Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dipendenza e dopamina

La dipendenza è dove qualcuno ha poco o controllo zero sopra fare, la cattura o usando del qualcosa ad un punto potenzialmente nocivo. Le dipendenze più comuni sono quella delle droghe, l'alcool e nicotina.

Neuroni del cervello

Credito di immagine: Naeblys/Shutterstock.com

Tuttavia, la dipendenza può anche essere collegata con il gioco, il lavoro, Internet/aggeggi, i solventi, l'acquisto ed il sesso fra l'altro.  Le dipendenze possono avere effetti devastatori sulla salubrità, sulle finanze e sulle relazioni di una persona. Qui, soltanto la tossicodipendenza sarà discussa.

Solitamente, le dipendenze cominciano dovuto i cambiamenti del neurochemical che si presentano all'interno del cervello dopo avere usando una sostanza che pregiudica il modo che ritenete sia fisicamente che psicologicamente - spesso piombo alle sensibilità di ricompensa e di piacere.

Come tale, gli utenti vogliono spesso usare ancora tali sostanze per raggiungere le stesse sensibilità. Quando la sostanza è eliminata o non è catturata per un po', i sintomi di ritiro possono accadere che sono spesso sgradevoli.

L'utente si impegna così con l'attività inducente al vizio che crea ripetutamente un circolo vizioso che può uscire di controllo, poichè dovete sempre più soddisfare i vostri bisogni e stimoli.

Dopamina, ricompensa & potenziale inducente al vizio

La dopamina è compresa con le vie positive di rinforzo nel cervello e molti studi hanno indicato che l'intossicazione è compresa con lo stimolo delle regioni (producenti dopamina) dopaminergiche striatal ventrali e delle regioni limbiche.

Il ritiro è stato indicato per essere associato con una funzione diminuita del sistema dopaminergico che piombo ai sintomi come pure all'iperattività emozionali negativi delle vie di sforzo nel cervello quale piombo ai rinforzi negativi sopra ritiro.

In questa fase, la sostanza inducente al vizio più non è necessaria per gli effetti positivi, piuttosto l'evitare degli effetti negativi.

L'amministrazione controllata di cocaina e di metamfetamina (per via endovenosa nella rappresentazione dell'ANIMALE DOMESTICO studia) ha indicato i livelli aumentati della dopamina nel cervello dovuto l'inibizione di trasportatori della dopamina.

I livelli dopaminergici migliorati nello striatum sono collegati con la auto-segnalazione dei livelli del `' e dell'euforia del `', aggiungente il supporto alla nozione che le vie della dopamina nello striatum sono comprese nella ricompensa e nel rinforzo.

Droghe che ottengono al cervello che (per esempio per via endovenosa, sniffando e fumando) i prodotti più rapidi significativamente più rapidamente aumentano ai livelli di dopamina nello striatum e nella componente con le sensibilità di un livello del `' di più droghe oralmente amministrate, così riflettendo il più alto potenziale inducente al vizio delle droghe che entrano nel cervello rispetto rapidamente a quelli che sono ingeriti, per esempio.

Effettivamente, cocaina e nicotina; sono fumati tipicamente o sniffato, con eroina/morfina (iniettate) più inducente al vizio di MDMA, della caffeina e del lsd, che sono ingeriti tipicamente, indipendentemente dal camice auto-riferito gli effetti (che sono mediati da serotonina, nel caso di MDMA). L'alcool è un'anomalia a tale riguardo, avendo un alto potenziale inducente al vizio malgrado essere ingerita.

Perché le sostanze che causano un aumento improvviso nei livelli della dopamina (per via endovenosa, sniffato o inalato) piombo ad un più alto potenziale inducente al vizio? Tipicamente, i neuroni dopaminergici infornano tonico intorno a 5Hz per mantenere gli costante-stati del riferimento che egualmente mantengono una soglia di dopamina-risposta.

Le droghe quali cocaina ed eroina piombo ad un ad alto livello di infornamento di un neurone dopaminergico di una frase comprendendo i burst veloci (> 30Hz) quei piombo alle fluttuazioni oscillatorie brusche nei livelli extracellulari totali della dopamina che si riferiscono al saliency dello stimolo.

Le droghe ingerite, compreso quelle usate per trattare la dipendenza, piombo ad una versione dopaminergica di una frase moderata nel cervello (fra 5Hz-30Hz).

Cambiamenti a lungo termine al cervello

Tossicodipendenti ricreativi; chi non sono dipendenti alle droghe, egualmente video gli stessi cambiamenti dopaminergici discussi sopra. Soltanto una piccola percentuale di tossicodipendenti diventa mai dipendente.

Come tale, gli effetti (acuti) a breve termine di uso della droga non spiegano la dipendenza. Soltanto l'uso cronico a lungo termine delle droghe piombo ad neuro-adattamento in circuiti di funzione della ricompensa, di motivazione, di inibizione e del dirigente - che sono dopaminergiche.

Gli stimolanti, il nicotina ed altre sostanze chimiche usati per uso ricreativo producono i cambiamenti persistenti alla struttura dei neuroni e del glia, ai loro dendrites ed alle spine dorsali dentritiche all'interno delle regioni dopaminergiche particolari del cervello.

