Advertisement

La Nuova ricerca apre la strada affinchè le migliori strategie diagnostichi ed a occuparsi delle infezioni vascolari dell'innesto

Published on January 11, 2017 at 3:28 AM · No Comments

Una prevalenza aumentante della malattia cardiovascolare ha generato la crescita sostanziale nell'uso degli innesti medici, quali gli innesti vascolari. Purtroppo, l'uso aumentato delle unità impiantate è stato accompagnato dalle infezioni unità-più associate, dalle complicazioni serie e dalla morte. Uno studio Nel Giornale Americano di Patologia riferisce le ripercussioni nocive degli innesti infettati, compreso la formazione di biofilms che possono riparare i batteri e la funzione come sorgente dell'infezione ricorrente. Questa nuova ricerca dovrebbe permettere ai ricercatori di sviluppare le migliori strategie per diagnosticare ed occuparsi delle infezioni vascolari dell'innesto.

“Lo Staphylococcus aureus (s.aureus) È una delle cause di piombo degli innesti infettati perché aderisce prontamente alla superficie dell'unità impiantata e dei livelli spessi del biofilm dei moduli. I Biofilms possono riparare i batteri dalle risposte immunitarie o dal trattamento antibiotico del paziente. Questi livelli del biofilm sono difficili da individuare perché sono spesso non accompagnati dai sintomi clinici,„ il principale inquirente celebre Bettina Löffler, il MD, Direttore dell'Istituto di Microbiologia Medica, l'Ospedale Universitario di Jena (Germania). “Corrente, non ci sono efficaci strategie del trattamento contro queste infezioni. I Biofilms richiedono le concentrazioni antibiotiche fino a 1000 volte più superiore normale e queste concentrazioni non sia clinicamente fattibile. È di grande importanza per capire la patogenesi di fondo di formazione del biofilm sugli innesti vascolari per trovare le possibilità rapide ed efficaci del trattamento senza dovere ricorrere alle procedure dilaganti quale rimozione chirurgica.„

I ricercatori hanno sviluppato un nuovo modello del mouse che imita più molto attentamente lo stato umano. Il catetere è collocato all'interno di un vaso sanguigno (l'arteria carotica giusta) e dell'estensione dei batteri il catetere via la circolazione sanguigna (batteri sono presentati nei filoni della coda i sette giorni dopo che il catetere è inserito). “Appena come in esseri umani, con questo modello i batteri devono sormontare lo sforzo del flusso sanguigno, della resistenza di taglio indotta tramite il flusso sanguigno e del sistema immunitario di ospite per formare un'infezione del biofilm sul catetere,„ il Dott. spiegato Löffler. Stabilendo questo modello novello nei ricercatori dei mouse ha aperto la possibilità per utilizzare la vasta schiera dei mouse geneticamente manipolati disponibili, che permetteranno lo studio su molti aspetti differenti della malattia e dell'identificazione di migliori e strategie più affidabili di rilevazione e del trattamento per le infezioni vascolari dell'innesto.

Un'individuazione interessante dello studio era che tutti i carichi di rottura di s.aureus Verificati hanno formato i biofilms in vivo, indipendentemente da se hanno formato l'alto biofilm livellano nella coltura cellulare. Ciò che trova dimostra che la colonizzazione degli innesti vascolari in vivo è una caratteristica generale di tutte le infezioni di s.aureus E che questi batteri sono altamente adattabili al loro ambiente.

Facendo Uso della rappresentazione dell'ANIMALE DOMESTICO, i ricercatori hanno scoperto un ad alto livello di infiammazione al sito del catetere durante le infezioni vascolari dell'innesto. La risonanza magnetica ha rivelato che la velocità di flusso sanguigno è stata diminuita tramite il catetere dovuto l'infezione e la formazione del biofilm.

“Il Nostro modello intraprende tutte le azione della patogenesi degli innesti infettati in considerazione e molto attentamente rappresenta la situazione clinica,„ il Dott. commentato Löffler. “Fornisce una piattaforma solida per gli esperimenti microbiologici ed immunologici che potrebbero fornire le comprensioni cruciali nella patogenesi come pure nella diagnosi ed il trattamento di queste infezioni devastanti.„

Sorgente: Scienze di Salubrità di Elsevier

Read in | English | Español | Français | Deutsch | Português | Italiano | 日本語 | 한국어 | 简体中文 | 繁體中文 | Nederlands | Русский | Svenska | Polski