Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esofago di Barrett che impedisce progressione

Da Jeyashree Sundaram (MBA)

L'esofago di Barrett, che è una circostanza in cui tessuti che somigliano ai tessuti del rivestimento intestinale, sostituisce i tessuti che allineano l'esofago. Ciò non è una malattia maligna a meno che i cambiamenti anormali nel tessuto diventino displasia, che a loro volta può piombo a cancro esofageo.

Impedire la progressione di questo termine a displasia ed a cancro di prima scelta è molto vitale per diminuire le complicazioni possibili come pure migliorare la probabilità di sopravvivenza dei pazienti.

I trattamenti per minimizzare il rischio di cella che la trasformazione in malignità è a disposizione dei pazienti influenzati da SONO e questo può notevolmente aiutarli dal diventare displastico.

Il metaplasia intestinale (di Barrett) dell
Il metaplasia intestinale (di Barrett) dell'esofago è una risposta alla lesione da riflusso acido (bruciore di stomaco). È associato con displasia e l'adenocarcinoma. Fotomicrografo endoscopico di biopsia. Credito di immagine: Da David Litman

Impedire progressione dell'esofago di Barrett a Cancro

Ci sono miti che specificano che non c'è il trattamento disponibile fare maturare l'esofago di Barrett. Sebbene il trattamento di base per SIA clinicamente senza displasia sia fatto gestendo l'esposizione dell'acido esofageo con l'aiuto delle medicine dell'inibitore della pompa (PPI) del protone quale il omeprazole (Prilosec), solitamente questo trattamento gestente sia fatto una volta o due volte al giorno, secondo il bisogno.

Gli studi egualmente riferiscono che il rischio di cancro per la gente con È è di meno in pazienti che consumano l'aspirina o altre droghe antinfiammatorie (per esempio, ibuprofene). Tuttavia, l'assunzione regolare di queste droghe può provocare lo spurgo nello stomaco e nel danneggiamento del rene. Un'altra droga ha chiamato gli statins egualmente aiuta nella minimizzazione del rischio di cancro; questi sono usati per gestire i livelli ricchi in colesterolo.

Il trattamento prima linea per questa circostanza è una procedura chirurgica permanentemente per fermare l'atto acido di riflusso, che è chiamato chirurgia di anti-riflusso. Ma la verità triste è quella che reprime questo riflusso acido non può impedire il tessuto di Barrett la trasformazione nel cancro.

  • Se il fornitore di cure mediche identifica la displasia in qualunque biopsie, il metodo di trattamento cambia secondo i gradi di displasia. La displasia rientra in due categorie: displasia di qualità inferiore e displasia di prima scelta.
  • Se il paziente è identificato con displasia di qualità inferiore, il medico raccomanda la sorveglianza stretta con ogni sei - dodici mesi di ablazione o dell'endoscopia.
  • Se il paziente è trovato con displasia di prima scelta, le terapie endoscopiche sono realizzate per sradicare i tessuti del Barrett.
  • Nel caso di cancro in anticipo, una procedura endoscopica è effettuata per distruggere il cancro presente nella parte specifica della cella e questa è seguita da chirurgia o dalla distruzione del tessuto.

In uno studio è stato montrato che, finchè il riflusso acido è represso, ci sarà ricrescita del tessuto squamoso nell'area del tessuto di Barrett destructed.

What is Barretts Esophagus?-Mayo Clinic

Distruzione del tessuto facendo uso di endoscopia

La distruzione endoscopica del tessuto può essere realizzata facendo uso di vari metodi:

  • Terapia fotodinamica (PDT): Questa terapia è una tecnica aggressiva che è una combinazione di trattamento del laser e di farmaco disensibilizzazione ed è abbastanza efficace distruggere il tessuto cancerogeno. Gli effetti secondari comprendono la sensibilità leggera (evitare indicatore luminoso naturale per un mese) ed il dolore o stricturing nell'esofago. Questa terapia non è molto comunemente usata.
  • Resezione mucosa endoscopica (EMR): Questa tecnica comprende la vaccinazione salina nel rivestimento dell'esofago e la rasatura fuori dai tessuti di piccole dimensioni che sono sovrapposti per eliminare le vaste aree che richiedono la resezione. EMR sradica i tessuti ed apre la strada affinchè il patologo studi i più grandi pezzi per l'esistenza di cancro nelle più piccole aree che non sono state identificate.
  • Ablazione di radiofrequenza (RFA): In questo trattamento, un pallone è avvolto con le spirali elettriche esili che possono fornire un burst secondario del calore composto. Questo calore è capace di distruggere il livello esterno del tessuto senza disturbare le strutture interne del tessuto. Questa tecnica è ampiamente usata trattare l'esofago di Barrett.
  • Cryoablation: Il trattamento del cryoablation è eseguito polverizzando l'azoto liquido per mezzo di un endoscopio; questo metodo è capace congelare il tessuto del Barrett.
  • Coagulazione del plasma dell'argon: Questa tecnica è descritta come “trattamento di ritocco„ mirato a alle aree dove il tessuto del Barrett potrebbe sopravvivere a. In questo metodo, le lesioni d'emorraggia sono coagulate da un jet ionizzato del plasma dell'argon attraverso l'infiammazione dell'endoscopia di un impulso elettrico.

Anche anni dopo il successo della terapia di ablazione, ci sono probabilità per lo sviluppo di cancro nell'esofago. È consigliabile fare seguiti vicini dalla partecipazione alla biopsia o dall'endoscopia ad uno agli intervalli biennali. Avere seguiti regolari anche là è rimanenze dell'esofago di nessun Barrett dopo che il trattamento sarebbe una chiamata saggia.

È stato riferito che i centri che eseguono i trattamenti per i maggiori volumi di pazienti dell'esofago e della displasia di Barrett hanno raggiunto il vasto successo facendo i pazienti evitano la progressione o la chirurgia dei loro cancri.

Cura coordinata dei centri con esperienza strettamente con i medici, i gastroenterologi ed i membri di squadra di cura da assicurarsi di seguiti controllare i sintomi e verificare gli effetti secondari.

Per questi pazienti è consigliabile essere in contatto con i chirurghi esperti che possono aiutarli con la conoscenza delle opzioni per sia anti-riflusso che ambulatorio definitivo nel caso quando i farmaci non forniscono gli efficaci risultati.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 16, 2021

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.