Combinando il programma di cura con la droga diminuisce gli effetti offensivi del Morbo di Alzheimer

Combinando un programma specifico della gestione di cura con una droga comune-prescritta per il Morbo di Alzheimer moltiplica la capacità del farmaco di migliorare la funzione quotidiana entro circa 7,5 volte, bloccanti alcuni degli effetti più offensivi della malattia.

Questi sono i risultati da una prova ripartita con scelta casuale sviluppata al Centro Medico di NYU Langone ed hanno presentato Domenica 16 Luglio alla Conferenza Internazionale 2017 dell'Associazione del Alzheimer a Londra.

“I clinici di demenza e di Alzheimer hanno saputo per un po di tempo che il farmaco da solo non è abbastanza per fermare la progressione di malattia,„ dice il ricercatore principale Barry Reisberg della ricerca, il MD, il professor della psichiatria e Direttore del programma di Formazione e delle Risorse del Morbo di Aalzheimer di Elizabeth e di Zachary M. Fisher a NYU Langone. “La Nostra nuova ricerca indica che un programma globale e paziente-centrato di cura porta i vantaggi significativi nelle attività quotidiane, che sono importanti alle persone con Alzheimer e coloro cui preoccupi per e per loro.„

Il nuovo studio ha misurato i vantaggi terapeutici aggiunti in pazienti che catturano la memantina anche di collocamento loro nel programma Globale, Individualizzato, Persona-Centrato della Gestione (CI-PCM). Questo sistema di cura comprende l'addestramento del badante, la valutazione della residenza, le visite terapeutiche della casa ed i gruppi di appoggio del badante, interamente sviluppati e condotti dal co-ricercatore Sunnie Kenowsky, DVM, co-direttore del Programma del Morbo di Alzheimer di Fisher ed istruttore clinico di studio della Psichiatria a NYU Langone.

In una settimana 28, la prova controllata accecata e ripartita con scelta casuale, 10 gruppi del paziente-badante iscritti al CI-PCM è stata comparata a 10 paia che ricevono la cura di comunità standard, che ha compreso una visita della clinica, rinvii alle risorse per addestramento del badante, cura che consigliano, fisico medica, discorso e terapia occupazionale, braccialetti di erba-avviso che si preparano, asili e programmi del gruppo di appoggio. Tutti I pazienti stavano catturando la memantina.

I due gruppi sono stati confrontati alla conclusione di 28 settimane facendo uso di uno strumento riconosciuto chiamato Organizzazione di Functional Assessment (FAST), che misura le perdite nella capacità di una persona di svolgere indipendente le attività quotidiane, quale il condimento, bagnante e toileting. Il farmaco più il gruppo paziente di CI-PCM ha verificato 7,5 volte - o 750 per cento - più superiore al gruppo solo farmaco misurato nello studio di originale 2003.

Il Morbo di Alzheimer è stato considerato uno stato degenerante, così là è corrente poca enfasi sui pazienti di corso di aggiornamento, dice Reisberg. Il lavoro priore del gruppo aveva indicato che le perdite nella funzione relativa a Alzheimer si presentano nell'ordine inverso dalla sequenza in cui le abilità si acquistano in primo luogo durante lo sviluppo normale. Hanno punzonato questa teoria “retrogenesis,„ che suggerisce che la gente con Alzheimer con la malattia avanzata possa ancora imparare se il loro addestramento abbina il livello dell'età inerente allo sviluppo che la loro malattia le ha limitate a.

Il sistema di CI-PCM utilizzato nello studio è stato progettato ha basato su questa teoria di retrogenesis e comprende l'addestramento del badante, “memoria che prepara„ che insegna a pazienti a come compire le abilità che hanno perso, congiuntamente ad altri programmi complementari. Questa nuova ricerca convalida questa ipotesi, dice Reisberg ed indica che i miglioramenti significativi sono possibili in alcuna della gente comunità-risiedente più di disturbo ed alterata con Alzheimer.

Ciò ultime configurazioni della ricerca su un documento recente ha pubblicato a gennaio, che ha riferito gli aumenti nell'effetto terapeutico della memantina facendo uso delle procedure differenti di misura.

“Mentre ci sono molte grandi risorse per la gente con Alzheimer e le loro famiglie all'interno delle comunità, l'addestramento diretto nelle abilità di base in persone più severe e più di disturbo con Alzheimer è un poco usato e metodo di trattamento understudied nell'impostazione della clinica che non è stata studiata,„ dice Reisberg.

Sorgente: Centro Medico di NYU Langone/Scuola di Medicina di New York University

Advertisement