Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Effetti secondari betabloccanti

I vari effetti della terapia betabloccante sulle parti del corpo differenti possono piombo ai pazienti che avvertono parecchi effetti secondari.

Alcuni esempi di questi effetti secondari includono:

Frequenza cardiaca rallentata

I betabloccanti che mirano al beta 1 ricevitore impediscono lo stimolo dell'attività del cuore dagli ormoni di sforzo. A volte, la frequenza cardiaca può diventare troppo lenta e piombo alla sensibilità paziente vertiginosa e debole. Il rallentamento della frequenza cardiaca è determinato solitamente dall'effetto sul vertice senoatriale, che genera gli impulsi che causano il bordeggiare del cuore.

Estremità fredde

I betabloccanti possono causare la riduzione di piccoli vasi sanguigni e piombo ad una riduzione della quantità di sangue che è distribuito alle periferie quali le mani ed i piedi.

Peggioramento di asma

La didascalia di beta 2 ricevitori nei bronchioli può piombo a riduzione delle gallerie di ventilazione ed i pazienti con asma o la malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) si consigliano di non catturare i betabloccanti.

Sonno e difficoltà emozionali

La terapia betabloccante può piombo per affaticare, la depressione, sogni vivi, incubi ed impotenza in alcune persone.

Rischi in diabete

Se lo zucchero di sangue cade severamente (ipoglicemia) in persone diabetiche, i sintomi accadono che possono fungere da segnali di pericolo come le palpitazioni, la frequenza cardiaca aumentata e sudore. Tuttavia, se una persona diabetica sta catturando la terapia betabloccante, questi sintomi sono mascherati, significanti che i pazienti non possono essere avvisati alla loro bassa glicemia.

Rischio di diabete

Una certa ricerca suggerisce che i betabloccanti sollevino le glicemie e che la terapia può aumentare la probabilità di sviluppo del diabete.

Sorgenti

  1. http://www.bpac.org.nz/resources/campaign/betaloc/bpac_betablocker_options_sept_2007.pdf
  2. http://www.bhsoc.org/pdfs/therapeutics/Beta-adrenoceptor%20Antagonists%20(Beta-Blockers).pdf
  3. http://www.medicaid.nv.gov/Downloads/provider/NVRx_DCR_Beta_Blockers.pdf
  4. http://xa.yimg.com/kq/groups/23235370/879409426/name/_AC%20Beta%20blockers.pdf
  5. http://www.japi.org/special_issue_2009/article_02.pdf
  6. http://www.inaactamedica.org/archives/2007/17297209.pdf
  7. http://repub.eur.nl/res/pub/4090/1105.pdf

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, February 26). Effetti secondari betabloccanti. News-Medical. Retrieved on July 10, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Beta-Blocker-Side-Effects.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Effetti secondari betabloccanti". News-Medical. 10 July 2020. <https://www.news-medical.net/health/Beta-Blocker-Side-Effects.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Effetti secondari betabloccanti". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Beta-Blocker-Side-Effects.aspx. (accessed July 10, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Effetti secondari betabloccanti. News-Medical, viewed 10 July 2020, https://www.news-medical.net/health/Beta-Blocker-Side-Effects.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.