Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Prevenzione del morbo di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer (AD) affligge milioni di gente più anziana dappertutto, causanti il danno funzionale, la perdita di tempo, la produttività diminuita e le difficoltà economiche immense. Egualmente provoca la grande perdita mentale ed emozionale al paziente, ai badante ed alla società at large. Mentre milioni di dollari sono stati messi nella ricerca di Alzheimer, la causa di questa circostanza è ancora poco chiara.

Il cervello in ANNUNCIO mostra la presenza di placche caratteristiche (Aβ) dell'beta-amiloide e di grovigli neurofibrillary fuori di e dentro i neuroni rispettivamente, che sono accompagnati sempre dalla perdita di neuroni e di connessioni sinaptiche ricche. Molte strategie di intervento differenti sono state inventate facendo uso di conoscenza disponibile circa i fattori vascolari di stile di vita e dell'eziologia per impedire l'ANNUNCIO di manifestazione tardiva (CARICAMENTO), mentre molti interventi farmacologici sono puntati su che impediscono l'ANNUNCIO di presto-inizio.

Morbo di Alzheimer MRI. Credito di immagine: Atthapon Raksthaput/Shutterstock
Morbo di Alzheimer MRI. Credito di immagine: Atthapon Raksthaput/Shutterstock

Fattori di rischio per la profilassi di Alzheimer

I fattori di rischio per l'ANNUNCIO sono classificati come:

  • Vascolare, quali ipertensione, il diabete mellito, il fumo, l'obesità, la malattia cardiovascolare ed il colpo.
  • Nutrizionale, quali gli acidi grassi omega-3, i grassi insaturi, gli antiossidanti, le vitamine ed il consumo alcolico del basso disgaggio e le diete speciali quale la dieta Mediterranea.
  • Fattori di stile di vita quale lo sforzo psicosociale, solitudine, depressione, stile di vita sedentario, mancanza di stimolo conoscitivo e sociale.

Questi sono chiamati fattori di rischio modificabili perché possono essere cambiate dal paziente, a differenza dei fattori genetici.

What you can do to prevent Alzheimer's | Lisa Genova

Azione preventiva

Fattori di stile di vita

Socializzazione

Le probabilità dell'ANNUNCIO sono più basse in persone che passano il tempo con altri, fanno i nuovi amici, hanno gli stretti rapporti ed esercizio regolarmente. È egualmente importante fare le cose che forniscono lo stimolo sociale ed intellettuale, intensificano le abilità di memoria, o incoraggiano il pensiero.

Attività mentale

Le sfide mentali come apprendimento un gioco nuovo, un nuovo linguaggio, una nuova abilità o prendere di nuova attività sono utili nell'impedire la degenerazione di un neurone ed in effetti aumentano la densità delle cellule nervose e migliorano il neuroplasticity.

Esercizio

L'esercizio aerobico aumenta la salubrità di un neurone del cervello così e del flusso sanguigno, oltre a migliorare la salubrità cardiovascolare. Il cambiamento più significativo può essere in neuroni hippocampal che gestiscono l'apprendimento e potrebbe essere a causa di tre cambiamenti:

  • La produzione dei prodotti chimici che incoraggiano la crescita sinaptica ed in modo da promuove il neuroplasticity. Questi comprendono i fattori trofici ben noti quali il fattore di crescita del tipo di insulina (IGF-1), il fattore di crescita del nervo ed il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF).
  • Attività in diminuzione dei radicali liberi nell'ippocampo con attività protettiva aumentata di superossido dismutasi e di eNOS.
  • Messaggi efferenti che aumentano l'attività della rete neurale in risposta alla restrizione di energia e di fame.

Fattori nutrizionali

Vitamine

Il complesso B della vitamina è essenziale per metabolismo neurale normale, mentre la vitamina D migliora la cognizione. Entrambi possono contribuire ad impedire l'ANNUNCIO.

Resveratrol

Un vetro o due di vino rosso rende i polifenoli quali il resveratrol che sono egualmente protettivi, ma gli eccessivi aumenti del consumo dell'alcool il rischio di ANNUNCIO. Altre molecole possibilmente protettive includono la glucosammina, gli acidi grassi omega-3 ed i carotenoidi che hanno attività antiossidante potente. Il Resveratrol egualmente è trovato in arachidi, in uva rossa ed in bacche ed ha un intervallo degli effetti bioactive, compreso attività antinfiammatoria, cardioprotective, Cancro-protettiva e vasodilatatore dell'antiossidante. Nel cervello, ha parecchi effetti importanti:

  • Modula parecchi fattori di trascrizione.
  • Diminuisce l'attività delle citochine pro-infiammatorie quale N-F-κb anche dopo l'esposizione a aβ.
  • Regolamenta l'ossidazione dell'acido grasso attivando il sirtuin e particolarmente sirt1 che egualmente protegge dal apoptosis neurale ed assicura il metabolismo mitocondriale adeguato

Phytochemicals

Phytochemicals in generale può proteggere da degenerazione conoscitiva, quali i flavonoidi, i terpenoidi e gli alcaloidi. Fra questi, i flavonoidi sono conosciuti per inibire il acetylcholinesterase (e così aumento della quantità dell'acetilcolina del neurotrasmettitore nel cervello) mentre migliorano la funzione di memoria e diminuendo la versione di glutammato. La luteolina è un flavonoide che è una forte molecola antiossidante ed antinfiammatoria ed egualmente inibisce la proliferazione microglial come pure inibisce parecchi segnali metabolici quali calcio intracellulare e STAT3.

Antiossidanti

Gli antiossidanti producono i vantaggi multipli, quali i lipidi proteggenti della membrana contro l'ossidazione, impedendo il carbonylation della proteina e diminuendo il danneggiamento di DNA, mentre modulano le vie sforzo-rispondenti. Wheatgerm, l'olio di girasole, l'olio di cartamo ed i legumi verdi tutti contengono i tocoferols abbondanti che sono un forte antiossidante.

Dieta Mediterranea

La dieta Mediterranea può essere protettiva contro l'ANNUNCIO. Ha sia effetti antinfiammatori che antiossidanti a causa del minimo saturato al rapporto insaturo dell'acido grasso. Questi grassi egualmente migliorano la funzione endoteliale e stabilizzano la membrana di un neurone, migliorante la funzione del cervello ed impedente il deterioramento conoscitivo. La dieta egualmente mette l'enfasi sul pesce, sugli impulsi, sulle verdure e sulle frutta con olio di oliva. I polifenoli dell'impianto quale l'aglicone dell'oleuropeina agiscono nei modi multipli:

  • Diminuiscono l'aggregazione di amiloide.
  • Faccia diminuire il siero LDL.
  • Contrapponga alla disfunzione metabolica veduta con il diabete metabolico di sindrome, l'obesità ed il fegato grasso connessi con eccessivo consumo di grassi.
  • Diminuisce l'espressione di una serie di fattori di trascrizione che promuovono il deposito grasso.

Il contenuto dell'acido grasso omega-3 di questa dieta può migliorare la funzione e il neuroplasticity sinaptici. Egualmente diminuisce i livelli di lipidi generali del siero e di infiammazione ed inibisce l'aggregazione della piastrina.

Dieta asiatica

Una dieta Asiatico tipa egualmente è raccomandata a causa dell'assunzione aumentata dei phytochemicals protettivi in tè verde, zenzero, curcuma ed altre spezie ed erbe usati per condire. Questi impediscono la perdita di memoria e forte si oppongono alla formazione di cumuli di Aβ.

La dieta occidentale tipica ha eccessivo contenuto calorico, comprendente gli alimenti trasformati, molta carne e molti zucchero raffinato e grasso saturato e così può essere un fattore di rischio potenziale per demenza. Tali alimenti producono lo sforzo ossidativo e promuovono la capitalizzazione di Aβ, così neutralizzando gli effetti protettivi dei supplementi della vitamina e di erbe. L'apporto calorico di limitazione contribuisce a rallentare l'invecchiamento di un neurone, migliora il neurogenesis e la plasticità neurale.

Probiotics

Probiotics può impedire la versione delle citochine proinflammatory che si presenta con le alterazioni relative all'età nei batteri dell'intestino. Il rhamnosus del lattobacillo ed il L. plantarum e il butyricum del clostridio sono alcuno del probiotics che è studiato per il loro ruolo nell'impedire l'ANNUNCIO.

  • Agiscono sull'asse del intestino-cervello e possibilmente impediscono o modulano l'infiammazione neurale.
  • Producono parecchi composti utili fermentando i residui non digeriti del carboidrato nelle viscere, producendo gli acidi grassi a catena corta (SCFAs) quali acido propionico ed acido butirrico, IL-10 ed i livelli aumentati di determinati monoamines che fungono da neurotrasmettitori.
  • Egualmente proteggono le mucose intestinali dalle violazioni dall'attivazione delle cellule epiteliali ed impediscono ai batteri nocivi di accedere attraverso la barriera mucosa.

Intervento farmaceutico

La malattia vascolare dovrebbe essere gestita correttamente con il trattamento di iperlipidemia e di altre circostanze endoteliali. il morbo di Alzheimer di Presto-inizio è a volte dovuto l'eredità di due copie del gene di APOE ɛ4 ed in questo gruppo 60% elaborano l'ANNUNCIO dall'età di 85 contrariamente al 10-15% veduto nella gente senza questi geni. Due droghe novelle stanno provande, una di cui attacca indirettamente Aβ stimolando la risposta immunitaria contro di. L'altro impedisce la formazione di Aβ una proteina normale.

Altre droghe stanno provande nella gente con una storia della famiglia positiva, i depositi di Aβ del cervello o una mutazione connessa con l'ANNUNCIO di presto-inizio.

Conclusione

Un approccio multifattoriale dovrebbe essere contenuto la prevenzione dell'ANNUNCIO, combinante la gestione farmacologica con parecchi interventi nonpharmacological. La fase prodromica di anno lungo 10-20 dovrebbe essere mirata a affinchè gli sforzi preventivi continui vedi i risultati significativi nella prevenzione dell'ANNUNCIO.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Jul 31, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, July 31). Prevenzione del morbo di Alzheimer. News-Medical. Retrieved on May 07, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Alzheimers-Disease-Prevention.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Prevenzione del morbo di Alzheimer". News-Medical. 07 May 2021. <https://www.news-medical.net/health/Alzheimers-Disease-Prevention.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Prevenzione del morbo di Alzheimer". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Alzheimers-Disease-Prevention.aspx. (accessed May 07, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Prevenzione del morbo di Alzheimer. News-Medical, viewed 07 May 2021, https://www.news-medical.net/health/Alzheimers-Disease-Prevention.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.