Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Può CBD essere usato per trattare la tossicodipendenza?

Salto a:

I disordini di uso della sostanza quale tossicodipendenza sono termini con un rischio di ricaduta aumentato tramite le indicazioni della droga, la vulnerabilità allo sforzo, l'ansia ed il controllo di impulso alterato. Mentre il numero della gente che soffre da tossicodipendenza negli Stati Uniti continua ad aumentare c'è un'esigenza aumentante di nuovi ed efficaci protocolli e trattamenti terapeutici.

Che cosa è CBD?

C'è un dibattito crescente sopra l'uso medico legale di marijuana e dei cannabinoidi. Mentre ci sono stati riusciti usi documentati delle cannabis e dei sui derivati in un contesto medico, le preoccupazioni rimangono circa i sui effetti collaterali a breve termine ed a lungo termine compreso la dipendenza potenziale della droga e lo sviluppo della malattia psicotica.

Cannabidiol (CBD) è componenti delle cannabis e nel suo modulo più puro è non psicoattivo e non inducente al vizio rendendogli un candidato attraente per uso come droghe terapeutiche.

Cannabis. Credito di immagine: Lo stile di vita scopre/Shutterstock
Cannabis. Credito di immagine: Lo stile di vita scopre/Shutterstock

La ricerca precedente ha indicato che CBD può essere efficace una volta usato per diminuire gli attacchi nella gente con l'epilessia ed ha sia effetti antinfiammatori che analgesici. Ora i ricercatori hanno concentrato i loro sforzi nello studio del potenziale di CBD di gestire i bisogni connessi con abuso di sostanza.

Petrolio di CBD. Credito di immagine: Creativan/Shutterstock
Petrolio di CBD. Credito di immagine: Creativan/Shutterstock

Come CBD funziona?

Malgrado l'estesa ricerca in questa area, il meccanismo esatto di CBD ancora completamente non è capito. CBD lega ai ricevitori nel cervello ed è pensato che inibisca il sistema del endocannabinoid che ha ricevitori in tutto il cervello e l'organismo. Il sistema del endocannabinoid ha funzioni multiple compreso il regolamento della sensazione dell'umore, di appetito, di memoria e di dolore. CBD lega ai ricevitori dell'adenosina e della serotonina che influenzano la percezione e l'infiammazione di dolore. Dissimile, la marijuana, CBD non fissa ai ricevitori CB1 e CB2 nel cervello che nei termini semplici significa che sebbene CBD agisca come una droga non causa lo stesso stato “di livello„ connesso con uso della droga.

Prova per il ruolo potenziale nel trattamento di dipendenza

Recentemente, CBD ha ricevuto molta attenzione dovuto il suo potenziale di trattare la droga e l'abuso di alcool. La letteratura mette a fuoco sul potenziale pharmacotherapeutic di CBD in termini di sua pertinenza nella prevenzione della ricaduta nell'uso della droga. È pensiero CBD è efficace nell'ottimizzazione degli stati di rischio della ricaduta di uso della droga diminuendo l'ansia e lo sforzo relativi alle indicazioni della droga e mediando l'attività dell'antideprimente. Oltre a quello, CBD ha un impatto sui circuiti del cervello che sono responsabili dei comportamenti di bisogno e di ricerca della droga avviati dal contesto relazionato con la droga e dallo sforzo.

Catturando la considerazione negli effetti neurofarmacologici e comportamentistici di CBD e nel suo impatto sulla dipendenza gestente neurocircuitry, le implicazioni di CBD per lo sviluppo di nuovi trattamenti di tossicodipendenza ha attirato l'interesse nella comunità di ricerca che studia le soluzioni terapeutiche per tossicodipendenza e la ricaduta.

Gli studi preclinici che studiano CBD come trattamento per l'auto-amministrazione della cocaina in animali sono stati contraddittori. Uno studio in ratti non ha mostrato riduzione dell'auto-amministrazione della cocaina dopo il trattamento con CBD mentre un altro in mouse hanno mostrato una riduzione dell'uso della cocaina. Gonzales-Cuevas ed i colleghi hanno studiato il potenziale di CBD nei modelli animali di bisogno, del impulsivity e dell'ansia della droga. Nello studio, i ratti con cronologia dell'auto-amministrazione della cocaina e dell'alcool hanno ricevuto CBD per di sette giorni alle 24 basi di intervallo di ora. I risultati da questo studiano le dimensioni del documento due del potenziale di CBD. In primo luogo, CBD ha avuto un effetto sui termini di ricaduta quale la sensibilità per drogare il contesto e sforzo, controllo di impulso alterato ed ansia. Ciò indica la capacità potenziale di CBD di raffinare gli stati della vulnerabilità che promuovono la ricaduta in ratti. In secondo luogo, gli effetti di CBD erano duraturi negli animali indipendentemente dal corto periodo del trattamento. Questo le discrepanze fra questi studi sugli animali, potenzialmente dovuto le differenze nella metodologia sottolinea l'esigenza di indagine successiva in questo campo di ricerca discutibile.

