Gli Antideprimente e le droghe di anti-attacco possono efficacemente trattare il dolore diabetico del nervo, ritrovamenti della ricerca

Un'agenzia federale di salubrità ha trovato che i determinati antideprimente e droghe di anti-attacco sono fra i farmaci che efficacemente trattano il dolore diabetico del nervo. La ricerca sta pubblicanda simultaneamente nell'emissione online di Neurology®, il giornale medico del 24 marzo 2017 dell'Accademia Americana della Neurologia (AAN) ed in un rapporto più completo dall'Agenzia per la Ricerca di Sanità e la Qualità (AHRQ).

AHRQ è l'ente federale del cavo incaricato del miglioramento la sicurezza paziente e della qualità del sistema sanitario dell'America.

Il Centri Per Il Controllo E La Prevenzione Delle Malattie (CDC) dice che più di 9 per cento della popolazione degli Stati Uniti hanno il diabete e i 50 per cento stimato della gente con il diabete avere certo modulo della neuropatia periferica diabetica, danno del nervo causato dagli alti livelli dello zucchero di sangue, sebbene non tutti abbiano sintomi. I Sintomi possono includere il dolore, l'intorpidimento ed il formicolio del nervo nei lati e nei piedi. Il più lungo qualcuno ha diabete, maggior il rischio di sviluppare neuropatia, particolarmente per coloro che ha zucchero di sangue gestente di problemi. La neuropatia Severa può finalmente piombo alla necessità di considerare l'amputazione.

“Fornire il sollievo di dolore per la neuropatia è determinante per la gestione della questa malattia complicata,„ ha detto Julie Waldfogel, PharmD, Dell'Ospedale di Johns Hopkins a Baltimora, il Md. ed autore dell'esame sistematico. “Purtroppo, la più ricerca ancora è necessaria, poichè i trattamenti correnti hanno rischio sostanziale di effetti secondari e pochi studi sono stati fatti sugli effetti a lungo termine di queste droghe.„

Un esame sistematico è un'analisi dei risultati degli studi multipli e con attenzione progettati disponibili su un argomento.

Per questo esame sistematico, i ricercatori hanno cercato gli studi ed altri esami sistematici effettuati dopo l'Accademia Americana della linea guida 2011 della Neurologia “il Trattamento di Neuropatia Diabetica Dolorosa.„ Complessivamente 106 studi sono stati inclusi nell'esame.

Prova moderata trovata Ricercatori che la duloxetina e il venlaxine degli antideprimente, che fungono da inibitori di ricaptazione della serotonina-noradrenalina, erano efficaci nella diminuzione del dolore in relazione con la neuropatia.

Egualmente hanno trovato la prova debole che la tossina botulinica, il pregabalin e il oxcarbazepine delle droghe di anti-attacco come pure le droghe classificate come gli antideprimente triciclici ed opioidi atipici erano probabilmente efficaci nella diminuzione del dolore.

Waldfogel ha notato che l'uso a lungo termine degli opioidi non è raccomandato per dolore cronico dovuto mancanza di prova del vantaggio a lungo termine e del rischio di abuso, di uso improprio e di dose eccessiva.

I Ricercatori hanno notato che mentre il pregabalin funziona come gabapentin-entrambi sia scambievolmente usato spesso in clinico cura-questo esame ha trovato che il gabapentin non era più efficace del placebo. Ciò è contraria alla linea guida di 2011 AAN, che ha trovato il gabapentin per essere probabilmente efficace.

La crema del valproate e della capsaicina della droga di attacco, che sono state considerate probabilmente efficace nella linea guida di 2011 AAN, era inefficace in questa meta-analisi.

“Speriamo che i nostri risultati siano utili a medici e la gente con diabete che sta cercando la maggior parte del modo efficace di gestire il dolore dalla neuropatia,„ ha detto Waldfogel. “Purtroppo, non c' era abbastanza prova disponibile determinare se questi trattamenti avessero un impatto su qualità di vita. Gli studi Futuri sono necessari valutare questo.„

C'erano altre limitazioni. Uno era che tutti gli studi erano a breve termine, meno di sei mesi e tutti gli studi sulle efficaci droghe hanno fatti a più di 9 per cento ritirarsi dei partecipanti dovuto gli effetti contrari. I risultati Più A Lungo Termine dovrebbero essere valutati negli studi futuri in moda da potere valutare effetti secondari e l'efficacia continuata delle droghe.

Sorgente: https://www.aan.com/PressRoom/Home/PressRelease/1539

Advertisement