Ciò è conosciuta come plasticità sinaptica, o neuroplasticity e si riferisce agli adattamenti strutturali e funzionali delle cellule cerebrali agli stimoli ricorrenti, in questo caso, droghe. La plasticità sinaptica comprende il rafforzamento, la formazione novella e l'eliminazione di sinapsi.

Persone che sono dipendenti alle varie droghe quali cocaina, eroina e riduzioni della mostra della metamfetamina in ricevitori dopaminergici (DDA2) all'interno dello striatum, che può anche persistere per un po di tempo dopo ripristino e disintossicazione totali.

Ciò egualmente si presenta con nicotina e l'alcool. La dopamina totale che è rilasciata nelle persone dipendenti è sostanzialmente più bassa per gli oltraggiatori e gli alcoolizzati della cocaina confrontati ai comandi. Conseguente, c'è una sensibilità in diminuzione in persone dedite sia al rinforzo endogeno naturale come pure alle droghe più potenti, sebbene possano eccitare il sistema di più.

Col passare del tempo, le ricompense del regular nella vita possono più non ritenere giornalmente che rewarding e soltanto droghe possa attivare questi sistemi della ricompensa nel cervello, appena al normale di tatto del `'.  

Altri studi hanno indicato il metabolismo regionale diminuito del glucosio del cervello, come determinato dalla rappresentazione di FGD-PET, in particolare alla corteccia orbitofrontal, alla circonvoluzione di cingulate ed alla corteccia prefrontale dorsolateral in persone con dipendenza.

Il metabolismo energetico in diminuzione in queste aree nelle persone dedite di cocaina è associato con una riduzione (e una disponibilità in diminuzione) dei ricevitori2 di DDA nello striatum. Questi settori sono interessati nel controllo di inibizione e nel trattamento emozionale; quindi, la funzione diminuita in queste aree (tutto il dopaminergiche) può essere alla base della perdita di controllo di assunzione e di autoregolazione emozionale.

La dipendenza non è collegata semplicemente con uso ripetuto di una droga, ma egualmente molto è influenzata da altre indicazioni nell'ambiente - specialmente relativo alle più alte incidenze della ricaduta. La dopamina è compresa con la previsione di ricompensa oltre a ricompensarsi.

Come tale, la dopamina quindi è compresa nelle risposte condizionate che avviano un bisogno. Gli animali che sono presentati gli stimoli neutrali con l'amministrazione ripetuta della droga potranno col passare del tempo aumentare la dopamina nel cervello una volta esposti soltanto agli stimoli precedentemente neutrali ed alla base di comportamento alla ricerca di droga.

Quando le persone dedite sono state indicate le banconote acciambellate, la dopamina è stata rilasciata nello striatum ed ha servito la base per la droga che ha bisogno in un modo indicazione-dipendente. Ciò è perché le abitudini sono associate con lo striatum e la dipendenza è un adattamento neurobiologico alle vie cortico-striatal che regolamentano la versione della dopamina.

Riassumendo, la dopamina sembra essere un attore chiave nell'inizio e nel mantenimento di tossicodipendenza, sebbene ci siano altri neurochemicals notevoli a gioco ugualmente che non sono stati discussi in questo articolo. Le vie dopaminergiche nel cervello sono comprese nella ricompensa, nella motivazione e nel controllo del dirigente con le regioni chiave del cervello, che sono implicate nella dipendenza.

Poichè la disfunzione della dopamina è critica nella dipendenza, le terapie dopamina-mirate a possono essere utili per ripristino ed il ripristino del neurochemical. Mirando alle vie di motivazione e della ricompensa nel cervello, il valore di una droga e la motivazione per usarla rinforzando il controllo esecutivo sarebbero utili per i pazienti.

Sorgenti:

Volkow ed altri, 2009. Il ruolo della dopamina di rappresentazione nell'abuso di droga e nella dipendenza. Neurofarmacologia. 56 supplementi 1:3-8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18617195

Solinas ed altri, 2019. Dopamina e dipendenza: che cosa hanno abbiamo imparato a partire da 40 anni di ricerca. Trasmettitore neurale di J (Vienna). 126(4): 481-516. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30569209

Last Updated: Jan 24, 2020

Osman Shabir

Written by

Osman Shabir

Osman is a Neuroscience PhD Research Student at the University of Sheffield studying the impact of cardiovascular disease and Alzheimer's disease on neurovascular coupling using pre-clinical models and neuroimaging techniques.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Shabir, Osman. (2020, January 24). Dipendenza e dopamina. News-Medical. Retrieved on July 05, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Addiction-and-Dopamine.aspx.

  • MLA

    Shabir, Osman. "Dipendenza e dopamina". News-Medical. 05 July 2020. <https://www.news-medical.net/health/Addiction-and-Dopamine.aspx>.

  • Chicago

    Shabir, Osman. "Dipendenza e dopamina". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Addiction-and-Dopamine.aspx. (accessed July 05, 2020).

  • Harvard

    Shabir, Osman. 2020. Dipendenza e dopamina. News-Medical, viewed 05 July 2020, https://www.news-medical.net/health/Addiction-and-Dopamine.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.