Calcificazione delle arterie

La calcificazione arteriosa è un trattamento graduale e progressivo che è veduto nella maggior parte della gente dopo la sesta decade di vita. Ciò provoca una riduzione di elasticità arteriosa e una tendenza aumentata per la morbosità e la mortalità dovuto il danno dell'emodinamica dell'apparato cardiovascolare.

Sono implicati in questo danno come conseguenza diretta della calcificazione la stenosi aortica (limitare), l'ipertensione (ipertensione), l'infarto congestivo, l'ipertrofia cardiaca (cuore ingrandetto), l'ischemia del miocardio e l'integrità strutturale compromessa generale del cuore.

La calcificazione arteriosa è fatta di pricipalmente i precipitati del sale di calcio dell'apatite, simile a hydroxyapatite, che è trovato in osso. Ci sono parecchi fattori di rischio connessi con la patogenesi della calcificazione vascolare. Non c'sono la vecchiaia, l'origine africana, nessun insegnamento superiore, l'alto colesterolo totale, fumare e l'ipertensione i fattori di rischio connessi con la calcificazione arteriosa.

Parecchie proteine egualmente sono state identificate nello svolgere un ruolo nello sviluppo della calcificazione vascolare. Alcune delle proteine sono inibitorie, mentre altre stanno attivando.

L'errore nella conformità e nell'elasticità dell'aorta (l'arteria principale nell'organismo) piombo ad infarto congestivo dovuto il carico di lavoro aumentato risultante collocato sul cuore. Il caricamento aumentato sul cuore egualmente provoca la dimensione ventricolare sinistra aumentata e la disfunzione diastolica. La calcificazione della valvola aortica provoca la limitazione aortica, uno stato pericoloso.

I giacimenti del calcio egualmente causano l'indebolimento delle risposte vasomotori. L'ultimo risultato è un disadattamento di conformità all'interno dell'apparato cardiovascolare che quello piombo ad errore meccanico in anticipo.

Le considerazioni istologiche, anatomiche ed eziologiche sono usate per categorizzare i tipi differenti di calcificazioni arteriose. Amorfiche, chondromorphic, o osteomorphic sono le classificazioni su una base istologica, mentre metastatico (calcificazione diffusa) o distrofico (non metastatico) sono usati per determinare l'eziologia. Anatomicamente, le calcificazioni possono essere intimal o mediali, che si presentano in un reticolo irregolare o diffuso, rispettivamente.

Co-morbosità connesse con calcificazione arteriosa

I pazienti con la malattia renale cronica che sono su dialisi hanno elevato frequentemente il calcio ed il fosfato. Questi minerali direttamente sono implicati nelle calcificazioni vascolari aumentate insieme ai fattori di rischio per la calcificazione arteriosa. I fattori aterosclerotici quali l'ossidazione e l'infiammazione del lipido svolgono i ruoli che ancora completamente non sono stati delucidati.

Mentre alcuni studi implicano PTH come altro colpevole in patogenesi della calcificazione, ci sono altri che sostengano là non siano associazione di PTH con la calcificazione arteriosa. Tuttavia, l'uremia, in base ad alcuni studi è stata suggerita per comportarsi poichè uno stent naturale da è effetto stabilizzante sulle placche aterosclerotiche.

Tipo di diabete mellito - 2 sono un altro comorbidity che presenta con le tariffe aumentate della morbosità e della mortalità cardiovascolari. In particolare, c'è ad alto rischio della calcificazione mediale dell'arteria con l'età e l'iperglicemia aumentate, dove le arterie non sono occluse, ma irrigidito.

Questi pazienti tendono ad avere un elevato rischio significativamente per il colpo e la mortalità cardiovascolare che i pazienti senza calcificazione mediale dell'arteria.  Oltre a questo, questi pazienti sono egualmente ad un elevato rischio significativamente per le amputazioni delle estremità inferiori.

Prevenzione delle calcificazioni

La prova che dimostra un'efficace terapia che diminuisce le calcificazioni arteriose sta mancando di. I regimi quali gli inibitori e/o gli statins del canale del calcio non hanno indicato alcuni risultati di promessa. Ciò nonostante, è ragionevole da presupporre che quello diminuire i fattori di rischio riducibili connessi con la calcificazione arteriosa possa essere un punto nella giusta direzione.

La cura dovrebbe anche essere catturata con l'uso di determinate droghe, quali gli antagonisti di vitamina K, che sembrano avere un effetto accelerante sulla calcificazione arteriosa.

Sorgenti

[Ulteriore lettura: Calcificazione]

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Damien Jonas Wilson

Written by

Dr. Damien Jonas Wilson

Dr. Damien Jonas Wilson is a medical doctor from St. Martin in the Carribean. He was awarded his Medical Degree (MD) from the University of Zagreb Teaching Hospital. His training in general medicine and surgery compliments his degree in biomolecular engineering (BASc.Eng.) from Utrecht, the Netherlands. During this degree, he completed a dissertation in the field of oncology at the Harvard Medical School/ Massachusetts General Hospital. Dr. Wilson currently works in the UK as a medical practitioner.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Wilson, Damien Jonas. (2019, February 26). Calcificazione delle arterie. News-Medical. Retrieved on July 22, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Calcification-of-the-Arteries.aspx.

  • MLA

    Wilson, Damien Jonas. "Calcificazione delle arterie". News-Medical. 22 July 2019. <https://www.news-medical.net/health/Calcification-of-the-Arteries.aspx>.

  • Chicago

    Wilson, Damien Jonas. "Calcificazione delle arterie". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Calcification-of-the-Arteries.aspx. (accessed July 22, 2019).

  • Harvard

    Wilson, Damien Jonas. 2019. Calcificazione delle arterie. News-Medical, viewed 22 July 2019, https://www.news-medical.net/health/Calcification-of-the-Arteries.aspx.

Comments

  1. marilyn sowden marilyn sowden United Kingdom says:

    I have been diagnosed with calcification of both legs and abdomen specificly the arteries caused by the condition of sticky platelets the calcification is on the outer wall of the arteries and cannot be cured so I have had a stent put in my left leg and will have one in my right leg shortly I think I have calcification of my shoulders and knees as well I am a 73 year old female who is probable going to end up in mother Shiptons dropping well at Harrogate as the petrified woman

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post