Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Metodologia a cellula T adottiva di terapia

La terapia a cellula T adottiva è un tipo di immunoterapia con la capacità di mirare alle cellule tumorali attraverso i meccanismi inerenti del sistema immunitario. Il metodo funziona infondendo le celle di T citotossiche tumore-specifiche nei pazienti che riconosceranno, mireranno ed attaccheranno alle celle del tumore.

illustrazione 3D delle celle di T che attaccano una cellula tumorale (terapia cellulare del CARRELLO). Credito di immagine: Meletios Verras/Shutterstock
illustrazione 3D delle celle di T che attaccano una cellula tumorale (terapia cellulare del CARRELLO). Credito di immagine: Meletios Verras/Shutterstock

Le metodologie a cellula T adottive di terapia includono:

  1. Produzione delle culture dei linfociti di infiltrazione del tumore.
  2. Espansione un cellula T o clone di particolare.
  3. Utilizzando le celle di T costruite destinate per mirare ed attaccare ai tumori.

La terapia a cellula T adottiva varia dalle vaste capacità a cellula T del riconoscimento dei linfociti di infiltrazione del tumore alla risposta specifica dell'antigene attraverso le celle di T costruite dell'AUTOMOBILE. L'immunizzazione attiva prodotta attraverso i vaccini di sviluppo del cancro egualmente trialed via la terapia a cellula T adottiva.

Linfociti a cellula T adottivi di infiltrazione del tumore e di terapia (TIL)

La metodologia a cellula T adottiva di terapia con la cronologia più clinica ed i tassi di risposta clinici dimostrati è il trasferimento adottivo dei linfociti autologi di tumore-infiltrazione (TIL). TILs è estratto dai tumori ed è coltivato con le interleuchine, un tipo di molecola del messaggero di citochina, per formare TILs terapeutico.

I linfociti di tumore-infiltrazione poi sono infusi nuovamente dentro il paziente in cui ri-si infiltrano nel tumore e causano la regressione del tumore con la lisi delle celle del tumore. Gli studi più iniziali di TILs infuso con il ‐ 2 di interleuchina sono stati trovati per essere 50-100 volte più efficaci nel distruggere le celle del tumore che le celle dell'uccisore attivate ‐ (LAK) di lymphokine.

Il trattamento fa partecipare la paziente-specificità perché FINO al coltivato a dai tumori umani possa fare l'elettrolisi le celle autologhe dalla stessa persona, ma le celle non allogeneic. Utilizzando TILs per la terapia a cellula T adottiva presenta il vantaggio di fornitura del riconoscimento a cellula T vasto per molti tipi dell'antigene tumorale piuttosto che la singola capacità di specificità di altre tecniche.

Gli studi correnti stanno tentando di minimizzare il tempo speso per coltivare TILs, migliorare le caratteristiche dell'effettore delle celle di T e per identificare i biomarcatori che tengono conto la selezione dei pazienti più adatti che reagiranno bene a questo tipo di immunoterapia.

Terapia di cellula T dell'AUTOMOBILE

I ricevitori chimerici dell'antigene (CAR) sono costruiti per riorientare le celle di T per riconoscere ed attaccare gli obiettivi della cellula tumorale. Questo tipo di terapia comprende raccogliere le celle di T dal sangue del paziente o del donatore e poi geneticamente costruire le celle di T per produrre i ricevitori di superficie che permettono che la cellula T riconosca e leghi agli antigeni specifici della cellula tumorale. I virus sono usati spesso come vettori per la consegna dei geni richiesti per l'organizzazione delle celle di T dell'AUTOMOBILE.

Le celle di T dell'AUTOMOBILE poi sono coltivate all'interno del laboratorio prima dell'infusione nel paziente. Ulteriore moltiplicazione delle celle di T dell'AUTOMOBILE può accadere all'interno dell'organismo per produrre un efficace trattamento immunologico per le malignità ematologiche.

