Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Cancro dei dotti biliari - colangiocarcinoma

I dotti biliari della bile sono tubi sottili che connettono il fegato con l'intestino tenue. Queste condotte trasportano la bile (liquido digestivo) formata nel fegato e nella cistifellea.

Credito: BlueRingMedia/Shutterstock.com

Il sistema dei dotti biliari consiste di una serie di ductules (piccoli tubi) nel fegato che le associazioni nelle condotte hanno chiamato i dotti biliari intraepatici. La condotta che viene dalla cistifellea è chiamata il dotto cistico. Il cistici e i intrahepaticducts si fondono per formare il coledoco, che si unisce con la condotta pancreatica e poi raggiunge nel duodeno (inizio dell'intestino tenue).

Il Cancro in qualsiasi parte di questi dotti biliari è definito come colangiocarcinoma. Gli adulti invecchiati superiore a 65, solitamente ai maschi ed a quelli che hanno la colite o altri moduli dell'affezione epatica sono al rischio aumentato di avere colangiocarcinoma. I tumori in questione in metastasi dei dotti biliari del cancro via il sistema linfatico e poi nei vasi sanguigni che entrano in fegato.

Classificazioni di cancro dei dotti biliari

Il cancro dei dotti biliari può essere diviso in due gruppi basati sulla loro posizione: intraepatico (dentro il fegato) ed extrahepatic (fuori del fegato).

a) Cancro dei dotti biliari intraepatico:

Questi cancri provengono dai ductules dentro il fegato. Molto pochi cancri dei dotti biliari (5-10%) sono intraepatici, andthey egualmente sono conosciuti come cholangiocarcinomas intraepatici. I metodi differenti per l'analisi dei tumori dei dotti biliari intraepatici sotto un microscopio (studio istopatologico) sono come segue:

  • modello di crescita del tumore di Periductal-infiltrazione
  • Colangiocarcinoma intraepatico.
  • La combinazione di modello di crescita diformazione di periductal-infiltrazione.
  • Colangiocarcinoma epatocellulare misto.
  • Massa-formazione del modello di crescita del tumore.

b) Cancro dei dotti biliari Extrahepatic:

La maggior parte dei cancri dei dotti biliari sono extrahepatic ed in modo da sono trovati fuori del fegato. I dotti biliari Extrahepatic hanno distale e le regioni ed il cancro del hilum possono formarsi nell'una o l'altra di queste regioni.

  • Cancro dei dotti biliari perilare: Questi cancri sono principalmente presenti nella regione del hilum, alla parte terminale del fegato in cui i dotti biliari destri e sinistri si muovono fuori del fegato. Il Cancro nel dotto biliare perilare egualmente è definito come colangiocarcinoma perilare o tumori di Klaskin.

Nel tumore perilare della bile, degli adenocarcinomi il foundinclude frequentemente il seguente:

  • Carcinoma spinocellulare.
  • Carcinoma delle cellule dell'anello con sigillo.
  • Adenocarcinoma, no.
  • Adenocarcinoma, tipo intestinale
  • Situ di Carcinomain.
  • Chiaro adenocarcinoma delle cellule.
  • Adenocarcinoma Mucinous.
  • Carcinoma di Adenosquamous.
  • Cancro dei dotti biliari extrahepatic distale: In questo genere di cancro, le celle del tumore sono presenti nella regione distale del dotto biliare. Un altro nome per cancro dei dotti biliari extrahepatic distale è cholangiocarcinomas extrahepatic. In tumore dei dotti biliari extrahepatic, adenocarcinomasare trovato frequentemente. I tipi di cancri dei dotti biliari extrahepatic distali sono come segue:
  • Carcinoma delle cellule dell'avena, anche conosciuto come piccolo carcinoma delle cellule
  • Carcinoma non differenziato.
  • Asse di rotazione e tipi giganti delle cellule.
  • Piccoli tipi delle cellule. Carcinoma non invadente e papillare.
  • Carcinoma dilagante e papillare.
  • Papillomatosis.
  • No., carcinoma.

Fasi differenti di cancro dei dotti biliari

Il sistema di TNM è usato come metodo di organizzazione per tutti i cancri. La conoscenza della fase del cancro aiuta il medico a decidere circa il modo di trattamento. Nel cancro dei dotti biliari, forniscono seguenti informazioni cruciali:

T (tumore) - specifica se il tumore primario si è sparso ai tessuti o agli organi adiacenti tramite la parete della condotta.

N (vertici) - informa se il cancro si è sparso ai linfonodi vicini responsabili del sistema immunitario dell'organismo.

M. (metastasi) - rivela se c'è metastasi (diffusione) del cancro ad altri organi quali il fegato, il rivestimento dell'intercapedine addominale, o i polmoni.

Il termine “TNM„ è seguito dagli alfabeti o dai numeri 0-4, che forniscono le informazioni approfondite su ciascuno di questi aspetti. Le fasi (0-4) di cancro dei dotti biliari sono come segue:

Fase 0: il cancro è situato soltanto nelle mucose (rivestimento) del dotto biliare e non è entrato in livelli più profondi. Egualmente non ne ha pregiudicato c'è ne dei linfonodi o di altri organi dell'organismo.

Fase I: il cancro è ancora dentro il dotto biliare, ma ha penetrato negli altri livelli della parete dei dotti biliari, quali il muscolo ed i tessuti fibrosi; non si è riprodotto per metastasi ad altre parti del corpo.

Fase II: il cancro si è sparso a fegato vicino (IIB) o ai tessuti grassi (IIB), tramite la parete dei dotti biliari.

Fase III: sottoclassificato come A e B

il IIIA-Cancro si è riprodotto per metastasi soltanto al filone portale principale, alla parte iniziale dell'intestino tenue, dello stomaco e del colon, ma non ai linfonodi o ad altri siti.

il IIIB-Cancro si è sparso ai linfonodi vicini, ma non ai distantsites.

Stadio IV: sottoclassificato come A e B

il IVA-Cancro sta sviluppandosi e si è sparso ai linfonodi vicini ed ai vasi sanguigni, ma non affatto avanza.

il IVB-Cancro si è sparso ai linfonodi che sono lontano dal tumore o persino ai siti distanti.

La posizione e la severità della crescita del cancro determina la prospettiva di cancro dei dotti biliari. Cholangiocarcinomasare ha trattato tramite stenting, la radioterapia, la chemioterapia e la terapia fotodinamica. Purtroppo, è possibile che i tumori in dotti biliari riproducano anche dopo che theyhave eliminato. Dopo chirurgia, il tasso di sopravvivenza di cinque anni fra i pazienti è 20-50%.

Sorgenti

  1. https://www.cancer.gov/types/liver/patient/bile-duct-treatment-pdq
  2. https://medlineplus.gov/ency/article/000263.htm
  3. http://www.nhs.uk/conditions/Cancer-of-the-bile-duct/Pages/Introduction.aspx
  4. https://www.cancer.gov/types/liver/hp/bile-duct-treatment-pdq#section/_202
  5. https://www.cancer.org/cancer/bile-duct-cancer/about/what-is-bile-duct-cancer.html
  6. https://www.utmedicalcenter.org/cancer-institute/cancers-by-site/liver-and-bile-duct-cancer/
  7. http://healthcare.utah.edu/huntsmancancerinstitute/cancer-information/cancer-types-and-topics/bile-duct-cancer.php

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.