Neuralstem dosa il paziente definitivo con le cellule staminali NSI-566 in Sperimentazione di fase II

Published on August 4, 2014 at 12:58 PM · No Comments

Neuralstem, Inc. (NYSE MKT: CAGNACCIO) annunciato che il paziente definitivo è stato curato nella sua Sperimentazione di fase II facendo uso delle cellule staminali neurali cavo-derivate spinali NSI-566 nel trattamento della sclerosi laterale amiotrofica (ALS o Lou Gehrig's Disease). La Sperimentazione di fase II multicentrata ha curato 15 pazienti ambulatori in cinque gruppi di dosaggio differenti. I primi 12 pazienti hanno ricevuto le iniezioni nella regione cervicale del midollo spinale soltanto, dove le cellule staminali potrebbero contribuire a conservare la funzione respirante, nell'intensificazione dosa la gamma da cinque iniezioni di 200.000 celle per iniezione, a 20 iniezioni di 400.000 celle ciascuna. I tre pazienti definitivi nella prova hanno ricevuto sia iniezioni cervicali che lombari, per complessivamente 40 iniezioni di 400.000 celle ciascuna, o complessivamente 16 milione celle trapiantate. Al contrario, i tre pazienti definitivi nella prova di Fase I hanno ricevuto le iniezioni di 100.000 celle ciascuna di massimo 15, per complessivamente 1,5 milione celle. La prova non continuerà finché sei mesi dopo l'ambulatorio definitivo, cui a punto i dati saranno valutati.

“Siamo tutto il estremamente piacevole completare i trapianti in questa Sperimentazione di fase II storica,„ ha detto il ricercatore principale, il Dott. Eva Feldman, il MD, il PhD, Direttore dell'Istituto di Ricerca Medica di A. Alfred Taubman e del Direttore di Ricerca della Clinica di ALS al Sistema di Salubrità dell'Università del Michigan. “Da all'inizio dell'anno prossimo, avremo dati di sei mesi di seguito sugli ultimi pazienti che hanno ricevuto che cosa crediamo saremo la tollerare-dose sicura massima per questa terapia. Aspettiamo con impazienza di vedere che cosa i dati ci dicono circa la sicurezza e l'efficacia di questo approccio. È approssimativamente egualmente notevole che avremo completato questa Sperimentazione di fase II entro un anno. Vorrei ringraziare il Dott. Parag Patil ed i miei collaboratori a Emory, DRS. Vetro di John e Nick Boulis ed a Generale Di Massa, DRS. Meriti Cudkowicz e Larry Borges, per l'aiuto noi per raggiungere questo scopo.„ Il Dott. Feldman è un consulente non pagato presso Neuralstem.

“Il completamento della Fase II di questo programma di ricerca clinico importante è una pietra miliare importante, dimostrante che i pazienti possono tollerare il trapianto delle dosi elevate delle celle e delle iniezioni multiple del midollo spinale,„ ha detto il ricercatore principale del sito, Jonathan D. Glass, il MD, Direttore del Centro di ALS di Emory. “Sia da una prospettiva clinica che scientifica, penso che ora siamo pronti ad avanzare in avanti verso una vera prova terapeutica per verificare l'efficacia di questo approccio chirurgico a rallentare il corso di ALS.„

“Vorremmo esprimere i nostri ringraziamenti a tutto medici e personale medico che hanno permesso questo come pure i pazienti e le loro famiglie. Senza loro valore, nessuno di questo sarebbero accaduto,„ ha detto Karl Johe, PhD, il Presidente dell'Assemblea di Neuralstem ed Ufficiale Scientifico Principale. “Con questa prova del punto di riferimento, la prima per trapiantare le cellule staminali in questo volume ed attraverso tante iniezioni sulla lunghezza del midollo spinale umano, speriamo di stabilire la dose che è sia cassaforte che che può essere ottimale per il trattamento. Siamo eccitati circa la raccolta e l'analisi dei dati definitivi e guardiamo in avanti all'avanzamento alla nostra prova seguente.„

Source:

Neuralstem, Inc.

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski