I Secondi cancri sono ben più micidiali in giovani che gli adulti più anziani

I Secondi cancri in bambini ed adolescenti e giovani adulti (AYA) sono ben più micidiali di sono in adulti più anziani e possono parzialmente rappresentare i risultati relativamente difficili del camice delle età 15-39 dei malati di cancro, un nuovo studio dai ricercatori di Uc Davis hanno trovato.

Lo studio egualmente ha trovato che la sopravvivenza dopo che quasi tutti i tipi di cancri è molto più alti quando il cancro si presenta come malignità primaria che se è un secondo cancro e queste differenze di sopravvivenza sono più pronunciate nel minorenne 40 dei pazienti. L'articolo, intitolato “Neoplasma Maligni e Sopravvivenza In Secondo Luogo Primari nei Superstiti Adolescenti ed Adulti del Cancro,„ è pubblicato oggi in Oncologia di JAMA.

Sulla Base di un'analisi di più di 1 milione malati di cancro di tutte le età in tutto dagli Stati Uniti, lo studio è il primo per confrontare la sopravvivenza dopo un secondo cancro alla sopravvivenza dello stesso cancro che si presenta come la prima malignità primaria, dall'età. I Ricercatori sperano i clinici della guida di guida di risultati nella fornitura delle raccomandazioni specifiche all'età sulla prevenzione del cancro, sulla selezione, sul trattamento e sulla sopravvivenza, particolarmente fra la popolazione di AYA per cui i tassi di sopravvivenza non sono migliorato nella stessa misura come hanno per i bambini e gli adulti più anziani.

“Sebbene l'incidenza aumentata dei secondi cancri sia ben nota fra i superstiti del cancro, di meno è conosciuto circa i risultati di questi cancri o l'influenza dell'età,„ ha detto Theresa Keegan, un epidemiologo del cancro al Centro Completo del Cancro di Uc Davis e l'autore principale dello studio. “I Secondi cancri sono un effetto recente serio di avere un cancro priore e, per la maggior parte dei cancri, hanno un impatto sostanziale sulla sopravvivenza.„

Keegan ed i colleghi a Uc Davis, Università di Salubrità dell'Oregon e di Scienza e l'Istituto del Cancro di John Wayne hanno identificato tutti i pazienti diagnosticati con soltanto uno o una prima e seconda malignità durante i 1992 fino al 2008 facendo uso dati di programma di Sorveglianza, dell'Epidemiologia e di Risultati Finali (SGOMBRO) raccolti da 13 registrazioni del cancro. I ricercatori stavano attenti a non catturare le ricorrenze dello stesso cancro quando identifica le malignità secondarie.

Gli autori hanno raccolto i dati sui 14 tipi del cancro più comuni che pregiudicano AYAs: petto femminile, tiroide, linfoma di Hodgkin e testicolare, linfoma non Hodgkin, leucemia linfoblastica acuta, cancro colorettale, del sistema nervoso centrale, cervicale ed ovarico di leucemia mieloide acuta, del sarcoma del tessuto molle, del sarcoma dell'osso.

In Generale, bambini e AYAs ha avuto una probabilità di 80 per cento della sopravvivenza dei cinque anni dopo una diagnosi di un primo cancro. Ma se lo stesso cancro si presentasse come malignità secondaria, la sopravvivenza di cinque anni è caduto a 47 per cento per i bambini e a 60 per cento per la popolazione di AYA. Le differenze nella sopravvivenza non erano quasi come tracciate nella popolazione dell'adulto più anziano, che ha avuta una probabilità di 70 per cento della sopravvivenza complessivo dei cinque anni per un primo cancro e 61 per cento per un nuovo, seconda malignità.

Quando i ricercatori hanno esaminato la sopravvivenza di cinque anni dall'età e dai diversi tipi del cancro, hanno trovato le differenze vistose secondo se era una prima o malignità secondaria in tutto solo due dei 14 tipi, testicoli e melanomi del cancro.

“Per quasi ogni tipo di cancro, la popolazione di AYA ha fatto peggio con un cancro secondario,„ ha detto Melanie Goldfarb, un chirurgo endocrino all'Istituto ed al co-author del Cancro di John Wayne sullo studio. “Che Cosa direzione noi era che il secondo cancro ha causato un rischio aumentato di morte.„

Per esempio, i pazienti di AYA diagnosticati con la leucemia mieloide acuta poichè un primo cancro ha avuto una probabilità di 57 per cento della sopravvivenza per cinque anni, ma quella sono caduto a 29 per cento se fosse il secondo cancro. Per i pazienti di AYA diagnosticati con cancro al seno, la sopravvivenza di cinque anni era 81 per cento per un primo cancro ma 63 per cento se fosse un secondo cancro.

Perché i più giovani pazienti tendono ad andare peggio che i pazienti più anziani con gli stessi secondi cancri completamente non è capito o specificamente non è arringato nello studio corrente, gli autori hanno detto.

Keegan ha detto che una spiegazione per i risultati peggiori può essere che quelle con un cancro secondario presentano una risposta peggiore al trattamento, le limitazioni dei tipi o delle dosi di trattamenti che possono ricevere come conseguenza del loro trattamento del cancro priore o le riserve fisiologiche alterate che urtano la loro capacità di tollerare il trattamento.

Goldfarb ha aggiunto che le emissioni psicosociali possono svolgere un ruolo importante, o si combina con altri fattori quale uno stato biologico di fondo che predispone qualcuno a cancro.

“Questi giovani non hanno tutto il supporto o risorse che hanno bisogno di,„ ha detto. “Non possono avere assicurazione adeguata, o possono perdersi nel sistema. Possono soffrire dalla depressione, che può contribuire alla loro salubrità globale e peggiorare il loro risultato del cancro.„

Gli autori pianificazione accanto a esaminano come il tempo fra ottenere un primo e secondo cancro pregiudica la sopravvivenza e se il tipo di trattamento per il primo cancro influenza il risultato di un secondo cancro.

Sorgente: http://www.ucdmc.ucdavis.edu/cancer/

Advertisement