Cronologia dell'anticorpo

Il riferimento più iniziale agli anticorpi proveniva nel 1890 da Emil von Behring con Kitasato Shibasaburo chi ha trovato la presenza di sostanza di neutralizzazione nel sangue che potrebbe ricambiare le infezioni. Hanno sviluppato il siero contro la difterite. Ciò che hanno fatto mediante il trasferimento del siero prodotto dagli animali immunizzati contro la difterite agli animali che soffrono da. Questo siero ha potuto fare maturare gli animali infettati. Behring ha ricevuto il premio Nobel per questo lavoro nel 1901.

La teoria selettiva

Nel 1900 Paul Ehrlich ha supposto che ci fossero ricevitori della catena laterale sulle celle che legano ad un agente patogeno dato. Ha speculato che questa interazione incita la cella che esibisce il ricevitore per moltiplicare e produrre più copie dello stesso ricevitore. Questa teoria, chiamata la teoria selettiva non è stata provata per le cinque decadi prossime.

Fra 1901-1920, Landsteiner ha dimostrato il sistema del gruppo sanguigno AB0 (l'anticorpo di Rh è stato trovato nel 1940 dentro). Negli anni 20, Michael Heidelberger e Oswald Avery hanno osservato che gli antigeni potrebbero essere precipitati dagli anticorpi ed hanno continuato ad indicare che gli anticorpi sono stati fatti di proteina.

La natura chimica degli anticorpi

La natura chimica degli anticorpi ancora non è stata conosciuta. I beni biochimici delle interazioni obbligatorie dell'antigene-anticorpo sono stati esaminati più dettagliatamente verso la fine degli anni 30 da John Marrack. Nelle prossime decadi che sono seguito potrebbe essere indicato che il siero protettivo potrebbe neutralizzare e precipitare le tossine e batteri del mucchio. La biomolecola responsabile di questi atti è stata definita antitossina, precipitina ed agglutinina.

Non è stato conosciuto che tutte le tre sostanze erano un'entità. Ciò era successivamente indicata da Elvin A. Kabat nel 1939. Kabat nel 1938 egualmente aveva indicato l'eterogeneità degli anticorpi con gli studi dell'ultracentrifugazione dei sieri dei cavalli.

Immunità cellulare ed immunità umorale

Da allora in poi l'immunità cellulare è stata trovata e riconosciuto come differente da immunità umorale nel 1942 quando l'inseguimento di Merrill ha trasferito con successo l'immunità contro la tubercolosi fra i maiali trasferendo i globuli bianchi.

Chiuda ed imposti la teoria a chiave

L'avanzamento principale seguente aveva luogo negli anni 40, quando Linus Pauling ha confermato la teoria di blocco-e-tasto proposta da Ehrlich indicando che le interazioni fra gli anticorpi e gli antigeni dipendessero di più dalla loro forma che la loro composizione chimica.

Nel 1948 Astrid Fagraeus nella sua tesi di dottorato ha dimostrato che i linfociti B del plasma specificamente sono coinvolgere nella produzione dell'anticorpo. James Gowans nel 1959 ha indicato che i linfociti hanno avuti un ruolo nella mediazione sia delle risposte comunicate per cellule che umorali.

Teoria di selezione clonale

Jerne, Talmage e la pimpinella verso la fine degli anni 50 hanno trovato la teoria di selezione clonale. Ciò ha provato tutti gli elementi dell'ipotesi di Ehrlich salvo che i ricevitori specifici che potrebbero neutralizzare l'agente erano solubili e liberi e non limite della membrana. Ciò era più ancora provata da sir Gustav Nossal che ha indicato che un clone del linfocita B produce sempre soltanto un anticorpo.

Struttura primaria e secondaria degli anticorpi

Negli anni 60 Edelman, il portatore e Hilschmann hanno delucidato la struttura primaria e secondaria degli anticorpi. Egualmente hanno trovato che le proteine di Bence-Jones erano L-catene dell'immunoglobulina. Thomas Tomasi ha scoperto che l'anticorpo secretivo (IgA) e David Rowe e John Fahey hanno identificato IgD e IgE è stato identificato da Kikishige Ishizaka e da Teruki Ishizaka come classe A di anticorpi in questione nelle reazioni allergiche.  Nel 1974 il ruolo di MHC nella presentazione di antigene è stato dimostrato da Rolf Zinkernagel e da Peter C. Doherty.

Anticorpi monoclonali

Nel 1975, Kohler e Milstein hanno trovato il tasto agli anticorpi monoclonali. Questi erano i richiami magici che sono stati derivati dalla progenie di singola cella immune. Questi erano puri e disponibili in quantità potenzialmente illimitata.

Vari sono stati trovati che che riconoscessero i cancri umani ed alcuni di questi sono stati provati nei test clinici. Nel 1976 Susumu Tonegawa ha clonato il primo gene dell'anticorpo.

Sorgenti

  1. https://www.unaab.edu.ng/attachments/Antibody%20Production.pdf
  2. https://www.kyowa-kirin.co.jp/antibody/english/about_antibody/history.html
  3. https://users.ox.ac.uk/~path0116/tig/new1/mabth.html
  4. https://www.gvax.org/history.htm
  5. https://classes.biology.ucsd.edu/old.web.classes/bicd140.WI05/lecture4.pdf

Further Reading

Last Updated: Apr 18, 2019

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, April 18). Cronologia dell'anticorpo. News-Medical. Retrieved on October 16, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Antibody-History.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Cronologia dell'anticorpo". News-Medical. 16 October 2019. <https://www.news-medical.net/health/Antibody-History.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Cronologia dell'anticorpo". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Antibody-History.aspx. (accessed October 16, 2019).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Cronologia dell'anticorpo. News-Medical, viewed 16 October 2019, https://www.news-medical.net/health/Antibody-History.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post