Gestione della cachessia

La cachessia è uno stato complesso caratterizzato da perdita progressiva del muscolo e del peso, da fatica e dalla prestazione funzionale difficile.

Interferisce con le attività sistematiche del paziente ed è solitamente resistente alle terapie normali. La cachessia del Cancro diventa peggio col passare del tempo piombo ad una qualità di vita impoverita.

La cachessia - una sindrome metabolica - si presenta nelle fasi, vale a dire, delicate, moderate e severe. Questi sono basati sul livello di assunzione di caloria, sulla perdita di peso e di muscolo e sull'abilità funzionale.

Nelle fasi iniziali, c'è soltanto una leggera perdita di appetito e di peso. Mentre i pazienti entrano nella fase moderata, più muscolo e perdita di peso diventa ovvi, con un appetito in diminuzione.

Nella fase severa di cachessia, lo spreco del muscolo è molto evidente ed i pazienti possono trovarlo estremamente difficile eseguire anche le mansioni sistematiche.

Gestione di cachessia

Il trattamento della cachessia oggi pricipalmente comprende l'efficace e trattamento adeguato della malattia di fondo. Purtroppo, il completamento calorico non inverte la cachessia. Tuttavia, l'altro trattamento si avvicina a compreso il consiglio nutrizionale, con o senza l'uso degli stimolanti di appetito quali i corticosteroidi e gli agenti progestational, sono stati trovati per attenuare gli effetti di cachessia.

Consiglio nutrizionale

Il consiglio nutrizionale dai dietisti, dai medici e dagli infermieri altamente è raccomandato nei pazienti della cachessia. Le raccomandazioni usuali comprendono i frequenti e piccoli pasti, evitanti gli alimenti piccanti e mangianti un pranzo pesante dell'indicatore luminoso e della prima colazione. I pazienti non dovrebbero essere esposti all'aroma di cottura degli alimenti, di modo che possono godere meglio dell'alimento. Molti studi che hanno messo a fuoco sull'effetto dei miglioramenti osservati di consiglio dietetici nella qualità di vita e della riduzione degli effetti secondari della terapia in malati di cancro che hanno ricevuto questo intervento.

Stimolanti di appetito

Corticosteroidi

Il primo test clinico facendo uso dei corticosteroidi per stimolare l'appetito in persone con la cachessia del cancro di stadio finale è stato eseguito negli anni 70 alla clinica di Mayo. La prova ha indicato che i corticosteroidi sono capaci della stimolazione dell'appetito in questi pazienti. Altri studi che sono stati intrapresi per verificare l'effetto di varie dosi dei corticosteroidi hanno riferito risultati simili. Il corticosteroide utilizzato solitamente in un'impostazione clinica è dexamethasone. Sebbene l'uso a lungo termine dei corticosteroidi sia associato con le tossicità quali la malattia dell'ulcera peptica, myopathy, l'iperglicemia e la soppressione adrenale, queste non sono spesso preoccupazioni pertinenti in molti pazienti che soffrono dalla cachessia avanzata del cancro, perché non possono sopravvivere a abbastanza lungamente per sviluppare questi effetti collaterali negativi.

Agenti Progestational

Gli agenti Progestational quali medrossiprogesterone e il megestrol sono stati trovati per aiutare con lo stimolo di appetito e di obesità nei pazienti della cachessia. Queste droghe rapido stavano agendo ed erano egualmente buoni antiemetici. Anche se le dosi elevate di questi agenti possono produrre la soppressione adrenale, non causano gli effetti secondari quale la malattia dell'ulcera peptica o myopathy, che siano veduti solitamente con l'uso dei corticosteroidi. Tuttavia, gli agenti progestational aumentano il rischio di tromboembolismo, contrariamente ai corticosteroidi.

Gli studi facendo uso del megestrol hanno mostrato che quello le dosi aumentanti che variano da 160 a 800 mg/giorno sono state associate con stimolo aumentato di appetito. Negli Stati Uniti, è considerato ragionevole per cominciare con una dose di 400 mg/d del megestrol liquido, che è relativamente meno costoso una volta confrontato alla compressa. Ciò può essere aumentata fino al dosaggio massimo di 800 mg/giorno, secondo la presenza di effetti collaterali o l'adeguatezza della risposta clinica osservata in ogni paziente.

Altri agenti

Molti studi hanno valutato l'uso di parecchie altre droghe quali il fluoxymesterone, il solfato dell'idrazina, la pentossifillina, la ciproeptadina, il dronabinol, l'acido eicosapentanoico e il etanercept per il trattamento della cachessia del cancro, ma hanno indicato poco vantaggio. La ciproeptadina, la droga anti--serotonergic, è stata trovata per essere un buon stimolante di appetito in pazienti che hanno sindrome cancroide, forse perché neutralizza gli effetti della serotonina secernuta da questi pazienti.

Sebbene l'acido eicosapentanoico sia stato trovato per migliorare la composizione corporea, l'appetito e la sopravvivenza in alcune prove, questi risultati non sono stati supportati durante le prove successive di fase III. Parecchie altre droghe quali talidomide, amminoacidi a catena ramificata, il oxandrolone, il metoclopramide, l'insulina e l'adenosintrifosfato egualmente sono state valutate per la gestione della cachessia del cancro. Gli inibitori di citochina sono il centro d'interesse corrente poichè possono inibire lo spreco della proteina e la sintesi delle proteine di aumento invertendo i segnali citochina-mediati dalle celle responsabili di cachessia.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Apr 30, 2019

Susha Cheriyedath

Written by

Susha Cheriyedath

Susha has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Chemistry and Master of Science (M.Sc) degree in Biochemistry from the University of Calicut, India. She always had a keen interest in medical and health science. As part of her masters degree, she specialized in Biochemistry, with an emphasis on Microbiology, Physiology, Biotechnology, and Nutrition. In her spare time, she loves to cook up a storm in the kitchen with her super-messy baking experiments.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cheriyedath, Susha. (2019, April 30). Gestione della cachessia. News-Medical. Retrieved on November 22, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Cachexia-Management.aspx.

  • MLA

    Cheriyedath, Susha. "Gestione della cachessia". News-Medical. 22 November 2019. <https://www.news-medical.net/health/Cachexia-Management.aspx>.

  • Chicago

    Cheriyedath, Susha. "Gestione della cachessia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Cachexia-Management.aspx. (accessed November 22, 2019).

  • Harvard

    Cheriyedath, Susha. 2019. Gestione della cachessia. News-Medical, viewed 22 November 2019, https://www.news-medical.net/health/Cachexia-Management.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post