico. Ulteriore ricerca nel campo arricchirebbe le opzioni preventive nella medicina clinica in futuro.

Sorgente: http://www.karger.com/

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski