Prognosi dell'angiosarcoma

Da Jeyashree Sundaram (MBA)

I pazienti dell'angiosarcoma principalmente sono diagnosticati dopo che il tumore si è sparso da ogni parte dell'organismo e questo tipo di identificazione recente può provocare una prognosi difficile. Secondo i vari studi, la prognosi migliore è raggiunta quando i pazienti hanno più piccoli tumori che possono essere eliminati facilmente dall'organismo.

La migliore prognosi è veduta solitamente nell'angiosarcoma di qualità inferiore del petto. Ciò è un raro ed il sarcoma ed i pazienti aggressivi del sarcoma dovrebbero essere guardati molto attentamente da seguiti, per impedire ulteriori complicazioni dopo il trattamento.

Maschera del microscopio di un angiosarcoma. Credito di immagine: Convit/Shutterstock
Maschera del microscopio di un angiosarcoma. Credito di immagine: Convit/Shutterstock

Prognosi dell'angiosarcoma

Fino a 50% dei pazienti mostrano la diffusione distante della malattia nell'organismo ai tempi della diagnosi. Ciò significa che durante la diagnosi il cancro può spargersi lontano dal tumore originale o dal cancro primario. I più piccoli tumori nei pazienti del sarcoma sono eliminati facilmente dalla radioterapia, dalla chemioterapia e dalla chirurgia. Alcuni studi suggeriscono che se la dimensione del tumore è di meno di 10 cm, quindi lentamente dividerlo è il modo per la migliore prognosi.

La prognosi peggiore è veduta pricipalmente negli angiosarcomi del tessuto molle, perché sono molto difficili da esaminare. La rimozione dell'organo può aumentare le probabilità per la ricorrenza. Il grado del tumore non è importante; a volte può accadere dovuto il comportamento inerente dell'angiosarcoma.

L'angiosarcoma del petto ha una prognosi comparativamente migliore.

Generalmente, gli angiosarcomi hanno una prognosi difficile. Ci sono due tipi di prognosi. Sono metastasi e ricorrenza.

  • Metastasi: La metastasi è definita mentre il trattamento tramite cui la diffusione delle cellule tumorali ad una nuova area dell'organismo accade. Le cellule tumorali possono muoversi verso i linfonodi, i tessuti o gli organi vicini come pure verso le parti del corpo distanti. Tali cancri sono definiti come cancri secondari.

I linfonodi, il cuore, i polmoni, il fegato, il cervello, la milza, l'osso, le parti di stomaco, i muscoli ed i tessuti molli ed il petto laterale del contra sono appena alcune delle regioni in cui la diffusione della malattia può accadere. La posizione di questa metastasi completamente è basata sulla posizione del tumore primario come pure della sua natura.

Sono classificati come cancri di stadio IV e sono nominati dopo l'area dell'organismo in cui ha cominciato inizialmente. Per esempio, il cancro polmonare che si è sparso all'osso è chiamato cancro polmonare e non cancro di osso. Medici studiano la diffusione della malattia osservando il campione delle cellule sotto un microscopio come pure da altri esami.

Il cancro metastatico non ha sintomi; tutte le manifestazioni che accadono sono basate sulla posizione e sulla dimensione del tumore. Per esempio, la dispnea ha luogo quando il tumore si è sparso al polmone.

Il cancro metastatico può a volte essere guarito con l'aiuto dei trattamenti correnti, ma questo non è così comune. Il trattamento dipende pricipalmente dal tipo di cancro primario, in cui si sono sparsi, il trattamento precedente e lo stato di salute del paziente. Lo scopo principale di questo trattamento è di diminuire la crescita del cancro o di fermare il cancro. In alcuni casi, il trattamento può estendere la durata di vita.

  • Ricorrenza: Dopo il trattamento alcuni cancri possono comparire ancora, sebbene richieda un certo periodo riapparire. Ciò è chiamata ricorrenza. Ci sono tre fasi delle ricorrenze, che sono come segue:
    • Prima fase - i cancri compaiono ancora nello stesso luogo dell'avvenimento iniziale. Ciò è chiamata ricorrenza locale.
    • Seconda tappa - se i cancri compaiono ancora nelle aree di dintorni dell'avvenimento primario, è chiamato ricorrenza regionale.
    • Terza fase - quando i cancri riappaiono nelle parti del corpo distanti, a partire dalle aree di cancro primario, è chiamato come ricorrenza distante.

Se la ricorrenza accade, la maggior parte della cosa importante è di ottenerlo trattato il più rapidamente possibile facendo uso della radioterapia e della chirurgia. I trattamenti pazienti sono stimati su base individuale in primo luogo controllando il loro stato.

Anche se tutti i tumori sono eliminati, possono comparire ancora in un secondo momento. La ricorrenza accade comunemente durante un periodo di due anni. La resezione incompleta, la presentazione in ritardo e l'estensione primaria di malattia sono i fattori di rischio principali per la ricorrenza.

Il tasso di sopravvivenza è un fattore standard per discutere la prognosi del paziente. La prognosi più complicata o più severa dei pazienti con l'angiosarcoma è morte.

Il centro commemorativo del Cancro di Sloan Kettering, U.S.A., in base al sistema di TNM di organizzazione basato sulla dimensione del tumore, linfonodi influenzati e poi metastasi - ha identificato i tassi di sopravvivenza di sarcoma delle armi e dei cosciotti. Secondo loro, i tassi di sopravvivenza quinquennali sono fase-Io 90%, fase II 81% e fase III 56%. Il sarcoma si sparge ad altre parti delle armi e dei cosciotti quando il tasso di sopravvivenza è peggiore.

Alcuni studi della ricerca indicano che il momento di sopravvivenza per questo tipo di cancri è di 15-20 mesi. Malgrado questo, 35% dei pazienti sopravvivono a fino a cinque anni.

Sorgenti                                                          

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.