Gli studi correnti stanno adattando la metodologia per migliorare gli indici di successo in tumori solidi combinando le celle di T dell'AUTOMOBILE con altre molecole dell'effettore.

Vaccini a cellula T adottivi del Cancro e di terapia

Un altro metodo di terapia a cellula T adottiva è di eliminare le celle di T dal sangue dei pazienti che hanno ricevuto un vaccino del cancro. Il vantaggio di questa tecnica è quello assicurando l'immunizzazione attiva in celle di T specifiche dell'antigene tumorale raro, un'efficace terapia può essere prodotto ampliando il numero delle celle di T innescate nel laboratorio prima dell'infusione. Un approccio è di utilizzare le celle specifiche del tumore CD4+ Th1 per la terapia a cellula T adottiva.

Le celle del Th hanno ampia funzionalità compreso l'attivazione delle celle antigene-specifiche dell'effettore e delle celle di sistema immunitario, quali i microphages, per la presentazione di antigene.

Innescando con gli antigeni, le celle del Th possono direttamente attivare le celle di T citotossiche antigene-specifiche del tumore. L'attivazione dell'antigene che presenta le celle contribuisce ad estendere l'immunità ad altri antigeni all'interno del tumore con la diffusione risultante di epitopo connessa ad un'immunoterapia aumentata del paletto del vantaggio di sopravvivenza nelle prove per il trattamento di cancro al seno e del melanoma.

Esaminato dal cavaliere di Megan, BSc

Sorgenti

  1. Perica, K. et al. 2015. Immunoterapia a cellula T adottiva per Cancro, giornale medico di Rambam Maimonides, 6, e0004. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4327320/
  2. Wu, R. et al. 2012. Terapia a cellula T adottiva facendo uso dei linfociti autologi di Tumore-infiltrazione per il melanoma metastatico: Stato attuale e Outlook futuro, giornale del Cancro, 18, pp. 160-175. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3315690/#R63
  3. D'Aloia, M.M. et al. 2018. Celle del CARRELLO: la strada di bobina e lunga ai tumori solidi, alla morte delle cellule ed alla malattia, 9:282. https://www.nature.com/articles/s41419-018-0278-6
  4. Bonifant, C.L. et al. 2016. Tossicità e gestione nella terapia a cellula T dell'AUTOMOBILE, terapia molecolare Oncolytics, 3: 16011. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2372770516300353
  5. Medicina di UW: Istituto del vaccino del Cancro. https://depts.washington.edu/tumorvac/research/t-cell-therapy

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Shelley Farrar Stoakes

Written by

Shelley Farrar Stoakes

Shelley has a Master's degree in Human Evolution from the University of Liverpool and is currently working on her Ph.D, researching comparative primate and human skeletal anatomy. She is passionate about science communication with a particular focus on reporting the latest science news and discoveries to a broad audience. Outside of her research and science writing, Shelley enjoys reading, discovering new bands in her home city and going on long dog walks.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Stoakes, Shelley Farrar. (2018, August 23). Metodologia a cellula T adottiva di terapia. News-Medical. Retrieved on January 24, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Adoptive-T-Cell-Therapy-Methodology.aspx.

  • MLA

    Stoakes, Shelley Farrar. "Metodologia a cellula T adottiva di terapia". News-Medical. 24 January 2021. <https://www.news-medical.net/health/Adoptive-T-Cell-Therapy-Methodology.aspx>.

  • Chicago

    Stoakes, Shelley Farrar. "Metodologia a cellula T adottiva di terapia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Adoptive-T-Cell-Therapy-Methodology.aspx. (accessed January 24, 2021).

  • Harvard

    Stoakes, Shelley Farrar. 2018. Metodologia a cellula T adottiva di terapia. News-Medical, viewed 24 January 2021, https://www.news-medical.net/health/Adoptive-T-Cell-Therapy-Methodology.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.