Gli Scienziati stabiliscono collegamento molecolare del punto di capovolgimento del `' fra lo zucchero di sangue ed il Morbo di Alzheimer

Per la prima volta “un collegamento molecolare del punto di capovolgimento„ fra il glucosio dello zucchero di sangue ed il Morbo di Alzheimer è stato stabilito dagli scienziati, che hanno indicato che il glucosio in eccesso danneggia un enzima vitale in questione con la risposta di infiammazione alle fasi iniziali di Alzheimer.

Le glicemie Anormalmente alte, o la iperglicemia, è ben note come caratteristica del diabete e dell'obesità, ma il suo collegamento al Morbo di Alzheimer è meno abituato.

I pazienti del Diabete hanno un rischio aumentato di sviluppare il Morbo di Alzheimer confrontato alle persone in buona salute. In cumulo anormale delle proteine del Morbo di Alzheimer per formare le placche ed i grovigli nel cervello che danneggiano progressivamente il cervello e piombo al declino conoscitivo severo.

Gli Scienziati già hanno saputo che il glucosio ed i sui prodotti della scomposizione possono danneggiare le proteine in celle via una reazione chiamata glycation ma il collegamento molecolare specifico fra glucosio ed Alzheimer non è stato capito.

Ma ora gli scienziati dall'Università di Dipartimenti del Bagno di Biologia e la Biochimica, Chimica e Farmacia e Farmacologia, lavoranti con i colleghi al Centro di Wolfson per le Malattie Relative all'età, l'College Londra di Re, hanno disfatto quel collegamento.

Studiando i campioni del cervello dalla gente con e senza Alzheimer che usando una tecnica sensibile per individuare il glycation, il gruppo ha scoperto che nelle fasi iniziali di danni del glycation di Alzheimer un enzima ha chiamato il FIM (fattore inibitorio di migrazione del macrofago) che svolge un ruolo nel regolamento dell'insulina e di risposta immunitaria.

Il FIM è coinvolgere nella risposta delle cellule cerebrali chiamate glia all'accumulazione delle proteine anormali nel cervello durante il Morbo di Alzheimer ed i ricercatori ritengono che l'inibizione e la riduzione di attività di FIM causate dal glycation potrebbero essere “il punto di capovolgimento„ nella progressione di malattia. Sembra che mentre Alzheimer progredisce, il glycation di questi enzimi aumenti.

Lo studio è pubblicato nei Rapporti Scientifici del giornale.

Il Professor Jean van den Elsen, dall'Università di Dipartimento del Bagno di Biologia e della Biochimica, ha detto: “Abbiamo indicato che questo enzima già è modificato da glucosio nei cervelli delle persone alle fasi iniziali di Morbo di Alzheimer. Ora stiamo studiando se possiamo individuare i simili cambiamenti nel sangue.

“il FIM fa parte Normalmente della risposta immunitaria all'accumulazione delle proteine anormali nel cervello e pensiamo che perché il danno dello zucchero diminuisce un certo FIM funzioni e completamente inibisca altri che questo potrebbe essere un punto di capovolgimento che permette che Alzheimer si sviluppi.

Dott. Rob Williams, anche dal Dipartimento di Biologia e di Biochimica, aggiunto: “Conoscere questo sarà vitale a sviluppare una cronologia di come Alzheimer progredisce e speriamo ci aiuteremo ad identificare quelli a rischio di Alzheimer ed a piombo ai nuovi trattamenti o modi impedire la malattia.

Dott. Omar Kassaar, dall'Università di Bagno, aggiunta: “Lo zucchero In Eccesso è ben noto essere cattivo per noi quando si tratta del diabete e dell'obesità, ma questo collegamento potenziale con il Morbo di Alzheimer è ancora un altra ragione per cui dovremmo gestire la nostra assunzione dello zucchero nelle nostre diete.„

Globalmente ci sono intorno 50 milione di persone con il Morbo di Alzheimer e questa figura è preveduta per aumentare da ora al 2050 a più di 125 milioni. Il costo sociale globale della malattia si imbatte nelle centinaia di miliardi di dollari mentre accanto ad assistenza medica i pazienti richiedono la cura sociale a causa degli effetti conoscitivi della malattia.

Sorgente: http://www.bath.ac.uk/news/2017/02/23/sugar-alzheimer%E2%80%99s-disease/

Advertisement