Uno studio recente pubblicato nel giornale americano della psichiatria, piombo da Yasmin Hurd, ulteriore dimostra la capacità di CBD di diminuire i bisogni nella gente con tossicodipendenza dell'eroina. Lo studio ha fatto partecipare 42 donne e gli uomini con cronologia di eroina abusano tentare di astenersi dalla ricaduta. Come componente dei partecipanti di esperimento sono stati indicati due tipi di video: video neutrali che mostrano le scene della natura e video che mostrano le indicazioni relazionate con la droga che mirano ad avviare i bisogni della droga. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi: la gente che ha catturato 400mg di CBD, la gente che ha catturato 800mg di CBD e di un gruppo del placebo. Gli interventi sono stati catturati per i tre giorni consecutivi. L'esperimento doppio è stato accecato, significante che nè i ricercatori, nè i partecipanti erano informati di quali circostanze sono stati definiti durante all'esperimento.

I partecipanti hanno avvertito gli più alti bisogni dopo avere veduto i video riferiti eroina rispetto ai video neutrali come previsto. Tuttavia, quei partecipanti che hanno catturato CBD come componente del trattamento hanno riferito a meno bisogni della droga quella gente nel gruppo del placebo dopo l'esposizione alle indicazioni relazionate con la droga. I risultati egualmente dimostrano la riduzione dell'ansia come pure la riduzione in frequenza cardiaca e cortisol che è “l'ormone di sforzo„. Gli effetti sull'intervento erano visibili non appena un'ora dopo amministrazione di CBD ed erano fino a una settimana ancora visibile dopo l'intervento.

Stato corrente del trattamento di tossicodipendenza e degli orientamenti futuri

Il farmaco disponibile per dipendenza dell'opioide purtroppo ha soltanto efficacia temporanea perché queste sostanze hanno beni inducenti al vizio stessi. CBD può fornire un modo potenzialmente alternativo di ottimizzazione della tossicodipendenza senza causare ulteriore dipendenza.

Tuttavia, c'è ancora prova limitata per supportare l'uso di CBD trattare la tossicodipendenza. Le prove precliniche effettuate sono sugli animali e ci sono pochi studi umani. Fin qui, nessun test clinico sugli esseri umani è stato completato ed egualmente sarà importante valutare l'effetto a lungo termine di uso di CBD oltre una settimana di intervento.

Sebbene un candidato di promessa per il trattamento di tossicodipendenza, attualmente avanzi la ricerca deve essere effettuata prima che CBD possa essere usato sicuro per trattare la tossicodipendenza.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Aug 22, 2019

Mihaela Dimitrova

Written by

Mihaela Dimitrova

Mihaela's curiosity has pushed her to explore the human mind and the intricate inner workings in the brain. She has a B.Sc. in Psychology from the University of Birmingham and an M.Sc. in Human-Computer Interaction from University College London.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dimitrova, Mihaela. (2019, August 22). Può CBD essere usato per trattare la tossicodipendenza?. News-Medical. Retrieved on May 17, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Can-CBD-be-Used-to-Treat-Drug-Addiction.aspx.

  • MLA

    Dimitrova, Mihaela. "Può CBD essere usato per trattare la tossicodipendenza?". News-Medical. 17 May 2021. <https://www.news-medical.net/health/Can-CBD-be-Used-to-Treat-Drug-Addiction.aspx>.

  • Chicago

    Dimitrova, Mihaela. "Può CBD essere usato per trattare la tossicodipendenza?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Can-CBD-be-Used-to-Treat-Drug-Addiction.aspx. (accessed May 17, 2021).

  • Harvard

    Dimitrova, Mihaela. 2019. Può CBD essere usato per trattare la tossicodipendenza?. News-Medical, viewed 17 May 2021, https://www.news-medical.net/health/Can-CBD-be-Used-to-Treat-Drug-Addiction.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.