I ricercatori di Southampton trovano il nuovo approccio alla resistenza inversa del trattamento nei pazienti di linfoma

I Ricercatori dall'Università di Southampton hanno identificato perché qualche gente può diventare resistente agli anticorpi monoclonali, un tipo comune di immunoterapia utilizzato nel trattamento di linfoma.

Celle di Linfoma

Encouragingly, negli studi iniziali hanno dimostrato che aggiungere una droga di stimolazione di risposta immunitaria chiamata un agonista di STING del `' potrebbe sormontare la farmacoresistenza in questo tipo di cancro di sangue.

I Risultati dallo studio, che è stato costituito un fondo per tramite le carità Bloodwise e la Ricerca Sul Cancro REGNO UNITO, sono pubblicati nella Ricerca Sul Cancro Del giornale.

Il rituximab dell'anticorpo monoclonale ha migliorato i tassi di sopravvivenza per molti tipi di linfomi, ma non tutti i pazienti rispondono e molti ricadranno. I Ricercatori a Southampton stanno studiando come il rituximab funziona e come sormontare la resistenza. Hanno indicato che gli impianti del rituximab stimolando i globuli bianchi specifici hanno chiamato i macrofagi, per inghiottire e “mangi„ le celle di linfoma.

Tuttavia, alcuni linfomi possono sopprimere i macrofagi manipolando le proteine chiamate ricevitori di Fc-Gamma trovati sulla loro superficie per impedire il engulfment. I risultati contribuiscono a spiegare perché il rituximab può essere inefficace in alcuni pazienti di linfoma.

I ricercatori poi hanno usato una serie di droghe di stimolazione immuni sperimentali congiuntamente agli anticorpi monoclonali per vedere se potessero sormontare la resistenza. Contrariamente ad altri stimolatori del sistema immunitario ha provato, una classe particolare di reagenti chiamati STING che gli agonisti potevano coerente stimolare i macrofagi, invertire la resistenza ed eliminare le celle di linfoma in entrambi i mouse e cellule umane in laboratorio una volta usati congiuntamente agli anticorpi monoclonali.

Le Birre del Dott. Stephen, che piombo la ricerca con il Professor Mark Cragg all'Università di Facoltà di Southampton di Medicina, hanno detto:

Abbiamo indicato che gli agonisti di STING possono contribuire “ad andare su di giri„ le celle immuni ed ad invertire i tentativi dalle celle del tumore di sopprimerle. Ci sono promettendo a segni in anticipo che questo approccio potrebbe essere usato per migliorare il trattamento per la gente con linfoma. La fase seguente sarà di modificare gli agonisti di STING in laboratorio per renderli efficaci come possibile a stimolare il sistema immunitario nei pazienti di linfoma.

Il Dott. Alasdair Rankin, Direttore di Ricerca alla carità Bloodwise di ricerca sul cancro di sangue, ha detto:

Rituximab ha contribuito a trasformare i tassi di sopravvivenza per molti tipi di linfomi e gli anticorpi monoclonali della generazione seguente del nuovo `' stanno migliorando il trattamento più ulteriormente, ma non tutti i pazienti risponderanno. Mentre c'è ancora un attimo da andare prima che raggiunga la clinica, l'identificazione delle combinazioni della droga che possono sormontare la resistenza del trattamento potrebbe avvantaggiare le grande molti pazienti.

Il Professor Peter Johnson, il clinico principale del REGNO UNITO di Ricerca Sul Cancro, Ha detto:

I trattamenti dell'Anticorpo per sfruttare il sistema immunitario sono stati uno di grandi esempi di successo della terapia moderna del cancro, ma egualmente sappiamo che i cancri trovano molti modi sfuggire a dal sistema immunitario. Questa ricerca emozionante suggerisce che quello facendo uso delle droghe riprogrammare le celle intorno ad un cancro possa rendere a trattamenti dell'anticorpo molto più efficace in futuro e dovremmo potere cominciare provare questo nella clinica molto presto.

La configurazione di risultati sull'Università di competenza e di riuscito registro di Southampton nella ricerca in immunologia del cancro. Alla fine di quest'anno, l'Università aprirà in primo luogo e soltanto i REGNO UNITO dedicato concentrare a ricerca nell'immunologia del cancro. Il Centro per l'Immunologia del Cancro sottoporrà insieme gli scienziati di livello mondiale del cancro ad un tetto e permetterà ai gruppi interdisciplinari di ampliare i test clinici e sviluppare le droghe di salvataggio.

Il Centro, che è basato al sito del Policlinico di Southampton, sta costituendo un fondo per da una campagna raccoglientesi fondi £25 milione dall'Università di Southampton.

Sorgente: http://www.southampton.ac.uk/news/2017/07/lymphoma-breakthrough.page

Advertisement