Membri della guardia Nazionali di Ritorno più probabilmente da girarsi verso alcool una volta affrontato con le emissioni a casa

Published on August 1, 2014 at 2:32 AM · No Comments

Indipendentemente dagli eventi traumatici sperimentati durante la distribuzione, i soldati di ritorno della Protezione Nazionale erano più probabili sviluppare un problema bevente se affrontato alle battute d'arresto di vita civile, compreso perdita del posto di lavoro, i problemi legali, il divorzio e finanziario e legale seri problema-tutto ordinario in famiglie militari. I Risultati dello studio dai ricercatori al Banco del Postino dell'Università di Columbia della Salute pubblica sono pubblicati online nel Giornale Americano di Medicina Preventiva.

L'Abuso di alcool è una preoccupazione importante per i riservisti che ritornano a casa. Quasi 7% degli Americani abusano o dipendono dall'alcool, ma fra i soldati della riserva che ritornano dalla distribuzione, la tariffa di abuso di alcool è 14%, quasi doppio quello della popolazione civile.

Lo studio ha esaminato un gruppo di 1.095 soldati della Protezione Nazionale dell'Ohio che soprattutto erano servito nell'Irak o Afghanistan nel 2008 e 2009. In tre anni, ai soldati sono stati intervistati tre volte tramite telefono e sono stati interrogati riguardo al loro uso dell'alcool, l'esposizione agli eventi traumatici in relazione con la distribuzione e fattori di sforzo come le mine terrestri, arresti del veicolo, catturanti l'incendio nemico e testimonianti i feriti e c'è ne sforzo relativo a vita di tutti i giorni dal ritorno dall'imposta.

Più della metà (60%) dei soldati di risposta hanno sperimentato il trauma in relazione con il combattimento, 36% dei fattori di sforzo civili di esperienza dei soldati e 17% riferito sessualmente essere tormentato durante la loro distribuzione più recente. Fra il gruppo, 13% ha riferito i problemi coerenti con un disordine di uso dell'alcool nella prima intervista, 7% durante il secondo e 5% durante il terzo. Il disordine di uso dell'Alcool è definito come abuso di alcool o dipendenza.

I ricercatori hanno trovato che avendo almeno un fattore di sforzo civile o un incidente riferito di molestia sessuale durante la distribuzione ha sollevato le probabilità dei disordini di uso dell'alcool. L'effetto dei fattori di sforzo si è limitato ai casi dei disordini di uso dell'alcool di nuova insorgenza e non è stato veduto fra quelli con una cronologia di bere di problema. Al contrario, gli eventi traumatici in relazione con il combattimento marginalmente sono stati associati soltanto con i problemi dell'alcool.

Lo studio evidenzia la vita civile importante di ruolo ed i giochi accompagnanti di sforzo nei casi dell'alcool utilizzano il disordine nella Protezione Nazionale.

“L'Esposizione all'evento traumatico stessa ha un effetto importante sulla salute mentale a breve termine, ma che cosa definisce i problemi sanitari di salute mentale a lungo termine sta dovendo risolvere molte difficoltà di vita quotidiana che sorgono in conseguenze-quando i soldati vengono a casa,„ spiega il principale inquirente Magdalena Cerd-, DrPH, il MPH, assistente universitario dell'Epidemiologia al Banco del Postino della Salute pubblica. “I soldati di eventi più traumatici sono esposti durante e dopo al combattimento, più problemi che sono probabili avere in loro quotidiano vita nelle loro relazioni, in loro processo-quando vengono a casa. Questi problemi possono a loro volta aggravare le emissioni di salute mentale, quali i problemi con l'alcool, che sorgono durante e dopo distribuzione.„

Con i tassi alti di abuso di alcool fra i soldati, c'è una necessità critica per gli interventi mirati a di aiutare i soldati a trattare i curriculum personali stressanti senza alcool, i ricercatori osserva. Più Di 1,6 milione membri di servizio sono stati spiegati a sostegno di Libertà Duratura di Operazione di sforzi di guerra, di Libertà Irachena dell'Operazione ed Alba dell'Operazione di Nuova.

“Membri della guardia che guida domestica di ritorno di bisogno che trova i processi, ricostruente i loro matrimoni e famiglie e reintegrante nelle loro comunità,„ dice Karestan Koenen, il PhD, il professor dell'Epidemiologia al Banco del Postino ed all'autore senior dello studio. “Troppi dei nostri guerrieri cadono attraverso le crepe nel nostro sistema quando ritornano a casa. Ciò è particolarmente vero per i Membri della guardia che non hanno lo stesso accesso ai servizi del personale militare regolare. Dobbiamo supportare i nostri soldati sul fronte interno appena come facciamo nella zona di guerra.„

I risultati da questo studio sono coerenti con due rapporti l'Istituto di Medicina rilasciato questo anno, che chiamano l'attenzione alle emissioni di salute mentale serie affrontate dalla popolazione militare sopra rendimento dall'Irak e da Afghanistan ed evidenziano la necessità per il Dipartimento della Difesa di sviluppare una base di prova sull'efficacia dei programmi di trattamento e di prevenzione mirati a ai membri di servizio ed alle loro famiglie. Un co-author dello studio corrente, il Galea di Sandro, il MD, DrPH, presidenza dell'Epidemiologia al Banco del Postino, piombo la Commissione che ha pubblicato uno dei rapporti; Il Dott. Koenen era un co-author degli stessi.

Sorgente: Banco del Postino dell'Università di Columbia della Salute pubblica

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski