Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'aprassia e l'autismo sono riferiti?

Salto a:

Il disordine di spettro di autismo (ASD) è uno stato complesso che si manifesta entro tre anni. Le abilità sociali difficili, le difficoltà di integrazione ed il discorso sensitivo ed i problemi di linguaggio comprendono i segni comportamentistici tipici.

Il fuoco primario della ricerca è stato sulle abilità di linguaggio ricettive e sulle difficoltà comportamentistiche. In confronto, poca attenzione è stata prestata aspetti articolatori/fonologici di produzione di linguaggio nell'infanzia ASD.

Credito: Studio/Shutterstock dell
Credito: Studio/Shutterstock dell'Africa

Difficoltà e autismo fonologici

Secondo i criteri diagnostici più recenti per ASD, ci sono due domini dei danni: danno sociale di comunicazione e comportamenti ripetitivi. Gli studi più iniziali hanno esplorato l'articolazione/difficoltà fonologiche in bambini con ASD ma hanno condotto un'analisi dettagliata dell'articolazione.

Gli studi hanno indicato che i bambini con autismo possono esibire i reticoli fonologici specifici. Alcuni bambini mostrano i reticoli fonologici atipici che non sono tipici allo sviluppo normale. Schoen et al. ha studiato lo sviluppo fonologico in 30 bambini con ASD. Lo studio ha indicato che tutti i bambini con ASD hanno dimostrato i vocalizations atipici una volta confrontati ai comandi abbinati.

Facendo uso dei campioni di discorso spontanei, un altro studio ha trovato che i partecipanti con ASD hanno eseguito peggio sugli obiettivi fonetici. In questa riga, i ricercatori hanno proposto la complessità fonologica ed il supporto motivazionale come modo di elevazione dell'efficacia del trattamento in ASD.

Usando sia le misure percettive che acustiche per valutare il comportamento del suono vocale, comportamento di voce e di prosodia, Shriberg e colleghi ha trovato una tariffa aumentata degli errori di discorso, della prosodia inadeguata e di più alta prevalenza della mora di discorso in bambini con autismo.  

Facendo uso di varie prove di linguaggio, Wolk e Brennan hanno studiato otto bambini con ASD che sono stati divisi in due gruppi: un gruppo che esibiscono mora di linguaggio globale del delicato-moderato e un gruppo che ha avuto una mora di linguaggio globale severa. I risultati da questo studio hanno indicato che tutti i bambini hanno avuti un danno fonologico, con alcuni trattamenti tipici di rappresentazione che riflettono lo sviluppo in ritardo ed alcuni trattamenti atipici esibiti non tipici dello sviluppo normale. Inoltre, due tendenze hanno accaduto: a) C'era una correlazione significativa e positiva fra la mora di linguaggio e parecchi trattamenti fonologici; e b) là era un più alto avvenimento sia dei trattamenti fonologici tipici che atipici nel gruppo severamente alterato.

Aprassia di discorso e di autismo

Gli studi recenti intrapresi dal centro medico di Penn State Milton S. Hershey hanno trovato l'aprassia come avvenimento comune in ASD. L'aprassia è un disordine del suono vocale che pregiudica le vie del cervello responsabili della pianificazione delle sequenze del movimento in questione nella produzione di discorso. Provoca la distorzione dei suoni, facenti gli errori contradditori nel discorso, tonifica, sforzo ed il ritmo.

Facendo uso della lista di controllo per disordine di spettro di autismo (CASD), lo studio ha trovato che due terzi dei bambini che inizialmente sono stati diagnosticati con autismo egualmente hanno avuti aprassia.  Per di più, il CASD sovra-non diagnostica ASD in bambini con aprassia.

Alcune prospettive concettuali ed empiriche supportano l'ipotesi che l'aprassia può essere la causa dell'assenza di sviluppo di discorso in ASD. I bambini con ASD hanno i trattamenti ed influenza imitativi di deficit del praxis ed alterano l'acquisizione e la prestazione di un intervallo dei comandi del motore. L'estensione dei risultati dagli studi del praxis è che il deficit del praxis nel discorso può essere la causa di errore in ASD. I substrati neurobehavioural dell'aprassia hanno potuto rappresentare i risultati di prosodia e di discorso in ASD.

Ci sono molto pochi rapporti danni articolatori/fonologici di ottimizzazione di tipi di terapia in bambini con ASD. Uno studio finalizzato ha riferito il successo con cui l'autismo e l'aprassia di discorso co-stavano accadendo. La strategia impiegata in questo caso è stata chiamata inserire fonematico iniziale (IPC) ed ha compreso facilitare le sequenze sane ed i nuovi comportamenti di discorso incoraggianti. Tuttavia, dovuto la natura della generalizzazione di esperimento sia duro da essere fatto.

Inoltre, l'autismo e l'aprassia ed altri deficit fonologici sono altamente comorbid. Quindi, tutti i bambini diagnosticati con aprassia devono essere riflessi per i segni di autismo e vice versa. Ciò permetterà l'identificazione e l'accesso più iniziali ai servizi appropriati per i bisogni del bambino.

Childhood Apraxia of Speech: Information for Parents

Difficoltà nella ricerca di discorso

La penuria di conoscenza abilità articolatorie/fonologiche dei bambini con ASD è dovuto le difficoltà quando ricerca i comportamenti del suono vocale in questi bambini. Molte complicazioni di comportamento in questo gruppo della popolazione pongono le difficoltà quando studia questi bambini e raccogliendo i dati.

Soltanto una quantità limitata di discorso può essere ottenuta per l'analisi da questi bambini dovuto la mancanza di desiderio di comunicare e di loro motivazione sociale in diminuzione. La trascrizione e l'analisi di dati possono essere sfidare dovuto unintelligibility ed uso severi dei disturbi di esterno e di gergo e dei comportamenti auto-stimolatori verbali.

Orientamenti futuri

La schermatura continuata per l'autismo e l'aprassia, particolarmente quei non verbali, significa che i bambini hanno una migliore probabilità di ricezione dell'intervento iniziale appropriato. I più grandi protocolli di dati sono necessari studiare reticoli fonologici/articolatori in bambini con ASD ed ampliare i modelli di fondo di fonologia.

Ulteriori studi di correlazione sono necessari capire:

  • Il collegamento fra severità di linguaggio e tipi specifici di deficit fonologici
  • La relazione fra la severità delle difficoltà fonologiche e le manifestazioni comportamentistiche

L'indagine più profonda sui deficit del suono vocale in bambini con ASD può essere vitale per la progettazione dei programmi di riabilitazione ultimi per questi bambini.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Oct 16, 2019

Mihaela Dimitrova

Written by

Mihaela Dimitrova

Mihaela's curiosity has pushed her to explore the human mind and the intricate inner workings in the brain. She has a B.Sc. in Psychology from the University of Birmingham and an M.Sc. in Human-Computer Interaction from University College London.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dimitrova, Mihaela. (2019, October 16). L'aprassia e l'autismo sono riferiti?. News-Medical. Retrieved on May 09, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Are-Apraxia-and-Autism-Related.aspx.

  • MLA

    Dimitrova, Mihaela. "L'aprassia e l'autismo sono riferiti?". News-Medical. 09 May 2021. <https://www.news-medical.net/health/Are-Apraxia-and-Autism-Related.aspx>.

  • Chicago

    Dimitrova, Mihaela. "L'aprassia e l'autismo sono riferiti?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Are-Apraxia-and-Autism-Related.aspx. (accessed May 09, 2021).

  • Harvard

    Dimitrova, Mihaela. 2019. L'aprassia e l'autismo sono riferiti?. News-Medical, viewed 09 May 2021, https://www.news-medical.net/health/Are-Apraxia-and-Autism-Related.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.